Retroscena

Paramount+ verrà lanciato a dicembre – ecco cosa sappiamo già

Luca Fontana
19.09.2022
Traduzione: Nerea Buttacavoli

Nel dicembre 2022 verrà lanciato ufficialmente il nuovo servizio di streaming Paramount+. È ora di parlare dei dettagli già noti come l'offerta e il prezzo.

Il famoso studio cinematografico americano Paramount Pictures vuole espandere la sua posizione con un proprio servizio di streaming. Non sono l’unico a cui questa notizia fa drizzare le orecchie: i suoi marchi principali includono franchise e serie come «Mission Impossible», «Star Trek», «Terminator», «Spongebob», «The Good Fight» e «Top Gun».

Sappiamo dall'anno scorso che il servizio di streaming sarebbe stato introdotto nel nostro paese «nel 2022», e da giugno sappiamo anche il mese esatto: dicembre 2022.

Ma cos'altro sappiamo?

L'offerta: significativamente ridotta rispetto agli USA

Attualmente nessuno sa ancora quanto sarà grande l’offerta in Germania, Austria e Svizzera, ma ci sono degli indizi: Paramount ha già lanciato il suo servizio di streaming in alcuni paesi europei, tra cui Regno Unito, Irlanda e Italia. Il fatto che l'offerta sia significativamente inferiore a quella degli Stati Uniti non sorprende. L'unica cosa inaspettata è quanto sia inferiore.

  • USA: 3025 film e 744 serie – 3769 titoli in totale
  • Gran Bretagna e Irlanda: 408 film e 253 serie – 661 titoli in totale
  • Italia: 391 film e 193 serie – 584 titoli in totale

Quindi i Paesi europei devono accontentarsi di circa il 15-17% dell’offerta americana. Si tratta di un tasso significativamente peggiore rispetto a tutti gli altri servizi di streaming americani.

Amazon Prime Video, ad esempio, offre 10029 titoli negli Stati Uniti. La Germania ne riceve il 48,9%, la Svizzera addirittura il 62,5%. Da Netflix, l’offerta svizzera e tedesca è persino più ampia di quella americana. Lo stesso vale per Disney+, ma soprattutto perché Disney distribuisce molti contenuti per adulti in Europa tramite l'etichetta «Star» dell'app Disney+; negli Stati Uniti, invece, tramite l'app Hulu.

Quanto costerà Paramount+?

Non si sa ancora quanto costerà l'abbonamento in Svizzera e in Austria. In Germania, inizialmente costerà 7,99 euro al mese. L'esperienza dimostra, tuttavia, che l'abbonamento in Svizzera sarà probabilmente un po' più costoso che nei Paesi vicini.

Ci saranno produzioni Paramount?

Sì. Ci sono già e sono attualmente disponibili tramite Sky Cinema in Germania o Sky Show in Svizzera. Esempi significativi: la versione drammatica de «Il principe di Bel-Air» – qui trovi la recensione del collega Jan – e la serie «Halo». Il motivo è un accordo di esclusiva tra Sky e Paramount in Europa. Di conseguenza, chi ha un abbonamento Sky Cinema e/o Sky Show riceverà gratuitamente tutte le produzioni interne di Paramount+. Al contrario, i film e le serie Paramount rimangono disponibili per i non abbonati a Sky attraverso il servizio di video-on-demand di Sky.

Almeno questo dice il comunicato stampa ufficiale. La rivista online svizzera «vybe», invece, sostiene di aver appreso di prima mano che la divisione dei contenuti di Paramount+ non sarà poi così semplice. Pertanto, contrariamente a quanto annunciato inizialmente, alcune produzioni interne saranno distribuite esclusivamente da Sky, altre solo da Paramount e altre ancora da entrambe le piattaforme.

Per dirla diversamente: è complicato.

Dopotutto, Paramount ha promesso di commissionare almeno 150 produzioni interne entro il 2025. Queste saranno prodotte in tutto il mondo, anche in Germania e in Francia. Una di esse proviene addirittura da uno svizzero, Dani Levy. Dirigerà la serie comica «Der Scheich», in cui un impostore finge di essere un ricco sceicco arabo e porta inavvertitamente l'intera politica e l'economia svizzera sull'orlo di una crisi nazionale.

Quali sono i piani a lungo termine di Paramount?

Si prevede che il servizio crescerà rapidamente fino a diventare una forza streaming seria e influente. Paramount+ ha già circa 43 milioni di abbonati in tutto il mondo. Il lancio europeo, nello specifico quello in Germania, Svizzera e Austria, non metterebbe ancora Paramount sul podio dei servizi streaming – Netflix, Disney+ e Prime Video sono semplicemente troppo grandi –, ma lascerebbe almeno dietro la concorrenza di HBO Max di Warner Bros – 48,6 milioni di abbonati – e AppleTV+ di Apple – 40 milioni di abbonati.

Una seccatura in particolare per la Warner Bros.: lo studio cinematografico ha infatti firmato un accordo quinquennale con Sky nel 2019. Secondo i termini dell'accordo, Sky manterrà i diritti di distribuzione esclusivi per i contenuti di HBO in Europa. L’accordo – sempre che HBO Max sopravviva fino alla fine del 2024 – ha portato soldi nelle casse della Warner Bros. a breve termine, ma allo stesso tempo impedisce un lancio di HBO Max nell'importante mercato europeo. L'amministratore delegato della WarnerMedia Jason Kilar lo ha ammesso lo scorso marzo.

Paramount+ ha quindi strada libera – per ora.

A 45 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

La mia zona di comfort consiste in avventure nella natura e sport che mi spingono al limite. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono un appassionato di colonne sonore dei film e ciò si sposa perfettamente con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot». 


Film e serie
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader