Occhio di Falco, episodio 4 e i fantasmi che ho chiamato
Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
RecensioneFilm e serie

Occhio di Falco, episodio 4 e i fantasmi che ho chiamato

Luca Fontana
Zurigo, il 08.12.2021

Le cose stanno diventando più serie. Anche in "Occhio di Falco". Il divertimento e l'allegria sono un po' ridimensionati. Invece, una nuova minaccia entra in scena sotto forma di una vecchia conoscenza.

Una cosa prima: questa è l'analisi di un episodio. Con spoiler! Quindi guardate il quarto episodio di "Hawkeye" prima di continuare a leggere.


Il Natale sta andando in malora. Almeno per Clint Barton alias Occhio di Falco. È ancora impegnato a ripulire il casino di Kate Bishop. Travestita da ronin, è caduta sul radar della mafia della tuta. Clint, spinto da una rabbia cieca, una volta aveva quasi spazzato via la mafia della tuta da ginnastica come Ronin - e si era così inimicato il capo del crimine organizzato.

(Non) un segreto aperto: il Kingpin.

  • ReviewAudio

    Hawkeye, Episode 3: Die Serie ist gerade so viel besser geworden!

In fuga da Maya Lopez alias Echo - presumibilmente qualcosa come la figlia adottiva di Kingpin - Clint e Kate cercano anche di risolvere l'omicidio di Armand Duquesne. Il loro principale sospettato: il nipote di Armand, Jack Duquesne. Ma è un peccato che quando cercano di provare la colpevolezza di Jack, corrono tra le sue braccia.

Il maestro di spade

Silenzio imbarazzante. Al tavolo dove sono seduti Clint, Kate, Jack ed Eleanor, la madre di Kate. Come due bambini catturati, i due aspiranti investigatori sono autorizzati a spiegarsi a mamma e papà. Eleanor è preoccupata per la sicurezza di sua figlia. Jack trova piuttosto... eccitante che Kate stia lavorando su un caso dei Vendicatori con un vero Vendicatore. Ma poi è ancora Eleanor che trova le parole che fanno meravigliare Clint.

"Kate non è un supereroe", dice.

"Ovviamente non lo è. Ma è brava", dice Clint.

"Anche Natasha Romanoff", risponde Eleanor.

Ops. Questa è buona. Sicuramente causerà problemi durante l'episodio. Ma bene, Clint è stato in grado di prendere la spada ronin da Jack senza essere notato. Interessante: Nel Marvel Cinematic Universe (MCU), Clint e Jack non si conoscono ancora. Nei fumetti, tuttavia, Jack "Swordsman" Duquesne ha avuto un ruolo importante nella vita di Clint.

In breve: come Swordsman, una volta ha addestrato il giovane Clint Barton fino a quando il ragazzo è diventato il miglior arciere del mondo. Insieme si sono esibiti in un circo per emarginati. Un giorno Swordsman derubò il suo stesso circo perché gli doveva dei soldi. Barton l'ha scoperto. Swordsman è fuggito, lasciando Barton gravemente ferito nella lotta. Anni dopo Swordsman riapparve e da allora è stato un costante e acerrimo nemico di Occhio di Falco.

Auch in den Comics spielt Jack Duquesne eine wichtige Rolle.
Auch in den Comics spielt Jack Duquesne eine wichtige Rolle.
Marvel Comics

Prossima pista: Sloan LTD. Il nome è venuto fuori nella ricerca di Clint e Kate. Infatti, la moglie di Clint, Laura, scopre che Sloan LTD ricicla denaro per la Mafia della Tuta e il loro "capo" Mephisto - no, divertente, Wilson Fisk aka Kingpin, molto probabilmente. E l'amministratore delegato della Sloan LTD: Jack Duquesne. Lo escludo ancora come colpevole dell'omicidio di Armand. Ma Jack non è sicuramente del tutto pulito.

La festa di Natale

Evviva: Kate Bishop prende a cuore le parole di sua madre sul non essere mai soli a Natale. Equipaggiata con pizza, film di Natale, orribili maglioni di Natale e un albero di Natale, arranca fino al nascondiglio di Occhio di Falco. Clint, tra tutti, che sacrifica il suo Natale in famiglia per sistemare la faccenda dei Ronin, sarebbe altrimenti solo a causa sua. Mi piace molto questo personaggio di Kate Bishop, in realtà.

Insieme escogitano un piano. Clint cerca di arrivare a Maya "Echo" Lopez attraverso Kazi. Kate, nel frattempo, dovrebbe mobilitare i LARPers del secondo episodio per ottenere nuove frecce truccate. Dopo tutto, la troupe fantasy medievale è composta per lo più da poliziotti e pompieri. E dato che la roba di Clint è conservata nella stanza delle prove della polizia, dovrebbero aiutare un Vendicatore in difficoltà. Due pensieri:

  1. Ora sappiamo a cosa serviva il secondo episodio, piuttosto stiracchiato: a introdurre i LARPers.
  2. La discussione sulle frecce boomerang: Uno contro uno dal fumetto, ma con i ruoli invertiti.

Nel fumetto Hawkeye di Matt Fraction e David Aja - noto come Fraction Run - la cosa delle frecce truccate è una specie di gag corrente: Kate si prende gioco del fatto che le frecce boomerang o sucker sono totalmente inutili. Come questo:

Die zynisch-neckischen Unterhaltungen zwischen Clint und Kate hat Matt Fraction perfekt geschrieben.
Die zynisch-neckischen Unterhaltungen zwischen Clint und Kate hat Matt Fraction perfekt geschrieben.
Marvel Comics

Lo fa fino a quando (molto) più tardi si scopre che una freccia truccata come la freccia boomerang è abbastanza utile dopo tutto. Nella situazione giusta. Come questo:

Man beachte das herrlich-selbstzufriedene, schiefe Grinsen, das David Aja Clint gezeichnet hat.
Man beachte das herrlich-selbstzufriedene, schiefe Grinsen, das David Aja Clint gezeichnet hat.
Marvel Comics

Poi le cose si fanno serie nella serie. Clint racconta a Kate il suo miglior colpo finora: Quello che non ha mai sparato. Conosciamo la storia dal primo film degli "Avengers": l'agente dello S.H.I.E.L.D. Occhio di Falco doveva finire Natasha Romanoff, agente del KGB e membro del programma Vedova Nera, a Budapest all'epoca. Tuttavia, l'ha risparmiata e le ha permesso di uscire. Da allora, Romanoff non è solo un agente dello S.H.I.E.L.D., ma anche una specie di sorella di Clint. Fino alla sua morte in "Avengers: Endgame".

E: Kate scopre che Ronin non era qualcuno che Clint avrebbe conosciuto, ma Clint stesso. Mi piace come la serie ritrae il crescente legame tra Clint e Kate. Non sembra affrettato. O forzato. La chimica tra gli attori è giusta. Il dialogo è ben scritto. I personaggi crescono su di me. Bellissimo. Semplicemente bellissimo.

Il Rolex

La parte con Kazi è fatta rapidamente da Clint. Kingpin, il capo punk, continua ad essere menzionato senza essere nominato: A quanto pare non gli piace l'attenzione. La vendetta di Echo contro il ronin che ha ucciso suo padre attira l'attenzione. Kazi sa che non è bene che Kingpin sia infelice. Non per nessuno.

Dall'altra parte della città, Kate invita i LARPers direttamente nel suo covo mentre aspettano che le frecce truccate vengano portate da loro. Devono anche fare nuovi costumi per Clint e Kate allo stesso tempo. Clint non pensa che sia bello. Ma più importante è il messaggio di testo che Clint riceve da sua moglie Laura:

"Il Rolex non è stato distrutto".

Aspetta un attimo. C'era qualcosa. Nel primo episodio, la mafia delle tute da ginnastica ha fatto irruzione all'asta del mercato nero solo per ottenere "un orologio". Il fatto che sia stato messo all'asta il costume da ronin, che poi Kate ha indossato, è stata solo una coincidenza. All'inizio di questo episodio, Laura ha chiesto se qualcos'altro potrebbe essere stato rubato dalla sede distrutta dei Vendicatori: l'orologio.

Die Uhr kommt mir bekannt vor. Haben wir die nicht schon in der ersten Episode gesehen?
Die Uhr kommt mir bekannt vor. Haben wir die nicht schon in der ersten Episode gesehen?
Marvel Studios

Quell'orologio che uno della Tracksuit Mafia ha intascato nel primo episodio?

La vedova nera

L'orologio invia un segnale da uno strano appartamento. A quanto pare, una persona di sesso femminile potrebbe essere collegata ad essa, che si è nascosta e non dovrebbe essere esposta. Clint non rivela chi. Ma non appena Kate si è introdotta nell'appartamento, scopre chi ne è il proprietario: Maya. Il combattimento ha inizio.

Una lotta scoppia anche sul tetto fuori dall'appartamento, dove Clint fa la guardia. Un assassino mascherato. Assunto da Maya? Difficilmente. Perché mentre la lotta di Kate e Maya si sposta presto sullo stesso tetto, l'assassino attacca anche Maya. Con forze combinate, Clint e Kate riescono a scacciare sia Maya che l'assassino. Tuttavia, non prima di aver scoperto l'identità del misterioso assalitore. È Yelena Belova, interpretata da Florence Pugh.

Schau an, wer ihren grossen Auftritt hat.
Schau an, wer ihren grossen Auftritt hat.
Marvel Studios

Conosciamo Yelena nel MCU da Vedova Nera. Cresciute come sorelle, lei e Natasha Romanoff facevano in realtà parte di un programma dormiente per il KGB. In seguito si unirono al programma della Vedova Nera nella Stanza Rossa, dove furono addestrati e manipolati. Fu solo grazie all'aiuto di Natasha che Yelena riuscì finalmente a liberarsi dal programma Vedova Nera. Ma invece di vivere una vita libera, si lascia reclutare dalla contessa Valentina Allegra de Fontaine. Fontaine, le cui motivazioni nel MCU non sono ancora chiare, ha già reclutato l'agente americano in "Falcon and the Winter Soldier". E alla fine di "Black Widow", ha convinto Yelena a credere che Occhio di Falco fosse da biasimare per la morte di Black Widow.

Nel fumetto, invece, Yelena e Natasha non hanno mai avuto un rapporto particolarmente fraterno. Dopo tutto, Yelena era la più grande rivale di Natasha nel programma Vedova Nera. Si sono battuti più e più volte. Una volta, però, Natasha riuscì a togliere Yelena dall'influenza della Stanza Rossa. L'ha fatto facendo scambiare chirurgicamente le sue facce con quelle di Yelena in stile "Face/Off". Per un po'.

Non chiedere.

Yelena ha così potuto lasciare il programma Black Widow. Ciononostante, si è risentita del temporaneo cambio di faccia di Natasha. Per un po', tuttavia, l'ha aiutata a lasciarsi alle spalle la sua vita di spia. Prima ha lavorato come modella di biancheria intima. Poi ha fondato un impero di biancheria intima di grande successo e un paio di canali porno soft-core a Mosca. In una grande e lussuosa casa all'Avana, ospitava lavoratrici del sesso abusate e forniva farmaci alle donne malate di AIDS.

Ehm... non chiedere.

Die Maske, die sie in der Serie anfangs trägt, inspiriert sich offensichtlich an Comic-Yelena.
Die Maske, die sie in der Serie anfangs trägt, inspiriert sich offensichtlich an Comic-Yelena.
Marvel Comics

Alla fine, Yelena ha affrontato i Vendicatori. In un combattimento, tuttavia, fu ferita così gravemente al torso che un misterioso scienziato dell'A.I.M. poté salvarla solo trasformandola in un adattoide. Così facendo, ha perso quasi tutta la sua umanità. Ma ha acquisito la capacità di assorbire qualsiasi superpotere con cui è stata attaccata. Questo ha reso l'ex Vedova Nera uno degli avversari più pericolosi che i Vendicatori abbiano mai avuto.

L'addio

Le cose si fanno drammatiche alla fine dell'episodio. Clint si ricorda della promessa iniziale fatta alla madre di Kate: proteggere Kate. Poi ci sono ricordi traumatici e dolorosi di Natasha.

"Qualcuno ha assunto una Vedova Nera. L'intera faccenda è diventata molto seria molto rapidamente", dice.

Clint e Kate non sono più una squadra. Fine dell'episodio.


Ti è piaciuto l'episodio? Scrivilo nei commenti. L'analisi del prossimo episodio seguirà mercoledì prossimo, 15 dicembre.

A 10 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

La mia zona di comfort consiste in avventure nella natura e sport che mi spingono al limite. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono un appassionato di colonne sonore dei film e ciò si sposa perfettamente con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot». 


Film e serie
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader