RecensioneAudio

Nuovo contro vecchio: due amplificatori Pioneer a confronto

David Lee
Zurigo, il 11.04.2022
Traduzione: Leandra Amato

I classici amplificatori stereo, che vogliono semplicemente essere degli amplificatori, esistono ancora. Il Pioneer A-40AE è adatto a sostituire un modello vecchio, anche se si perde la sensazione nostalgica.

Recentemente ho tirato fuori un vecchio amplificatore Pioneer e l'ho messo a nuovo. Mi piace il design dei vecchi dispositivi, ma anche il suono mi convince.

  • RetroscenaAudio

    La rinascita del Pioneer SX-550

Così mi sono chiesto: esiste qualcosa di simile oggi? C'è unanimità tra i fan dei vecchi sistemi hi-fi, e la risposta è... no. Questo è il motivo per cui ci si dovrebbe prendere cura dei vecchi dispositivi.

Non troverai più un amplificatore con questo design e queste caratteristiche. Ma anche questo non avrebbe senso. Rinunceresti a tutte le conquiste hi-fi degli ultimi 40 anni per avere funzioni che oggi sono inutili. Il vecchio amplificatore è in realtà un ricevitore, cioè ha una radio integrata. Pertanto, metà del pannello frontale è occupato da una scala di frequenza analogica. Le frequenze per le onde medie sono già obsolete oggi, e presto anche la FM verrà disattivata.

Tuttavia, qualcosa rimane ancora desiderabile: il design elegante in argento, la lavorazione di alta qualità, i componenti durevoli e il bel suono.

Il nuovo Pioneer

Il Pioneer A-40AE potrebbe soddisfare le specifiche: stessa marca, stesso colore, più o meno le stesse dimensioni, e le caratteristiche sono sorprendentemente simili pur avendo 42 anni di differenza.

I punti in comune includono:

  • Connessioni per varie fonti audio, inclusa una connessione phono
  • Line out per la registrazione, per esempio su un mangianastri
  • Possibilità di collegare due coppie di altoparlanti e usarli separatamente o simultaneamente
  • Controlli per bassi, alti, bilanciamento
  • Tasto loudness

Ho già menzionato la differenza più evidente: il Pioneer A-40AE non è un ricevitore, quindi non ha una radio integrata. Inoltre, non è così antiquato come sembra a prima vista. Anche se non ha funzioni di rete integrate o porte USB, è certamente adattato all'era digitale, come mostrano le altre differenze.

Pioneer SX-550Pioneer A-40AE
Telecomandono
Line In3 (2× tape, 1× aux)4
Line Out2 (tape)1
Ingresso CDno
Ottico digitaleno
Coassiale digitaleno
Ingresso preamplificatore no
Commutatore monono
Ingresso microfonono

L'ingresso del microfono del Pioneer SX-550 non è particolarmente utile perché non si lascia utilizzare con altre fonti. E mentre sono in vena di critiche: quando le cuffie sono collegate, gli altoparlanti non si spengono automaticamente. Benvenuti nel 1980.

Prima impressione

Il peso di 8,2 chilogrammi mi dà la sensazione di aver ordinato «qualcosa di sostanzioso». Il dispositivo sembra ben fatto, mi piace il design. Il retro sembra più bello del vecchio Pioneer SX-550, ma le connessioni sono meno accessibili dall'alto.

Sembra buono...
Sembra buono...
... e anche pratico.
... e anche pratico.

I controlli sembrano economici – leggeri e vuoti. I pulsanti del vecchio dispositivo sono più pesanti e sembrano molto solidi, anche se sono in parte di plastica. Almeno i comandi dell'A-40AE girano regolarmente, non hanno gioco e non si premono né troppo facilmente né troppo difficilmente. Solo il quadrante di ingresso è troppo leggero per i miei gusti.

Le iscrizioni sono piccole, ma leggibili.

Per prima cosa, gioco un po' con le impostazioni del suono. L'amplificatore ha un circuito diretto che bypassa i bassi e gli alti. Le distanze più brevi dovrebbero portare a una migliore qualità del suono. Sento la differenza solo quando non c'è musica: in modalità diretta, inizia a sibilare in modo udibile poco prima del volume massimo. Senza commutazione diretta, il rumore è già udibile da circa il 60 percento del volume, con gli acuti che amplificano l'effetto.

Inoltre, c'è un tasto loudness, proprio come nel vecchio modello. Questo aumenta i bassi e gli alti in modo che il suono sia potente anche a basso volume. Il suono è molto diverso da quello che si ottiene regolando i bassi e gli alti. L'effetto mi piace molto. Il rovescio della medaglia del volume, tuttavia, è che il rumore è udibile anche a basso volume – fortunatamente solo quando non c'è musica in riproduzione.

Confronto diretto

Ora collego i miei altoparlanti stereo al vecchio e al nuovo amplificatore allo stesso tempo. I doppi ingressi degli altoparlanti lo rendono possibile. Aggiornamento: questa non è stata una grande idea. È meglio collegarne solo uno alla volta, anche se questo crea una pausa nell'impressione di ascolto.

In un confronto diretto, il vecchio Pioneer SX-550 sibila molto silenziosamente, con o senza loudness. Il rumore non aumenta con il volume. Solo alzando gli alti aumenta. Uno a zero per il vecchietto.

La compensazione, tuttavia, arriva in fretta quando si tratta del suono. Il vecchio amplificatore manca di alti. Per arrivare allo stesso livello del dispositivo nuovo in posizione neutra, devono essere girati al massimo. Non posso dire se questo sia un segno dell'età o delle caratteristiche sonore originali del Pioneer SX-550. Non suona così noioso da sembrare un difetto. Ma un po' più di margine negli alti sarebbe auspicabile – e soprattutto, gli alti non dovrebbero scendere ancora di più in futuro.

Aggiornamento: dopo aver collegato gli altoparlanti singolarmente e averli ascoltati di nuovo, non posso più dire che gli alti calino. Il vecchio Pioneer suona benissimo.

Anche a parte gli alti, i due amplificatori suonano diversi – ma non posso dire quale sia migliore. Il nuovo suona più duro e secco, forse anche più preciso. Con quello vecchio, mi piace di più il suono stereo, ma non so dire esattamente perché.

Ciò che è chiaro è che il Pioneer SX-550 produce significativamente più volume. Questo nonostante il fatto che i dati tecnici mostrino una potenza nominale significativamente inferiore. Tuttavia, non ho spinto i dispositivi al loro limite di potenza, quindi è possibile che l'immagine cambi se il volume è al massimo.

Longevità

La cosa affascinante del Pioneer SX-550 è che funziona ancora perfettamente con più di 40 anni. Mi chiedo se il nuovo sarà mai in grado di farlo Non ne ho idea.

Uno sguardo all'interno mostra almeno che non sono stati usati condensatori economici. Pioneer ha creato i due grandi condensatori principali in collaborazione con Elna, un produttore tedesco di componenti con una buona reputazione. Altrimenti, ci sono componenti dei produttori giapponesi Panasonic e Nichicon.

Le parti Elna e un paio di condensatori con l'eufonico nome Nichicon Fine Gold.
Le parti Elna e un paio di condensatori con l'eufonico nome Nichicon Fine Gold.

Il Pioneer A-40AE non ha caratteristiche che diventano rapidamente obsolete. Con il mio amplificatore del 2012, varie cose sono diventate obsolete in pochi anni: la versione Bluetooth, la connessione USB lenta e l'integrazione di Spotify che a un certo punto ha smesso di funzionare. Il Pioneer A-40AE non ha nemmeno questi moderni fronzoli incorporati. Di sicuro, su questo dispositivo non dovrò mai aspettare un aggiornamento del firmware. Questo è certamente un vantaggio in termini di longevità.

Conclusione: non è lo stesso, ma un valido sostituto

Il Pioneer A-40AE è un degno sostituto degli amplificatori veterani che devono essere ritirati. Non c'è nulla di cui lamentarsi in termini di suono e funzionamento – tranne il rumore udibile quando il volume è attivato. Il nuovo dispositivo manca del fascino degli anni '70 e '80, ma è tecnicamente adattato al tempo di oggi e ancora un classico amplificatore hi-fi. Nessuno sa se sarà altrettanto durevole, ma il concetto suggerisce che potrebbe esserlo.

A 52 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Il mio interesse per il mondo IT e lo scrivere mi hanno portato molto presto a lavorare nel giornalismo tecnologico (2000). Mi interessa come possiamo usare la tecnologia senza essere usati a nostra volta. Fuori dall'ufficio sono un musicista che combina un talento mediocre con un entusiamso eccessivo. 


Audio
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader