RecensioneAudio

Devialet Phantom I: un concerto dal vivo in salotto

David Lee
Zurigo, il 28.03.2022
Traduzione: Leandra Amato

Se stai cercando degli altoparlanti attivi multi-room e non sai come spendere 6500 franchi, ho un consiglio per te.

La vita è troppo breve per avere degli altoparlanti scadenti. Ecco perché sto provando qualcosa di molto costoso. Il Devialet Phantom I 108 dB costa più di 3000 franchi. Ne provo due, visto che possono essere utilizzati come sistema multi-room o in stereo. Costo totale: circa 6500 franchi.

Per questi soldi, Devialet dice di offrire un tweeter in titanio, un «suono in forma pura e non deformata, raffinato in oro 22 carati» – qualunque cosa significhi. Ad ogni modo, il midrange e i woofer sono in alluminio. Il volume di 108 dB equivale apparentemente a 1100 watt sinusoidali ed è più forte che stare vicino a un altoparlante in un club. Sorprendentemente, non c'è bisogno di un porto d'armi per questo.

Fantasma I 108 dB (Airplay 2, WiFi, Bluetooth, SBC, AAC, AVRCP, A2DP)
3200.–
Devialet Fantasma I 108 dB (Airplay 2, WiFi, Bluetooth, SBC, AAC, AVRCP, A2DP)
11
Fantasma I 108 dB (Airplay 2, WiFi, Bluetooth, SBC, AAC, AVRCP, A2DP)
3200.–
Devialet Fantasma I 108 dB (Airplay 2, WiFi, Bluetooth, SBC, AAC, AVRCP, A2DP)
11

Non solo il prezzo è elevato, ma anche il peso. Una scatola pesa undici chilogrammi e contiene un amplificatore molto potente. Forse ha anche bisogno del peso per la stabilizzazione ad alto volume.

Il design degli altoparlanti Phantom richiede un po' di tempo per abituarsi. Soprattutto con la variante bianca: Mentre disimballo i dispositivi, i miei colleghi d'ufficio credono si tratti di un umidificatore. Una volta sistemati, gli altoparlanti hanno già un aspetto migliore.

Posso collegare il Phantom senza fili in due modi: direttamente via Bluetooth o con AirPlay di Apple attraverso la rete domestica. Il dispositivo supporta anche UPnP, ma non l'ho provato. Potrei anche collegare gli altoparlanti attivi a una sorgente tramite cavo ottico, se fossi attrezzato per farlo. Non posso fare nulla neanche con la connessione LAN.

Prima impressione

Le istruzioni per l'uso si limitano allo scaricare l'app. Devo vedere tutto il resto nell'app. La messa in funzione con l'applicazione per smartphone funziona, ma richiede diversi minuti per ogni passo.

La prima impressione di ascolto: suona abbastanza bene. Ma l'effetto di un singolo dispositivo è limitato. Quindi metto in funzione il secondo Phantom e lo collego al primo. Entrambi gli altoparlanti suonano simultaneamente, quindi ho già un semplice sistema multi-room. Con un altro clic sull'applicazione, i due altoparlanti si collegano per formare una coppia stereo.

Sono entusiasta. «Revelator» di Gillian Welch suona come se un concerto si stesse svolgendo dal vivo nel mio salotto. Mi viene la pelle d'oca.

Ma gli altoparlanti Phantom possono anche essere pesanti per i bassi. Per essere più precisi, questa è addirittura la loro specialità. L'hip hop suona bene. Ancora meglio «Bad Guy» di Billie Eilish. Che sballo! I like when you get mad!

Seconda, terza e quarta impressione

L'esperienza mi insegna che l'entusiasmo iniziale può scemare in fretta. Quindi continuo ad essere critico e ad ascoltare attentamente.

Fattori come l'acustica della stanza, il posizionamento degli altoparlanti e le preferenze personali giocano un ruolo importante nella qualità del suono. Posso solo fare un confronto diretto con il mio sistema domestico convenzionale. Tuttavia, questo è molto più economico: gli altoparlanti passivi del marchio Magnat costano insieme ben 500 franchi. I medi sono più accentuati. Nel caso del dispositivo di Gillian Welch linkato sopra, questo lo fa suonare più «fuori dagli schemi» e meno come «concerto live in salotto». Il basso è molto più pesante sui costosi altoparlanti Phantom. Gli alti sono anche estremamente chiari, questo è probabilmente uno dei motivi dell'impressione da concerto live.

Per regolare il suono, l'app offre il classico equalizzatore con controlli di bassi e alti. Trovo la modalità notturna più interessante: con un solo tocco, i bassi aggressivi possono essere ridotti per non disturbare i vicini o i coinquilini. La modalità notturna suona sempre allo stesso modo, non importa come sia impostato l'equalizzatore. Se le mie orecchie non mi ingannano, non fa altro che portare il controllo dei bassi al minimo e quello degli alti al centro. Ma è comodo averlo a portata di mano proprio accanto al controllo del volume invece di dover cercare l'equalizzatore nelle impostazioni.

Se i due altoparlanti sono mono, cioè in stanze diverse, il volume e il suono possono essere regolati per ogni altoparlante. Ma non in modalità stereo. Allo stesso modo, l'equalizzatore non può essere controllato individualmente se un altoparlante è più suscettibile alle riflessioni indesiderate delle pareti a causa del posizionamento nella stanza.

D'altra parte, ciò che Devialet sostiene è vero: gli altoparlanti Phantom sono meno dipendenti di altri da un'acustica ambientale ideale. Forse è perché i woofer irradiano lateralmente; in ogni caso, l'altoparlante suona bene in un'ampia varietà di stanze e posizioni.

Questo posizionamento non ha senso nella vita quotidiana. Nel test, tuttavia, mi conferma che l'altoparlante suona bene anche in stanze piccole.
Questo posizionamento non ha senso nella vita quotidiana. Nel test, tuttavia, mi conferma che l'altoparlante suona bene anche in stanze piccole.

Alla fine, mi attengo alla mia prima impressione: questi altoparlanti hanno un suono eccellente. A qualsiasi volume, in qualsiasi stanza e con qualsiasi impostazione. La sensazione di concerto live è e rimane caratteristica.

Non auto-esplicativo

Il box è dotato anche di un telecomando. Ma non l'ho mai usato perché nella mia configurazione lo smartphone è il telecomando. L'uso dell'app va bene, anche se mi sembra di dover passare avanti e indietro tra l'app Spotify e l'app Devialet un po' troppo spesso. In particolare, l'attivazione dei singoli altoparlanti multi-room è facile. Il passaggio dal funzionamento mono a quello stereo non è senza soluzione di continuità, bensì richiede un intervento nel setup. In alternativa, posso passare da mono a stereo nell'app Spotify.

Poi c'è il funzionamento dell'altoparlante stesso. Il dispositivo ha solo un interruttore, quindi sembra semplice. Ma l'apparenza inganna.

Il funzionamento di un interruttore on-off di solito non è troppo difficile da capire. Ma con questo dispositivo, mi ci sono voluti ben due giorni per capire cosa succedesse. Questi due giorni mi hanno portato sull'orlo della disperazione: i box non si spegnevano e si riaccendevano poco dopo. O improvvisamente non erano più presenti nell'app e non potevano essere impostati di nuovo. Reinstallare l'app due volte ha aiutato solo parzialmente.

Dopo due giorni, ho finalmente capito: premendo brevemente il pulsante di accensione, l'altoparlante non si spegne. Fa uno strano rumore. Questo indica lo stato del dispositivo. Per spegnere l'altoparlante, devo tenere premuto il pulsante di accensione per circa tre secondi. Ma in nessun caso per troppo tempo, perché poi l'altoparlante verrà resettato. Quando viene spento, si sente un tonfo, con il woofer che si muove visibilmente.

Il che rende la confusione completa: quando l'altoparlante viene toccato, si riaccende da solo. Ho sempre appoggiato la mano sull'altoparlante. E perché l'accensione richiede sempre qualche secondo, non notando ciò che il tocco della mano scatena.

Senza aiuto, tutto questo è difficile da capire. Né la guida rapida né l'app lo spiegano.

Anche altri sembrano non aver capito l'interruttore on-off. Questo rapporto di prova afferma che il Devialet Phantom assorbe 20 watt dalla presa anche quando è inattivo e non conosce alcuna modalità di standby. Sbagliato: il dispositivo consuma 6 watt quando è inattivo e può anche essere spento completamente una volta che hai capito come fare. Tuttavia, l'alimentatore integrato ronza – silenziosamente, sì, ma udibile accanto al dispositivo.

Una volta che si sa come fare, funziona perfettamente. È anche possibile scollegare completamente il box dalla rete elettrica senza perdere le impostazioni nell'app. Questo è importante se vuoi spostare gli altoparlanti da un'altra parte.

Conclusione: suono eccellente, ma non mi soddisfa

Il Devialet Phantom I ha un suono fenomenale. Come se un concerto dal vivo venisse eseguito nel tuo salotto. Ne sono entusiasta. Tuttavia, non comprerò questi dispositivi. E ci sono diverse ragioni per questo. Per prima cosa: ce ne vogliono almeno due. Il funzionamento stereo fa molta differenza. Con stereo in diverse stanze, questo diventa estremamente costoso a questo prezzo. In secondo luogo, questi dispositivi sono completamente sovradimensionati per il mio appartamento. È disponibile anche lo speaker Phantom, più piccolo e più economico. Tuttavia, non posso dire se suona bene come quelli grandi. In terzo luogo, i Phantom non si adattano alla mia configurazione retrò con cassette e nastri a bobina, poiché non hanno un ingresso analogico. Per ultimo, penso che ci siano box più belli.

Ma questa è solo il mio parere personale. Se ascolti musica solo in digitale e hai il budget necessario, ti consiglio il Phantom I. Ma poi, non vorrei essere il tuo vicino di casa.

A 41 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Il mio interesse per il mondo IT e lo scrivere mi hanno portato molto presto a lavorare nel giornalismo tecnologico (2000). Mi interessa come possiamo usare la tecnologia senza essere usati a nostra volta. Fuori dall'ufficio sono un musicista che combina un talento mediocre con un entusiamso eccessivo. 


Audio
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader