Retroscena

Click, Clack, Enter: assemblo la mia prima tastiera

Traduzione: Leandra Amato

Da tempo desideravo qualcosa di più acustico per la digitazione dei testi e la sensazione di poter premere davvero i tasti. Quando la tastiera del mio Mac inizia a cigolare, non ne ho più voglia. La sostituisco con una tastiera meccanica fatta in casa.

Ogni giorno mi siedo al computer e mi manca qualcosa nel mondo digitale: più aptica e tridimensionalità. Tutto avviene sul display. Anche i dispositivi stessi stanno diventando sempre più piatti. Proprio come le tastiere. Per me, questi dispositivi perdono la loro personalità: tutto sembra monotono. Quando la mia tastiera dell'iMac, che ha solo un anno, inizia a cigolare e a bloccarsi, il caso è chiaro: voglio poter premere i tasti in modo fluido ed essere accompagnata da un piacevole suono di battitura. Mi serve una tastiera meccanica.

La tastiera del Mac è triste: cigola
La tastiera del Mac è triste: cigola
Foto: Michelle Brändle

Mi piacciono i modelli individuali e colorati. Dopo tutto quel cigolio, voglio un piacevole click-clack. Non troppo forte. Inoltre, non voglio spendere troppe energie per scrivere. Posso influire questo in qualche modo?

Un bel po' di pretese senza know-how. Ma so chi contattare: Keycap Kevin, il nostro esperto di tastiere può aiutarmi.

La mia intenzione è musica per le orecchie di Kevin. Finalmente una nuova discepola. Mi porta una tastiera tattile e una lineare da testare. Qualcosa dipende dagli interruttori, ma devo guardare i layout perché ci sono meno keycap per l'ISO e... non capisco nulla all'inizio.

Cosa e come vorrei

Quindi mi sono documentata e ho scoperto cosa mi serve per la mia tastiera personalizzata. Per la mia lista della spesa, ho dato un'occhiata all'articolo di Kevin. Mi servono un case, un PCB, una piastra superiore, interruttori, keycap e un cavo. Ho riassunto a cosa mi servono tutti i componenti per il mio lavoro successivo.

La mia lista

  • Case – il telaio della tastiera
  • PCB – scheda a circuito stampato per l'elettronica, ogni pulsante può essere programmato individualmente
  • Piastra di copertura – piastra protettiva per evitare che le briciole finiscano nell'elettronica
  • Interruttori – trigger dei tasti e collegamento tra keycap e PCB
  • Keycap – coperture per gli interruttori, su cui sono scritti i caratteri e i numeri
  • Cavo – trasmette i dati dal dispositivo

Case

Quando prendo in mano le tastiere di Kevin, la prima cosa che noto è il peso. Il case può essere realizzato sia in alluminio che in plastica. O in legno. Anche io voglio qualcosa di maneggevole e leggero. In questo modo posso portare la tastiera con me in ufficio.

PCB

Con le tastiere di Kevin, noto che mancano Ä, Ö e Ü e che Z e Y sono invertite. Mi spiega che ciò è dovuto al layout americano ANSI. La variante europea ISO ha una composizione diversa. Con un sistema a dieci dita, questo non è un problema secondo Kevin. Non mi piace, quindi ho bisogno di un PCB con un layout ISO. E naturalmente l'illuminazione RGB. Puoi trovare informazioni più approfondite sul layout qui.

Layout ISO (in alto) e ANSI (in basso) a confronto.
Layout ISO (in alto) e ANSI (in basso) a confronto.
Foto: Michelle Brändle

Kevin mi raccomanda alcuni fornitori di componenti per tastiere. Mi procurerò un kit di case adatto da Keygem. Le basi ci sono: case, PCB già saldato, una piastra di copertura, gli stabilizzatori, un cavo USB-C e una protezione in schiuma. Mi piace il nero-trasparente per la mia versione illuminata, e la plastica è leggera per i viaggi. Check. Mancano ancora gli interruttori e i keycap.

Il kit del case ha tutte le basi
Il kit del case ha tutte le basi
Foto: Michelle Brändle

Interruttori

Quando digito sulle diverse tastiere di Kevin, noto le differenze di suono e di resistenza. Ciò è dovuto agli interruttori. Con gli interruttori lineari, sento la pressione del tasto, ma non ricevo alcun feedback sul momento in cui il tasto si attiva. Con il tattile, sento il punto di attivazione sulla resistenza che cambia. Trovo entrambi piacevoli, ma opto per quelli lineari, che sembrano un po' più fluidi. All'interno della categoria lineare esistono differenze di acustica: Epsilon Switches ha un suono più profondo rispetto, ad esempio, a Tangerine. Scelgo la prima variante. Infine, Kevin consiglia un grasso per trattare gli stabilizzatori e gli interruttori. Sto ancora scoprendo cosa sono e cosa possono fare gli stabilizzatori.

Gli interruttori lineari corrispondono alla sensazione di digitazione che desidero
Gli interruttori lineari corrispondono alla sensazione di digitazione che desidero
Foto: Michelle Brändle

Keycap

La scelta dei keycap mi ha richiesto più tempo. Con una certa ingenuità, mi sono naturalmente concentrata solo sull'aspetto esteriore. Dovrebber essere il più possibile colorato. Un unicorno deve averci vomitato sopra. Ma anche in questo caso, il tipo e la qualità della plastica giocano un ruolo fondamentale. E voglio davvero avere una sola tastiera a casa, una tastiera perfetta. Quindi tutto deve essere perfetto.

Io e Kevin navighiamo sul web e troviamo numerosi set di keycap, nessuno dei quali soddisfa le mie esigenze. Oltre alla qualità, al prezzo e a un look colorato e speciale, deve anche essere in layout ISO. O almeno devono esistere set complementari. È più difficile del previsto. Sono sul punto di acquistare un set bianco semplice da dipingere da sola. Ma poi approdo su Candykeys. Molti dei loro coloratissimi set sono purtroppo esauriti. Poi ne trovo uno che soddisfa tutti i miei requisiti. Persino Kevin è geloso! Speriamo che i 160 franchi per i soli keycap siano ripagati.

I keycap che ho scelto hanno soggetti giapponesi, colorati e insoliti
I keycap che ho scelto hanno soggetti giapponesi, colorati e insoliti
Foto: Michelle Brändle

Questo completa il puzzle. Ora è il momento di assemblare. Oltre alle utili informazioni di Kevin, ho una seconda risorsa estremamente importante per questo argomento: YouTube. Qui ricevo istruzioni dettagliate per tutte le fasi di costruzione della mia tastiera.

Un sacco di lavoro: il tuning della tasteira

Poiché il «lubrificante» (ingrassaggio) degli stabilizzatori sembra essere praticamente il punto più importante, mi dedico prima a questo. Seguo queste istruzioni video.

Tuttavia, mi accorgo già che mi manca uno o l'altro strumento per completare questo passo. Per applicare il lubrificante all'interno degli stabilizzatori ho bisogno di una siringa monouso con un beccuccio abbastanza largo. Ho confuso tre farmacisti e un impiegato delle forniture edilizie con il mio desiderio di avere una siringa del genere. Ma ho trovato quello che cercavo nell'ultima farmacia.

La siringa è stata la più difficile da trovare
La siringa è stata la più difficile da trovare
Foto: Michelle Brändle

Mi sembra un lavoro enorme. Ho dovuto smontare quasi 70 interruttori e ingrassarli con una piccola spazzola. Per determinare la differenza di acustica e di sensazione di battitura, lo provo prima su un keycap. In un video YouTube viene mostrato come togliere gli interruttori con delle pinzette. I professionisti utilizzano uno switch opener.

In effetti, ne vale la pena e mi sono superata per lavorare su tutti gli interruttori. Così facendo, riconosco il carattere meditativo di questa fase di lavoro. Ho integrato la lubrificazione degli interruttori nella mia routine mattutina del caffè. A posteriori, quasi mi manca un po'...

La lubrificazione ha qualcosa di rassicurante e il tempo speso ne vale la pena.
La lubrificazione ha qualcosa di rassicurante e il tempo speso ne vale la pena.
Foto: Michelle Brändle

Comincio a mettere insieme i pezzi. Un altro video mi mostra quali parti vanno dove. È molto più facile che tirare a indovinare se non lo si è mai fatto prima.

Poco prima di inserire i keycap, penso che questa sarà la parte più facile e divertente. Divertente? Sì. Facile? Snì. Mi sono resa la vita più difficile perché voglio avvicinarmi il più possibile al layout della tastiera svizzera. Sfortunatamente, non tutti i keycap offerti sono compatibili.

Ma ci sono alcune illustrazioni divertenti con bevande, teste di gatto e persino una bistecca. È per questo che mi sbizzarrisco e uso le bevande alcoliche come sostituto del segno del dollaro, per esempio, e la bistecca per il mio inesistente punto esclamativo. Poiché ogni fila di tasti del mio set ha un'altezza e un'inclinazione diversa, devo pensarci due volte. Alla fine, sono soddisfatta del risultato.

Dalla mia vasta selezione di keycap, ne scelgo alcuni speciali per completare il layout dei tasti svizzero.
Dalla mia vasta selezione di keycap, ne scelgo alcuni speciali per completare il layout dei tasti svizzero.
Foto: Michelle Brändle

Il glorioso momento della digitazione è arrivato

Eccitata, collego la tastiera al mio Mac e spero funzioni. E guarda un po': la mia tastiera personalizzata inizia a brillare felicemente.

Posso cambiare la modalità RGB solo quando utilizzo il programma VIA per convertire un tasto in un tasto Fn. Con la combinazione di tasti Fn-W posso quindi impostare l'illuminazione desiderata. Questo è l'ultimo passo da fare per la mia tastiera fatta in casa.

Evviva!

In poche parole: il lavoro ha dato i suoi frutti. Mi piace molto l'acustica della mia nuova tastiera. I tasti colorati e l'illuminazione sottolineano il mio lavoro e mi piace molto concludere questo testo con questo bel risultato. Inoltre, è una sensazione di assoluta felicità aver assemblato qualcosa da soli.

La tastiera colorata è il mio nuovo gioiello sulla scrivania.
La tastiera colorata è il mio nuovo gioiello sulla scrivania.
Foto: Michelle Brändle

Il punto migliore è il fatto di aver imparato qualcosa di nuovo. Mi ha sicuramente arricchita, anche se probabilmente ho bisogno di un po' di «spazio» prima della prossima tastiera personalizzata.

Immagine di copertina: Michelle Brändle

A 51 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Nel mio mondo, Super Mario insegue gli Stormtrooper con un unicorno e Harley Quinn mescola cocktail per Eddie e Peter al bar della spiaggia. Ovunque possa dare sfogo alla mia creatività, le mie dita fremono. O forse perché nelle mie vene non scorre altro che cioccolato, brillantini e caffè. 


Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

21 commenti

Avatar