RetroscenaTV

OD Zero: TCL presenta il futuro dei televisori

Luca Fontana
Zurigo, il 24.09.2021
Traduzione: Leandra Amato

TCL vuole fissare nuovi standard nel settore LCD con l'X92 Pro, previsto per la fine dell'anno. Il TV in poche parole: 8K, Google TV e tecnologia OD Zero.

A Parigi, TCL ha invitato i giornalisti alla sua mostra dei prodotti; cuffie, smartphone, soundbar – cose del genere. Ma gli occhi erano puntati soprattutto su un televisore: l'X92 Pro con tecnologia OD Zero. Secondo il gigante televisivo cinese, questo è il prossimo futuro dei televisori.

E per il resto? L'X92 Pro è un televisore 8K da 85 pollici. Non saranno proposti modelli più piccoli. Costa anche tanto: circa 10 000 euro. Il suo lancio sul mercato è previsto per la fine di novembre, al più tardi all'inizio di dicembre 2021.

Cara industria televisiva, la Cina chiama

Per cominciare: quando parlo di gigante dei TV, non è per gentilezza. TCL potrebbe non essere ancora un marchio noto in questo paese come Samsung, Sony e LG. A livello globale, tuttavia, l'azienda con sede a Shenzhen è il secondo produttore di televisori più grande al mondo. Più grande di Sony e LG; solo Samsung produce attualmente più televisori all'anno.

I mercati più forti di TCL sono la Cina, ovvio, e gli Stati Uniti. Da due anni, TCL sta cercando di conquistare il mercato europeo. Un'impresa non facile, come sa Olivier Semenoux, responsabile della gestione dei prodotti per TCL Europe, che non solo ci ha guidato attraverso la fiera dei prodotti di Parigi, ma che ho anche avuto l'occasione di intervistare lo scorso aprile.

  • RetroscenaAudio

    Intervista a TCL: «La tecnologia Mini LED non è solo buona come l'OLED, ma migliore»

Allora come oggi, è chiaro: il grande orgoglio di TCL è la sua tecnologia mini LED, che dovrebbe garantire livelli di nero perfetti quasi come un OLED, ma allo stesso tempo risplendere con la stessa luminosità dei televisori LCD convenzionali. Il meglio dei due mondi. Per gli acquirenti, questo dovrebbe garantire il miglior contrasto disponibile nei televisori. Colori ricchi, ma naturali. Olivier ha detto nell'intervista:

«La tecnologia Mini LED non è solo buona come l'OLED, ma migliore».
X92 Pro: è questo il futuro immediato dei televisori?
X92 Pro: è questo il futuro immediato dei televisori?

Nel 2019, con l'X10, hanno portato sul mercato il primo TV mini LED al mondo. Anche se la concorrenza di Samsung e LG ha recuperato quest'anno, TCL sottolinea che il vantaggio è ancora dalla sua parte.

OD Zero – come i mini LED, ma meglio

Il punto, letteralmente, è questo: ciò che rende l'OLED così forte rispetto ai suoi TV concorrenti è che i milioni di pixel che creano l'immagine sono auto-luminosi e quindi non richiedono una retroilluminazione a LED. Un televisore UHD OLED, con i suoi più di otto milioni di pixel, può quindi controllare con precisione quali aree dell'immagine devono essere scure o addirittura nere e dove i pixel devono invece brillare al massimo.

I televisori LCD non possono farlo. I loro LED non sono abbastanza piccoli da permettere ad ogni pixel LCD di avere il proprio LED controllabile individualmente. Questo spesso significa che dove dovrebbe esserci il nero, c'è invece un grigio scuro. Non va bene per i contrasti. Tuttavia, presto ci dovrebbero essere LED abbastanza piccoli. Presto. Forse. Esistono già dei proof-of-concept funzionanti. Tuttavia, non sono a buon mercato. Al massimo per i clienti aziendali.

  • Novità e trendAudio

    Samsung erfindet die TV-Welt neu – behaupten sie

Nel frattempo, l'industria dei TV LCD – in particolare TCL – punta sulla tecnologia mini LED. In poche parole, i LED sono abbastanza piccoli affinché non solo alcune decine di loro forniscano la luce di fondo, ma migliaia. Da qui il nome.

Ma ora: che cos'è OD Zero?

«OD Zero» sta per Optical Distance Zero. Questo significa che i nostri nuovi mini LED sono grandi solo 152 micrometri», spiega Olivier Semenoux, premendo in modo dimostrativo i polpastrelli del pollice e dell'indice, «in altre parole, più sottili di un capello umano». Inoltre, la distanza tra il LED e il vetro del display è pari a zero. Questo assicura una migliore uniformità nell'illuminazione dell'immagine rispetto alla concorrenza.

Circa un centimetro di spessore. Molto sottile per un televisore LCD, anche grazie a OD Zero.
Circa un centimetro di spessore. Molto sottile per un televisore LCD, anche grazie a OD Zero.

Quando chiedo quanti mini LED sono installati nell'X92 Pro, Semenoux esita. Non mi sorprende. Nessun produttore di TV ama parlare del numero di mini LED. Infatti, nel resoconto viene spesso tramandato: più mini LED sono installati e meglio è. È troppo semplice, dice Semenoux: «Ciò che è più importante è se i mini LED che si combinano per formare zone dimmerabili possono effettivamente essere controllati individualmente. Quindi, se si accendono e si spengono nel modo più individuale possibile a seconda delle informazioni dei pixel».

Alla fine, Semenoux confessa. Nel modello X92 Pro da 85 pollici ci sono più di 2000 zone dimmerabili. Circa 20 mini LED sono raggruppati in ciascuna zona. Questo fa un totale di 40 000 mini LED su oltre 33 milioni di pixel.

OD Zero fornirà «livelli di nero perfetti in stile OLED» nonostante la discrepanza tra il numero di mini LED e i pixel? Secondo la mia prima impressione da Parigi, basata su un modello in prevendita: no. OD Zero è comunque impressionante e, senza dubbio, il migliore che abbia mai visto in termini di livelli di nero su un televisore LCD. Anche meglio di quello che Samsung sta producendo attualmente nel settore dei mini LED.

  • RecensioneTV

    Neo QLED: il QN95A di Samsung alla prova

Non c’è da sorprendersi: nessun produttore di TV offre attualmente mini LED così piccoli come TCL. Da qui l'annuncio di Olivier Semenoux in un'intervista di qualche mese fa:

«Non credo che ci sia molto da imparare da Samsung in termini di Mini LED».

Google TV, finalmente, e upscaling

L'X92 Pro non è fatto solo di mini LED. La tecnologia delle nanoparticelle, che TCL, come i suoi concorrenti sudcoreani, chiama QLED, dovrebbe garantire colori particolarmente puliti. Il pannello brilla a un massimo di 1800 nit e si aggiorna a 120 fotogrammi al secondo, la stessa velocità di tutti i televisori di fascia alta; questo dovrebbe renderlo particolarmente interessante per i gamer, proprio come le connessioni HDMI 2.1 che supportano ALLM e VRR.

Per quanto riguarda il software, sono particolarmente soddisfatto dell'upgrade a Google TV.

  • Novità e trendAudio

    Risposta a una domanda nei commenti: Cos’è Google TV?

Google TV è il successore dell'undicesima generazione di Android TV. L'interfaccia utente sembra un po' diversa. Più ordinata. Google TV, tuttavia, proprio come qualsiasi altro sistema operativo per smart TV, è un luogo da cui si accede ad applicazioni come Netflix, Amazon Prime, Disney+ o il Play Store. Una nuova caratteristica è che sotto la linea «Continua a guardare» dovrebbero esserci tutti i film e le serie che hai iniziato ma non ancora finito o che hai sulla lista.

Google TV succede ad Android TV 11.
Google TV succede ad Android TV 11.

A proposito: tutti i TV TCL del 2020 e più recenti otterranno l'aggiornamento a Google TV. Questo esclude l'X10, ad esempio, ma non il C82.

«E poi c'è il nostro upscaler IA», spiega Semenoux, mostrando un video di YouTube con risoluzione Full HD. Ciò significa: la fonte con informazioni per poco più di due milioni di pixel viene scalata fino a oltre 33 milioni di pixel sul display 8K dell'X92 Pro. L'intelligenza artificiale del processore confronta ogni singolo fotogramma con alcuni milioni di immagini simili dal cloud di TCL, spiega Semenoux. L'IA decide infine autonomamente come l'immagine Full HD dovrebbe apparire nella risoluzione 8K.

La procedura non è del tutto nuova. Samsung ha iniziato nel 2018.

  • Retroscena

    Samsung Q900R: AI Upscaling erklärt

Se non vuoi collegare il tuo televisore a Internet, non è un problema, dice Semenoux. Dopo tutto, 200 immagini sono immagazzinate nella memoria locale dell'X92 Pro. Effettivamente mi è piaciuto l'upscaling nell'esempio di Parigi. Ma una prima impressione non sostituisce una revisione adeguata e dettagliata.

Purtroppo non posso promettere una cosa. L'X92 Pro è un mostro di TV. A parte la sua diagonale di più di due metri, poggia su due enormi gambe tenute insieme da una specie di soundbar 5.1.2. Farlo entrare nel mio appartamento dovrebbe essere impossibile.

Sfortunatamente, gli altoparlanti non erano ancora in funzione nel modello in prevendita dell'X92 Pro.
Sfortunatamente, gli altoparlanti non erano ancora in funzione nel modello in prevendita dell'X92 Pro.

Ma darò il massimo per riuscire a fare una recensione in qualche modo.

A 34 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

La mia zona di comfort consiste in avventure nella natura e sport che mi spingono al limite. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono un appassionato di colonne sonore dei film e ciò si sposa perfettamente con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot». 


TV
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader