Piccolo passo falso: Asus Rog Falchion alla prova

Piccolo passo falso: Asus Rog Falchion alla prova

Kevin Hofer
Zurigo, il 30.09.2021
Traduzione: Leandra Amato
Con il Falchion, Asus Rog offre una tastiera in piccolo formato. Si distingue per la sua funzione wireless e l'innovativo pannello tattile. Sfortunatamente, la tastiera non è convincente.

Ad Asus piacciono le armi? Il nome della tastiera sembra suggerire di sì: il «falchion» è una spada ad una mano. Dopo che il mio collega Martin ha recentemente testato una testiera a due mani (la Claymore II), voglio fare lo stesso ma con un modello più compatto.

65 percento?

La tastiera Falchion è il primo tentativo di Asus con il fattore di forma al 65%. Queste piccole tastiere mancano del tastierino numerico e dei tasti F. I tasti di navigazione sono ridotti, rimangono presenti i tasti freccia. Mi piace molto questo formato. È una pratica comune nel settore del fai da te da molto tempo e ne traggo la mia esperienza. Sono quindi molto severo con la Falchion, soprattutto perché costa quasi 190 franchi (21.9.2021).

Sempre più produttori lanciano tastiere compatte. Per far sì che la Falchion si distingua dalla massa, Asus gli dà una connessione wireless a 2,4 GHz e un pannello touch laterale.

La Falchion presenta l'innovativo pannello touch sul lato.
La Falchion presenta l'innovativo pannello touch sul lato.

Estetica da gamer e plastica inutile

I prodotti Asus Republic of Gamers (ROG) si distinguono per il loro aspetto inconfondibile. Questo è evidente anche nella Falchion. La scritta «Republic of Gamers» adorna la parte anteriore della barra spaziatrice. Invece di «Esc», sul pulsante in alto a sinistra si trova il logo ROG. Il font continua il linguaggio del design. Sul retro c'è di nuovo il logo e sul lato opposto del logo ci sono delle scanalature diagonali nel case.

Il logo ROG adorna la parte posteriore.
Il logo ROG adorna la parte posteriore.

Un linguaggio di design simile a quello del retro è adottato dalla custodia in dotazione, che può essere posizionata sopra la tastiera per fungere da coperchio antipolvere. Tuttavia, non è adatta al trasporto perché non si incastra sulla tastiera e può cadere. D'altra parte, puoi mettere la Falchion nella custodia, che ha dei solchi per il pannello touch e le porte.

La protezione antipolvere non scatta in posizione, bensì si appoggia solo sulla tastiera.
La protezione antipolvere non scatta in posizione, bensì si appoggia solo sulla tastiera.

Non capisco il senso di questo pezzo. Secondo me le protezioni antipolvere sono inutili, non le metterei mai sulla tastiera. Inoltre, non metterei mai la mia tastiera in quel coso per digitare. Ho l'impressione che questo renda la tastiera ancora più rumorosa di quanto non sia già. Con circa 520 grammi, la Falchion pesa 520 grammi, quindi è molto leggera e ottima per viaggiare. Pertanto, avrei trovato una protezione per il trasporto molto più utile di una copertura antipolvere.

I bordi della tastiera sono molto sottili e tutti i 68 tasti sono vicini l'uno all'altro. Sembra tutto molto schiacciato. Anche con il fattore di forma stretto, preferisco i layout con spazi in mezzo. Come la mia KBD67 Lite, per esempio, solo leggermente più grande della Falchion.

Anche se la Falchion sembra compressa in termini di layout, è solo poco più piccola della mia KBD67 Lite.
Anche se la Falchion sembra compressa in termini di layout, è solo poco più piccola della mia KBD67 Lite.

Il layout compresso aumenta il rischio di pressioni accidentali dei tasti. Inoltre, i cappucci dei tasti non corrispondono alle dimensioni standard. Se vuoi cambiarli, dovrebbe essere quasi impossibile trovare i keycap corrispondenti. Soprattutto la barra spaziatrice e il tasto di invio così ristretti mi sembrano unici nel loro genere.

Pannello tattile e wireless

Il pannello tattile si trova sul lato sinistro. Puoi scorrere verso l'alto e verso il basso, toccare in alto, in basso e al centro. È possibile assegnare dei controlli ai gesti nel software «Armoury Crate». Per impostazione predefinita, funzionano come pulsanti multimediali, cioè volume, play/pausa e avanti/indietro. Funziona molto bene. All'inizio, però, ho dovuto abituarmi. Non sempre ho trovato subito il pannello touch con le dita.

Puoi sfiorare o toccare il pannello tattile.
Puoi sfiorare o toccare il pannello tattile.

La barra LED appena sopra il pannello mostra il livello della batteria. Questo può anche essere configurato in modo da illuminarsi allo stesso modo degli RGB degli interruttori. Sopra e sotto la barra ci sono altri LED che indicano se è attivo Windows Lock o il Caps Lock.

La lunga barra LED fornisce informazioni sullo stato della batteria.
La lunga barra LED fornisce informazioni sullo stato della batteria.

Sul retro, al centro, c'è la connessione per il cavo USB-C intrecciato incluso. A sinistra e a destra di esso ci sono l'interruttore on/off e un ripostiglio per il dongle a 2,4 GHz.

A proposito di dongle: la connessione wireless ha sempre funzionato perfettamente per me. Anche se avevo collegato altri dispositivi come le cuffie con dongle a 2,4 GHz. Secondo Asus, la batteria della Falchion dovrebbe durare fino a 450 ore senza RGB. Nelle due settimane in cui ho usato la tastiera, non ho consumato la batteria, anche con RGB accesi. Nel software Armoury Crate puoi anche impostare le opzioni di risparmio energetico.

Perché sempre Cherry?

Per il testo, ho la versione con interruttori Cherry MX Brown. Si tratta di interruttori tattili che hanno un punto di attivazione percepibile, ma troppo poco pronunciato per i miei gusti. Rispetto ai Gazzew Boba U4t della mia KDB67 Lite, gli MX Brown sembrano interruttori lineari. In altre parole, quelli senza un punto di rilascio evidente. Inoltre, l'attrito è percepibile e udibile quando si preme verso il basso. È chiaro che non sono un fan degli interruttori. Tuttavia, la Falchion arriverà presto anche con gli interruttori Rog NX Red di Asus.

Un interruttore Cherry MX Brown.
Un interruttore Cherry MX Brown.

Non sono nemmeno un fan dei keycap: non sono fatti di plastica PBT come detto, ma di ABS. L'ABS è un materiale più economico da produrre e di solito ha una struttura superficiale più liscia. Tende quindi ad attirare le impronte digitali più del PBT. Questo è anche il caso dei cappucci dei tasti della Falchion. Inoltre, offrono poca presa a causa della loro superficie liscia. Anche l'effetto traslucido dell'illuminazione non mi convince. Nelle grandi scritte come le 24 lettere dell'alfabeto, i diodi brillano meravigliosamente. Ma con le umlaut e i caratteri stampati sotto, l'effetto è molto irregolare.

La scritta principale è illuminata in modo uniforme. Le iscrizioni più piccole in basso, tuttavia, no.
La scritta principale è illuminata in modo uniforme. Le iscrizioni più piccole in basso, tuttavia, no.

Anche gli stabilizzatori, cioè quelle cose che stabilizzano i tasti lunghi come la barra spaziatrice, non mi convincono. Asus usa i cosiddetti stabilizzatori Costar per la Falchion. Quando si rimuovono i cappucci dei tasti, una parte dello stabilizzatore di solito rimane incastrata nel cappuccio. In seguito, rimettere tutto in ordine è davvero una noia. Inoltre gli stabilizzatori fanno anche un po' di rumore quando si scrive.

Gli stabilizzatori Costar sono ingombranti per lavorare.
Gli stabilizzatori Costar sono ingombranti per lavorare.

Comunque, la tastiera rispecchia quello che mi aspetto da un produttore rinomato: niente di buono. Sferraglia. Questo è anche dovuto al fatto che Asus non usa alcun materiale isolante.

Armoury Crate

Nel software «Armoury Crate» (in italiano: «cassa dell'armeria») puoi configurare la tua tastiera. Oltre al pannello touch e alla gestione dell'alimentazione, il software permette anche di cambiare l'illuminazione e le funzioni dei pulsanti, nonché di aggiornare il firmware.

Per l'illuminazione, ci sono dieci preset programmati che si possono personalizzare. Se vuoi regolare l'illuminazione completamente da solo, devi farlo con il software aggiuntivo Aura Creator. Puoi riassegnare i tasti, ma non del tutto liberamente. Armoury Crate ti dice come configurare i tasti. Inoltre, è un peccato che il tasto Fn non possa essere riconfigurato.

Non mi piace scrivere sulla tastiera.
Non mi piace scrivere sulla tastiera.

Conclusione: potrebbe essere migliore

Adoro le tastiere al 65%. La Falchion dovrebbe riuscire a convincermi. Tuttavia, l'implementazione del fattore di forma non mi convince affatto. La tastiera appare compressa e quindi utilizza dimensioni insolite dei keycap, che non possono essere sostituiti. Questo fa sì che la tastiera sia un no-go per me.

Nemmeno gli interruttori e gli stabilizzatori mi convincono. Voglio più scelta rispetto ai soliti Cherry MX. Ma soprattutto, voglio stabilizzatori utilizzabili che non suonino come se la tastiera stesse per cadere a pezzi. La tastiera, come la maggior parte delle tastiere prefabbricate, ha un suono terribile. Non posso scriverci a lungo senza che il suono mi dia fastidio.

La protezione dalla polvere è incoerente. Non so a cosa serva questa cosa. Non si blocca in posizione e quindi non è adatta per il trasporto. Non uso mai un aggeggio per coprire la tastiera e proteggerla dalla polvere.

Quindi cosa ha di buono questa tastiera? La funzione wireless funziona benissimo e la durata della batteria fino a 450 ore non è seconda a nessuno. Il pannello touch è innovativo, anche se non ne ho bisogno.

Per poco meno di 190 franchi, la Falchion è troppo cara per me. Non sono convinto della configurazione e della qualità della rifinitura.

ROG Falchion (CH, Senza fili)
185.–
ASUS ROG Falchion (CH, Senza fili)

A 21 persone piace questo articolo


Kevin Hofer
Kevin Hofer

Editor, Zurigo

Tecnologia e società mi affascinano. Combinarle entrambe e osservarle da punti di vista differenti sono la mia passione.

Videogiochi

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Informatica

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli