Risposta a una domanda nei commenti: Cos’è Google TV?

Risposta a una domanda nei commenti: Cos’è Google TV?

Luca Fontana
Zurigo, il 01.10.2020
Traduzione: Nerea Buttacavoli
La «Launch Night In» di Google non ha portato solo nuovi smartphone Pixel, ma anche un nuovo Chromecast. La novità è che viene fornito con un sistema operativo: Google TV.

Il collega Jan Johannsen ha detto bene: invece di un grande evento con ospiti e conferenze dal vivo, la «Launch Night In» di Google consisteva di mezz'ora di presentazione online dei prodotti, che ha ricordato un po’ una televendita premium.

*Pixel 5 und Pixel 4a 5G:** Googles 5G-Smartphones sind sich ähnlicher als die Namen vermuten lassen
News & TrendsAudio + Heimkino

Pixel 5 und Pixel 4a 5G: Googles 5G-Smartphones sind sich ähnlicher als die Namen vermuten lassen

Il punto cardine della presentazione non erano assolutamente solo gli smartphone Pixel 5G. Google ha presentato anche un nuovo Chromecast: si tratta di un dongle, che si collega al televisore via HDMI e permette di trasmettere tutto in streaming direttamente dallo smartphone al televisore. Netflix, YouTube o foto memorizzate sul cellulare e così via.

La novità di questo Chromecast è che ottiene un sistema operativo: Google TV. Infatti, Chromecast non vuole più essere solo l'estensione TV per lo smartphone. C’è aria di enigmi. Lo pensa anche paraDice – bel nome utente – che commenta così l’articolo di Jan:

“ Google TV? È come Android TV o è qualcosa di diverso? ”
paraDice, 1 ottobre 2020

Diamo un’occhiata.

Google TV sostituisce film e serie di Google Play

La buona notizia: Google TV non è un servizio di streaming come Netflix, Apple TV+ o Disney+. Non ancora, almeno. Chissà, forse un giorno lo diventerà. Ad ogni modo, oggi Google TV è un sistema operativo basato su Android TV.

Android TV, a sua volta, è il sistema operativo progettato per le smart TV basato su Android, come si può dedurre già dal nome. Forse ti è familiare se hai avuto a che fare con un TV Sony, TCL, o anche con la console Nvidia Shield. Ecco un esempio di Android TV. Arriveremo a Google TV tra un minuto.

Android TV su Sony AG9, video registrato l'anno scorso. Mi dispiace per la ripresa traballante. Nel frattempo mi sono procurato un treppiede. Yeah.

Google TV è simile. Innanzitutto, è un sistema operativo che consente di accedere ad applicazioni come Netflix, Amazon Prime, Disney+ e Play Store da un unico luogo. La differenza sta nel concetto di base con cui sono stati concepiti i due sistemi.

Android TV è un software open source per smart TV. Google TV è, per quanto possiamo dedurre dalla «Launch Night In», la ROM personalizzata di Google, che viene posizionata al di sopra di Android TV. Google TV dovrebbe funzionare sul maggior numero possibile di dispositivi intelligenti. Android TV, invece, si limita ai televisori. Google TV inizia con il nuovo Chromecast, che viene quindi battezzato «Google Chromecast with Google TV».

Dopo Chromecast, Google TV segue su smartphone Android dove Google TV diventa un'app e sostituisce «Film & Serie Google Play».

Per il momento niente Google TV per Apple o i nuovi smartphone Huawei
Per il momento niente Google TV per Apple o i nuovi smartphone Huawei
Immagine: Google

Quali dispositivi seguiranno? Non si sa. I produttori di TV che già utilizzano Android TV potrebbero essere interessati, soprattutto viste le nuove caratteristiche di Google TV. Le impostazioni del dispositivo così come le impostazioni/calibrazioni di immagini e suoni, possono ancora essere effettuate tramite Android TV dove Android TV è già attivo. Tuttavia, questo sarebbe concepibile solo a partire dal 2021 – al più presto.

Google TV: caratteristiche principali

Allora: Google TV è un sistema operativo basato su Android TV, che per il momento funziona sul nuovo Chromecast di Google e ha molte nuove caratteristiche. Su smartphone Android, è un’app che sostituisce Film & Serie Google Play e che offre le stesse nuove caratteristiche.

Quali sono queste caratteristiche?

Google vuole soprattutto semplificare la ricerca dei contenuti che potrebbero piacerti. Molto perspicace: la ricerca di contenuti dura spesso più del contenuto stesso. Il focus – la schermata «For You» – è quindi una panoramica di tutti i servizi di streaming a cui sei abbonato.

«For You» è come la schermata iniziale di Google TV
«For You» è come la schermata iniziale di Google TV
Immagine: Google

Se scorri in basso nella schermata «For You», troverai tutti i contenuti che hai iniziato e non ancora finito. E una barra «Continua a guardare». Il punto forte: include tutti i contenuti, indipendentemente dalla piattaforma streaming sulla quale li stavi guardando.

Con Android TV ci sarebbe una barra «Continua a guardare» per ogni piattaforma di streaming. Qui è tutto in una sola barra.
Con Android TV ci sarebbe una barra «Continua a guardare» per ogni piattaforma di streaming. Qui è tutto in una sola barra.
Immagine: Google

Altrettanto pratica: la funzione di ricerca di Google. Almeno in inglese, non è nemmeno necessario conoscere il titolo esatto del film o della serie per trovare i contenuti correlati. Un esempio: «Batman movies» mostra tutti i film di Batman – anche in questo caso indipendentemente dalla piattaforma di streaming.

Può essere gestito anche con il comando vocale.
Può essere gestito anche con il comando vocale.
Immagine: Google

E infine, abbiamo le cosiddette «Watchlist». Anche queste funzionano – come potrai immaginare – indipendentemente dalla piattaforma di streaming. La cosa figa è che puoi aggiungere contenuti alla watchlist, da guardare in seguito via Google TV, anche dal browser del PC.

La watchlist mostra contenuti indipendenti dal servizio di streaming.
La watchlist mostra contenuti indipendenti dal servizio di streaming.
Immagine: Google

Google TV può essere utilizzato anche come hub per la smart home. Se hai una telecamera Nest, puoi farti mostrare dal TV chi sta suonando il campanello. Grandioso. Gli americani amano questi aggeggi di sorveglianza.

Google TV su Google Chromecast

Dulcis in fundo, qualche parola sul nuovo Chromecast. Affinché Google TV possa essere controllato decentemente anche senza smartphone, il dongle del TV riceve per la prima volta un telecomando.

Disponibile addirittura in diversi colori
Disponibile addirittura in diversi colori
Immagine: Google

Minimalista, ma pratico. Naturalmente Chromecast può ancora trasmettere in streaming i contenuti del tuo smartphone sul televisore. Ma grazie a Google TV, non fa più «solo» questo. La strategia è chiara: Google vuole competere con dongle simili della concorrenza, come il Fire TV Stick di Amazon.

Le specifiche:

  • Massima risoluzione: UHD / 60 fotogrammi al secondo
  • Formati HDR supportati: HDR10, HDR10+ e Dolby Vision
  • Formati audio supportati: Dolby Digital, Dolby Digital Plus e Dolby Atmos

Ultima domanda: quando avremo tutto questo?

Chromecast con Google TV è già stato rilasciato negli USA. In Germania, il nuovo Chromecast sarà disponibile in tre colori per circa 70 euro già a metà ottobre. Purtroppo non si sa quando la Svizzera potrà gioire del dongle di Google.

Quindi, «dear paraDice», spero di aver risposto alla tua domanda. Altrimenti lascia un commento in fondo alla pagina. Farò del mio meglio per rispondere.


Non vuoi perderti notizie e curiosità sull'abbagliante mondo del cinema e delle serie TV in futuro? Allora segui il mio profilo cliccando su «Segui l’autore» in basso.

A 84 persone piace questo articolo


Luca Fontana
Luca Fontana
Editor, Zurigo
Avventure nella natura e sport che mi spingono al limite descrivono la mia zona confortevole. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono entusiasta delle colonne sonore dei film e ciò si sposa con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot».

Potrebbero interessarti anche questi articoli