Ecco come la pandemia cambia il nostro stile di vita

Ecco come la pandemia cambia il nostro stile di vita

Patrick Bardelli
Zurigo, il 03.06.2020
Immagini: Manuel Wenk
Traduzione: Leandra Amato
Meno esercizio fisico nella vita quotidiana, più sport nel tempo libero. Questo è un riassunto semplificato di uno degli effetti della pandemia di coronavirus. Ora ci sono anche cifre che lo dimostrano.

In seguito alla pandemia, nell'aprile di quest’anno, Garmin ha confrontato le attività delle persone in tutto il mondo con i dati del 2019. Quali sono le attività che sono aumentate di più nei singoli paesi e quali sono diminuite?

Ripensando al passato nei prossimi anni, ricorderemo il mese di aprile 2020 come quello quando il coronavirus ha avuto colpito quasi tutti i paesi, le culture e le comunità del mondo

Il produttore americano di orologi sportivi Garmin aveva già pubblicato i dati degli utenti uno e due mesi fa. Finora l'attenzione si è concentrata sui modelli di movimento negli Stati Uniti e in Europa.

*Garmin sa** cosa hai fatto in quarantena
placeholder

placeholder

Ora gli americani forniscono cifre globali che possono essere riassunte come segue:

  • Il numero totale di passi globali è diminuito del 12% nell'aprile 2020
  • Il numero di passi durante gli allenamenti è aumentato del 24% in tutto il mondo
  • Gli allenamenti sono aumentati in tutto il mondo e in varie forme per compensare la diminuzione dell'esercizio fisico quotidiano causata dal coronavirus

Numero totale di passi compiuti in tutto il mondo

Se guardiamo all'aprile 2020 in un confronto annuale con il 2019, possiamo vedere l'impatto della pandemia sulle nostre vite. I dati aggregati di milioni di utenti Garmin mostrano un calo globale del 12% nel numero medio di passi al giorno. La mappa di calore qui sotto mostra quali paesi hanno registrato un calo più forte rispetto ad altri.

Su scala globale, Garmin dice che è importante valutare ogni paese secondo lo stesso schema. Per questo motivo, i risultati per i paesi con una popolazione più piccola e con restrizioni iniziali più severe vengono messi in relazione di conseguenza. Ad esempio, il confronto tra gli USA e l'Uzbekistan: sebbene l'Uzbekistan sia ben lungi dal corrispondere agli USA per quanto riguarda il numero di casi di coronavirus, ha visto una percentuale maggiore di declino perché vi vivono meno persone e sono in vigore regole più severe per combattere il virus.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Passi basati sugli allenamenti

C'era da aspettarsi che la gente si muovesse meno in tempi di pandemia e di rigide restrizioni. Tuttavia, diventa interessante quando guardiamo i dati da vicino.

Una parte dei passi compiuti in tutto il mondo si basa su attività come camminare, correre e fare escursioni. Se guardiamo solo ai passi che provengono da queste attività registrate, possiamo vedere una tendenza opposta. In media, i passi dalle attività registrate sono aumentati del 24% in tutto il mondo. La ragione ovvia e probabile: per compensare la diminuzione dell'esercizio fisico quotidiano nella vita di tutti i giorni, la gente ha iniziato a fare sport.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Aumento massimo di attività per paese

Quali attività sportive praticano gli utenti Garmin? Variano da paese a paese? Qui possiamo vedere le attività che hanno registrato il maggior incremento nei singoli paesi nel confronto tra aprile 2020 e aprile 2019.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Australiani e canadesi possono avere opinioni diverse su quale sport sia più divertente tra cricket o hockey. Tuttavia, entrambi sembrano concordare sul fatto che camminare è l'attività più attraente durante la vita in lockdown.

In Cina, Messico, Sudafrica e molti altri paesi, l'allenamento con attrezzature da fitness è aumentato più di altre attività. Il cardio in casa ha rappresentato il 50% degli allenamenti fitness. A titolo di confronto: l'anno scorso, oltre il 50 percento delle attività dello stesso periodo rientrava nella categoria degli allenamenti di forza. Secondo Garmin, questo sviluppo suggerisce che gli allenamenti si stanno spostando dalla palestra al soggiorno di casa.

Naturalmente bisogna guardare le grandi aree blu sulla mappa. La tendenza globale verso il ciclismo indoor è inconfondibile.

La più grande diminuzione di attività per paese

La pandemia ha portato ad un aumento di alcuni sport e attività. Tuttavia, ci sono anche sport che ne hanno sofferto. Il nuoto si è quasi completamente fermato in Europa. Quando Garmin confronta i dati di aprile 2020 con quelli di aprile 2019, ne risulta essere un trend globale. I dati mostrano un calo significativo dell'attività natatoria dall'America all'Estremo Oriente.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Tuttavia, i nuotatori non si astengono completamente dallo sport. In Australia, ad esempio, i dati mostrano che il 54% degli utenti che hanno praticato il nuoto nell'aprile 2019, quest’anno hanno indossato le scarpe da corsa. Il 43 percento degli utenti cinesi che hanno nuotato nell'aprile dell'anno scorso, quest'anno si sono dedicati alla camminata o alla bicicletta.

Insieme all'escursionismo e al golf, anche l'allenamento multisportivo è stata una delle attività con i maggiori cali in diversi paesi. Tuttavia, anche queste persone hanno cercato delle alternative. In Sudafrica, ad esempio, nell'aprile 2020, il 20% degli utenti che hanno giocato a golf l'anno scorso si è dedicato all'allenamento fitness in casa. Un altro 11 percento ha iniziato con il ciclismo indoor.

E da noi?

Anche in Svizzera, Germania e Austria si osservano chiare tendenze nei record di movimento, che possono essere ricondotte alle restrizioni iniziali dovute alla pandemia. Ad esempio, la corsa, il ciclismo, le passeggiate e le escursioni hanno registrato una forte tendenza al rialzo. Rispetto all'aprile 2019, quest'anno le attività registrate sono aumentate del 75%.

La frequenza delle normali attività ciclistiche è addirittura aumentata dell'87%. L'allenamento cardio indoor è diminuito di quasi la metà a causa della chiusura di palestre e impianti sportivi, così come il nuoto, che difficilmente appare nelle statistiche.

A 25 persone piace questo articolo


Patrick Bardelli
Patrick Bardelli
Senior Editor, Zurigo
What matters isn’t how well you play when you’re playing well. What matters is how well you play when you’re playing badly.

Potrebbero interessarti anche questi articoli