Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
RetroscenaVideogiochi

Playstation Plus: le nuove tariffe Extra e Premium sotto controllo

PC Games
Fürth, il 29.06.2022

Il 23 giugno 2022 è finalmente partito il nuovo Playstation Plus. Include alcune caratteristiche interessanti, prima fra tutte una libreria di giochi con oltre 700 titoli, dalla PS1 alla PS5, di studi di prima e terza parte. Ma Sony vuole anche portare lo streaming su PC, versioni di prova limitate nel tempo e molto altro al pubblico con il suo servizio di abbonamento rivisto. Abbiamo dato un'occhiata all'offerta di lancio e vi abbiamo rivelato cosa potete effettivamente ottenere con i vostri so


Questo è un articolo del nostro partner di contenuti "PC Games". L'articolo originale è disponibile qui.


Già all'inizio dell'anno giravano voci che Sony stesse lavorando a un nuovo servizio online. Si è parlato del nome in codice "Project Spartacus", di un vero e proprio "Gamepass killer" che avrebbe dovuto sfidare la tariffa forfettaria di gioco di Microsoft. L'euforia è stata altrettanto grande quando a marzo è arrivato l'annuncio ufficiale: sì, la Playstation ha davvero in cantiere un nuovo modello di abbonamento. In particolare, un PS Plus rivisto.

Sarà dotato di alcune nuove ed entusiasmanti funzionalità. Tra le altre cose, c'è un'ampia libreria di giochi con oltre 400 titoli di prima e terza parte per Playstation 4 + 5. Oltre a ciò, ci si può aspettare un catalogo di 300 titoli classici dell'era PS1, PS2 e PS3, streaming per PC, versioni di prova a tempo limitato e molto altro ancora. Il servizio è stato finalmente lanciato in Germania il 23 giugno 2022. Abbiamo dato un'occhiata all'offerta di lancio e vi sveliamo in questo controllo cosa otterrete effettivamente per i vostri soldi.

Le tariffe

Partiamo dal punto più importante: i tassi. Il nuovo Playstation Plus è suddiviso in tre diversi livelli che offrono un numero sempre maggiore di contenuti, ma che ovviamente richiedono un costo maggiore.

Playstation Plus Essential

Iniziamo con PS Plus Essential, la versione base del servizio, per così dire. Contiene esattamente ciò che gli abbonati a PS Plus conoscono già dagli anni precedenti: È possibile accedere al multiplayer online per giocare con altre persone su Internet.

Inoltre, avrete a disposizione 100 gigabyte di spazio di archiviazione cloud dove caricare i vostri salvataggi di gioco, sconti esclusivi nel Playstation Store e, naturalmente, i giochi gratuiti che potrete scaricare ogni mese. Anche i prezzi rimangono invariati: 8,99 euro per un abbonamento mensile, 24,99 euro per tre mesi e 59,99 euro per l'intero anno.

Playstation Plus Extra

Il passo successivo è PS Plus Extra: questo livello include un catalogo di circa 400 titoli di prima e terza parte per Playstation 4 e 5, che è possibile scaricare e giocare finché l'abbonamento è ancora attivo. Costo: 13,99 euro al mese, 39,99 euro a trimestre o 99,99 euro all'anno.

Playstation Plus Premium

Il livello finale è PS Plus Premium. Oltre ai contenuti dei due piani precedenti, questo include anche un catalogo retrò con 340 giochi classici per Playstation, tra cui titoli per PS1, PS2 e PSP, che potrete scegliere di scaricare o guardare in streaming. È inoltre possibile scegliere tra diversi giochi per PS3.

Tuttavia, questi sono disponibili solo tramite il cloud: sulla console e sul PC. L'offerta è completata da versioni di prova limitate nel tempo di alcuni titoli di punta, che potrete giocare prima di acquistarli definitivamente. Sony addebiterà 16,99 euro mensili, 49,99 euro trimestrali o 119,99 euro annuali per questo divertimento.

Das neue PS Plus: die drei Tarife in der handlichen Übersicht
Das neue PS Plus: die drei Tarife in der handlichen Übersicht
Bild: Sony

Aggiornamento e modifica

Tuttavia, non è necessario acquistare PS Plus da zero. Se avete ancora un abbonamento in corso, verrete automaticamente aggiornati al nuovo livello Essential. È ancora più pratico per i clienti di PS Now. Il loro abbonamento sarà addirittura convertito in un abbonamento PS Plus Premium, senza costi aggiuntivi.

L'upgrade tra Essential, Extra e Premium è possibile in qualsiasi momento. Se desiderate passare a una tariffa più alta, dovrete pagare solo la differenza tra l'opzione attuale e quella di vostra scelta, ovviamente in base al tempo rimanente. Ciò significa che se avete pagato un abbonamento PS Plus Essential fino a novembre 2022, come nel nostro caso, dovrete aggiungere altri 24,66 euro per poter usufruire dell'offerta Premium per i 149 giorni rimanenti.

Il catalogo dei giochi

A proposito dell'offerta: al momento del lancio, il catalogo dei giochi per PS4 e PS5 disponibili nella regione DACH comprende 355 titoli. Per fare un confronto: il Game Pass di Microsoft offre 462 titoli, ma costa un po' di più. I giochi vengono selezionati tramite l'applicazione PS Plus sulla vostra Playstation. Tuttavia, questo non è perfettamente risolto ed è un po' caotico. Non c'è una semplice panoramica dell'intera libreria, ma piuttosto quattro sottomenu annidati in cui i vari cataloghi sono talvolta elencati più volte, tra altri vantaggi di PS Plus come i salvataggi cloud o i giochi gratuiti.

Se si vogliono vedere solo i giochi per Playstation 1 e 2, ad esempio, bisogna prima passare alla scheda Collezioni, poi scorrere la panoramica dei generi e premere il pulsante corrispondente in basso. È inoltre possibile visualizzare tutti i giochi disponibili in una sola volta e ordinarli per lettera iniziale, data di uscita o piattaforma. Tuttavia, solo PS3, PS4 e PS5 sono disponibili come filtri. Alcuni candidati possono essere trovati solo tramite la funzione di ricerca. È quindi particolarmente doloroso che, a differenza di PS Now, non ci sia più un elenco di preferiti.

Das Katzenabenteuer Stray steht zum Release am 19. Juli für PS-Plus-Extra- und PS-Plus-Premium-Abonnenten zum kostenlosen Download bereit.
Das Katzenabenteuer Stray steht zum Release am 19. Juli für PS-Plus-Extra- und PS-Plus-Premium-Abonnenten zum kostenlosen Download bereit.
Bild: Annapurna Interactive

Ma basta lamentarsi. Diamo un'occhiata più da vicino alla formazione. Sony aveva già annunciato in anticipo che non ci sarebbero state grandi uscite al day one nell'ambito di PS Plus. L'avventura del gatto Stray sarà inclusa nell'abbonamento direttamente al momento dell'uscita, il 19 luglio, ma God of War: Ragnarok dovrà ancora essere acquistato separatamente.

A parte questo, l'offerta è già abbastanza considerevole, anche se la biblioteca è stata ridotta di circa 240 nomi rispetto ai tempi di PS Now: Ci si può aspettare numerose esclusive di Playstation Studios, tra cui Marvel's Spider-Man, Ghost of Tsushima, Demon's Souls o Returnal.

Inoltre, ci sono noti blockbuster di fornitori terzi come Red Dead Redemption 2, Doom e Guardians of Galaxy. I fan dell'indie si divertiranno con The Artful Escape, Outer Wilds and Co. E per finire, c'è Ubisoft+, che include Assassin's Creed e Watch Dogs.

Un'ulteriore varietà è data dagli aggiornamenti regolari della biblioteca, uno all'inizio e uno a metà del mese. Il numero di aggiunte e prelievi varia di volta in volta.

Red Dead Redemption 2 ist genau wie sein Vorgänger nur für drei Monate in PS Plus enthalten. Danach fliegt das Western-Epos wieder aus der Bibliothek.
Red Dead Redemption 2 ist genau wie sein Vorgänger nur für drei Monate in PS Plus enthalten. Danach fliegt das Western-Epos wieder aus der Bibliothek.
Bild: PC Games Hardware

I classici disponibili tramite PS Plus Premium, invece, sembrano un po' pochi: Attualmente sono disponibili solo 37 giochi per PS1, PS2 e PSP. Tra questi ci sono vere e proprie gemme retrò come Ape Escape o Syphon Filter. Ma che dire di Tomb Raider, Silent Hill o Metal Gear, per esempio?

La sensazione è che avrebbe potuto esserci di più. La resa dei titoli PS3 è leggermente migliore: Dopo tutto, ci sono 243 partite in programma. Tra questi, Castlevania: Lords of Shadow HD, Devil May Cry HD Collection, Fallout 3 e Resident Evil 4 HD, alcuni veri e propri pezzi forti.

Il resto dei 300 classici annunciati, invece, è occupato da varie nuove edizioni per PS4: Last of Us Remastered, ad esempio, o la Nathan Drake Collection. Ci si sente un po' imbrogliati. Dopotutto, non sono davvero retrò. Piuttosto, lascia il sapore insipido del fatto che Sony stia gonfiando artificialmente la sua offerta - ancora di più con i titoli first-party della passata generazione di console, che in realtà dovrebbero essere inclusi nell'ambito di PS Plus Extra.

Versioni di prova

Infine, ma non meno importante, diamo un'occhiata alle versioni di prova a tempo limitato. È possibile scaricarli sul disco rigido e riprodurli per un certo periodo di tempo.

Neben OlliOlli World stehen noch 14 weitere Testversionen zur Auswahl, die ihr für ein bis fünf Stunden anzocken könnt.
Neben OlliOlli World stehen noch 14 weitere Testversionen zur Auswahl, die ihr für ein bis fünf Stunden anzocken könnt.
Bild: PC Games

La durata esatta dipende dal titolo scelto. Mentre grandi giochi di ruolo open-world come Cyberpunk 2077 o Horizon Forbidden West permettono di giocare per cinque ore, per continuare bisogna acquistare la versione completa di WWE 2K22 dopo appena due ore. In OlliOlli World, la barriera di pagamento cade addirittura dopo soli 60 minuti.

Tuttavia, tutti i dati di gioco salvati durante il periodo di prova vengono trasferiti quando si acquista il gioco. Lo stesso vale per i trofei. Questo è abbastanza pratico. Solo il prezzo delle 15 versioni di prova è discutibile. Se volete aggiungere Tiny Tina's Wonderland o Farming Simulator 22 alla vostra libreria dopo il periodo di prova, dovrete pagare il prezzo pieno. L'Xbox Game Pass è molto più conveniente, in quanto si ottiene uno sconto del 20% quando si acquista uno dei titoli inclusi.

Grafica e prestazioni dei classici

Quindi, basta parlare, ora passiamo al sodo: come funzionano i titoli della PS Plus Collection, soprattutto i classici? La risposta: in realtà è la stessa di allora, solo più bella. La maggior parte dei giochi per PS1 ha una risoluzione superiore. Sulla PS5 girano a 1440p, mentre la PS4 scende a 1080p. Fanno eccezione titoli come Oddworld: Abe's Oddysee, che si basano interamente su sprite 2D che non potevano essere rielaborati così facilmente. L'aspetto visivo è piuttosto gradevole, ma l'upscaling provoca uno strano sfarfallio qua e là.

Il frame rate è ancora più fastidioso. Sony si affida maggiormente alle versioni PAL per il PS Plus europeo. Vengono forniti con il sincro appropriato, ma solo con una frequenza di aggiornamento di 50 Hz. I classici, quindi, girano solo a 25 fotogrammi al secondo invece che a 30. Questo non solo fa apparire i movimenti sullo schermo un po' approssimativi, ma i titoli sono anche notevolmente più lenti rispetto alle loro controparti NTSC. Si tratta di un problema che esisteva già con la console Playstation Classic e che all'epoca era frustrante.

In termini di impostazioni grafiche, i giochi per PS1 offrono tre diversi filtri: c'è, naturalmente, la modalità standard, poi quella retro-classica, che dà all'immagine le scansioni di un vecchio televisore a tubo, e infine quella moderna, che fa apparire le immagini un po' più contrastate.

Inoltre, è possibile regolare il rapporto d'aspetto. È possibile scegliere tra la risoluzione originale, 16:9, 1:1, pixel quadrati e zoom. Le ultime tre opzioni allungano e comprimono l'immagine in modo strano. Consigliamo piuttosto le prime due voci del menu.

A proposito del menu: Per alcuni classici c'è una nuova interfaccia utente che offre funzioni come il riavvolgimento o l'opzione di salvataggio rapido. Anche i trofei sono stati inseriti in alcuni giochi. Ad esempio, ora è possibile ottenere un premio di platino in Syphon Filter.

PS1-Klassiker wie Syphon Filter haben eine technische Überarbeitung spendiert bekommen.
PS1-Klassiker wie Syphon Filter haben eine technische Überarbeitung spendiert bekommen.
Bild: Sony

Sfortunatamente, i giochi per PS2 sono stati realizzati con un po' meno impegno. Qui vengono presentate semplicemente le versioni emulate che sono disponibili per l'acquisto nel PlayStation Store dal 2016. Grazie all'up-rendering, vengono eseguiti in 1080p, ma per il resto purtroppo non ci sono state revisioni. La situazione è ancora più grave per i giochi per PS3. Lo streaming avviene esclusivamente tramite il cloud, quindi gli aggiornamenti grafici o delle prestazioni sono completamente fuori questione. Quindi rimane a 720p. Un altro aspetto negativo: i giochi per PS3 non supportano i DLC.

Questo potrebbe non essere un male per Motorstorm, visto che si perdono solo alcuni tracciati e veicoli aggiuntivi. Con Asura's Wrath, tuttavia, le cose sembrano molto diverse: Senza le espansioni, si perdono parti essenziali della storia, come i "Capitoli non raccontati", che collegano diversi capitoli del gioco originale in modo significativo, o il "Vero finale", che l'editore Capcom ha aggiunto solo due mesi dopo l'uscita fisica.

Streaming della console

Ma passiamo allo streaming vero e proprio. La tecnologia utilizzata è la stessa di PS Now. L'utente è collegato in remoto a una Playstation 3 o Playstation 4, su cui sta girando il gioco e la cui immagine viene proiettata sul televisore.

Di conseguenza, quando si avvia una sessione, è necessario attendere fino a 30 secondi prima che venga preparata. Se si rimane inattivi per troppo tempo, si viene espulsi dalla sessione per "fare spazio ad altri giocatori" sul server. Questo è abbastanza fastidioso, perché dopo bisogna riavviare il titolo e continuare dall'ultimo salvataggio automatico. Non esiste una sorta di "ripresa rapida" come nella serie Xbox.

La novità è che si può scegliere una delle due opzioni per la qualità dell'immagine: Si gioca sempre a 30 FPS, ma ora a 720p o 1080p. A patto che la vostra connessione Internet sia in grado di gestirlo. Sony consiglia in genere una velocità di almeno 5 Mbit/s e persino di 15 Mbit/s per ottenere la migliore esperienza possibile.

PS3-Spiele können nur gestreamt werden, daher unterstützen sie auch keine DLCs. Das ist bei Asura's Wrath durchaus problematisch.
PS3-Spiele können nur gestreamt werden, daher unterstützen sie auch keine DLCs. Das ist bei Asura's Wrath durchaus problematisch.
Bild: PC Games

Se non siete sicuri che la vostra console sia effettivamente in grado di farlo, un test di velocità integrato vi farà chiarezza: cliccate una volta e poco dopo otterrete l'informazione se è sufficiente per lo streaming o meno.

In questo contesto, consigliamo assolutamente di collegare la console a Internet tramite cavo LAN. In questo modo si ottiene un'esperienza di gioco molto più stabile rispetto alla rete WLAN. In questo modo potrete anche godervi avventure open-world impegnative come Marvel's Spider-Man in tutto il loro splendore. Almeno per la maggior parte del tempo.

Anche in condizioni ottimali, non si è immuni da complicazioni: anche nella nostra rete editoriale con una larghezza di banda almeno quattro-cinque volte superiore a quella richiesta, abbiamo ripetutamente riscontrato sgradevoli artefatti di compressione e problemi di risoluzione. A volte l'immagine si muoveva a scatti o si bloccava completamente. Abbiamo anche notato un notevole ritardo di input. Naturalmente, questo è particolarmente fastidioso negli sparatutto multigiocatore, dove la rapidità di riflessi è essenziale per la sopravvivenza. In generale, l'architettura di PS Plus sembra ancora sovraccarica quando si tratta di streaming di partite online.

In tutta onestà, non abbiamo sperimentato una disconnessione completa durante la nostra fase di test. Ma vi consigliamo comunque di farlo: Godetevi l'offerta di gioco di Sony attraverso il disco rigido anziché il cloud. Dopotutto, i giochi iniziati online possono essere trasferiti sulla console senza grossi problemi e proseguiti.

Streaming su PC

In alternativa, i salvataggi possono anche essere caricati dalla console al cloud e poi continuare sul PC in streaming. Naturalmente, anche in questo caso valgono gli stessi requisiti di connessione alla rete della Playstation. Inoltre, il computer deve avere determinati requisiti hardware.

Achtung, Verbindungsprobleme. Das rote Ausrufezeichen am rechten Bildschirmrand verfolgte uns während des Tests fast durchgehend.
Achtung, Verbindungsprobleme. Das rote Ausrufezeichen am rechten Bildschirmrand verfolgte uns während des Tests fast durchgehend.
Bild: PC Games

Sony consiglia almeno un processore i3 da 2 GHz e 2 GB di RAM. E naturalmente è necessario un controller compatibile. Ufficialmente, Sony raccomanda l'uso di un Dualshock o di un Dualsense. Tuttavia, è possibile utilizzare senza problemi anche dispositivi di input di produttori terzi. È stato possibile far funzionare anche un gamepad Xbox, a condizione che non fosse necessario un touchpad nel gioco. Purtroppo il controllo tramite mouse e tastiera non è possibile, tranne che nel menu.

Oh sì, il menu. La situazione è ancora più confusa nell'app PS Plus per PC. Non ci sono né filtri né una funzione di ricerca, ma solo elenchi di diversi generi e lettere iniziali, che poi bisogna scorrere all'infinito per trovare il titolo desiderato.

Una volta che ci si è riusciti, il quadro è simile a quello della console: un'esperienza di streaming che è almeno solida per lunghi tratti, ma che purtroppo deve lottare di volta in volta contro gli intoppi tecnici. A volte l'immagine si illumina, a volte si verificano errori di visualizzazione, a volte l'intero gioco si blocca.

Conclusione preliminare

Alla fine, il quadro di PS Plus Premium è piuttosto preoccupante. Pagando 120 euro all'anno, il doppio rispetto al piano Essential, il rapporto qualità-prezzo è semplicemente insufficiente: La biblioteca classica è più simile a una trapunta patchwork che a un'affettuosa collezione retrò.

Lo streaming non funziona correttamente. E le versioni di prova sono piacevoli, ma non rappresentano un vero e proprio cambiamento di gioco. Sony deve assolutamente intervenire su questo aspetto in modo che il rapporto prezzo-prestazioni sia corretto.

Il verdetto di PS Plus Extra è molto più favorevole. Soprattutto per i giocatori occasionali, offre l'opportunità di recuperare un gran numero di blockbuster con un sovrapprezzo relativamente basso. Tuttavia, se l'abbonamento vale ancora la pena dipende dalla regolarità con cui Sony amplia il servizio con nuovi ed entusiasmanti contenuti.

A 12 persone piace questo articolo


User AvatarUser Avatar
PC Games
Redaktion

PC Games: attualità, video, anteprime e test critici, reportage approfonditi e consigli pratici su giochi per PC e console e hardware per PC.


Videogiochi
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader