Nova Launcher: i cinque franchi che avrai speso meglio per il tuo cellulare
RetroscenaMobile

Nova Launcher: i cinque franchi che avrai speso meglio per il tuo cellulare

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 02.05.2018
Responsabile di traduzione/revisione: Leandra Amato
I lettori chiedono, io rispondo. Oggi rispondo alle domande che mi vengono poste sul programma di avvio (launcher) che uso sui miei dispositivi Android, e che consiglio anche a te di scaricare. Vedrai: la tua vita (di utente smartphone) sarà molto più piacevole.

Ci sono due o tre domande che i lettori mi pongono di tanto in tanto nei commenti su YouTube e sulla nostra pagina. Bene, è arrivato il momento di dare risposte. E prenderò due piccioni con una fava.

Dominik, qual è il tuo telefono preferito? – Scrive Daki nei commenti a una recensione video del Huawei P20.

Il mio telefono preferito? Quello che ho sempre nella tasca dei pantaloni? Non ne ho uno, non più. Se leggi un paio di recensioni di un telefono del team editoriale digitec, vedrai che l'autore o l’autrice utilizza il telefono tutti i giorni e il più a lungo possibile, perché testiamo i telefoni nella vita quotidiana, non in condizioni di laboratorio.

Il *Huawei P20 Pro** stabilisce nuovi standardvideo
placeholder

placeholder

Risposta breve: nel periodo in cui Daki ha posto questa domanda, si trattava del Huawei P20 Pro.

Dominik o chiunque altro possa rispondere! Che tipo di launcher utilizzate nelle immagini? Sembra davvero bello! Mi piacerebbe saperlo. – Ghostking

Che programma di avvio usi? Il layout delle applicazioni sullo schermo non è male... – Sys-Lab

La maggior parte degli editori inizialmente testa l'interfaccia utente del produttore, ma poi accede a un programma di avvio separato dopo un giorno o due. L'idea alla base di questo processo è quella di essere in grado di confrontare i telefoni nelle stesse condizioni. E poi, una certa abitudine è essenziale, soprattutto se si cambia telefono una decina di volte l'anno.

La risposta alla domanda di Ghostking è la seguente: Nova Launcher Prime. Ma facciamo un passo indietro e partiamo dall'inizio.

Android, la piattaforma

Android è più una piattaforma che un sistema operativo. Fondamentalmente, il creatore di Android, Google, arriva e dice: «Ecco una piattaforma che funziona. Ora fateci qualcosa di bello». O, almeno, era questo il motto. I recenti sviluppi con Android One ora indicano una direzione leggermente diversa. In ogni caso, Android è una piattaforma.

Questo significa che Android può essere modificato, anche senza i diritti di amministratore sul dispositivo; in gergo tecnico, si dice «root». Significa anche che, con Android, nulla è certo o scolpito nella pietra. Ad esempio, l'interfaccia utente completa.

Un launcher sostituisce l'interfaccia utente completa e il modo di interagire con il telefono nelle sue basi, indipendentemente dalla ROM del produttore del telefono.

Tra tutti i programmi di avvio disponibili sul mercato – tra cui Lightning Launcher, Go Launcher e quello dello stesso Google, Google Launcher – ho optato per Nova Launcher Prime.

Nova Launcher, il mio programma di avvio preferito

I vantaggi di Nova Launcher sono chiari nel contesto del mio lavoro e del mio stile di vita: posso salvare le mie impostazioni nel cloud e recuperarle quando cambio telefono. Se questo è ciò che cerchi anche tu, l'esperienza mi ha insegnato che le impostazioni vanno reinstallate in questo ordine:

  1. Installa tutte le app
  2. Installa Nova Launcher
  3. Ripristina il back-up

Questo, naturalmente, solo se configuri il telefono come «Nuovo dispositivo», come facciamo di solito. Perché prima voglio testare i telefoni così come vengono forniti dai produttori.

Nova Launcher può fare molte cose ed è intuitivo. Soprattutto, però, ha una funzionalità che per me è essenziale. Ormai, gli schermi degli smartphone che si trovano in commercio rasentano la risoluzione 4K. Tuttavia, Android mantiene la sua griglia di icone e widget a 5x6 o 6x5 in modalità Landscape. Per me è troppo poco. Preferisco avere spazio sullo schermo e non mi piace che sia pieno zeppo di icone. Testare le app deve essere un’operazione rapida, non voglio dover navigare o cercare troppo a lungo.

Ecco perché riduco la griglia. Ecco come si fa:

  • Apri le impostazioni di Nova
nessuna informazione disponibile su questa immagine
  • Apri la voce menu «Desktop».
nessuna informazione disponibile su questa immagine
  • Apri la voce menù «Desktop Grid»
nessuna informazione disponibile su questa immagine
  • Imposta la griglia desiderata (io ho 7x9)

Perché funzioni, devo ancora scalare le icone delle app.

  • Apri le impostazioni di Nova
  • Apri la voce menu «Desktop».
  • Apri la voce menu «Icon Layout».
nessuna informazione disponibile su questa immagine

Per il desktop uso queste impostazioni:

  • Icon Size: 80%
  • Label: disattivato
  • Niente ombre o altro

Forse stai pensando che le icone siano troppo piccole. È vero, le icone possono apparire piccole. Ma posso dirti che l'impostazione predefinita con il 100% di grandezza non funziona. Più o meno dal 2014, i motori tattili degli smartphone sono abbastanza precisi e intelligenti per sapere cosa hai intenzione di fare come utente anche con l'80%. Non devi preoccuparti nemmeno dei tuoi widget. La maggior parte è scalabile, dal momento che dovrebbero essere in grado di gestire le risoluzioni dello schermo di tutti i produttori, se sono state programmate bene. Nova Launcher permette di scalare la griglia predefinita.

Faccio la stessa cosa alla voce di menu «App & Widget Drawers», dove ho impostato la griglia esattamente come descritto sopra per la griglia del desktop.

Perché Prime?

Nova Launcher è disponibile in due versioni: Nova Launcher e Nova Launcher Prime. Qualche anno fa ho ceduto e ho speso cinque franchi per la versione Prime. Nova Prime non offre infinite funzionalità rispetto alla versione gratuita, perché lo sviluppatore Kevin Barry è troppo aperto per questo.

Ma è fin dai primi tempi della pirateria su Internet che seguo una massima. Non è mai stata molto popolare, ma io la prendo a cuore: «Like it? Buy it!» Se mi piace qualcosa, me lo compro. Perché con quei cinque franchi – che tutti possono facilmente permettersi – sostengo il progetto di Kevin Barry, con cui si guadagna da vivere. E Kevin, nel corso degli anni, questi soldi se li è davvero guadagnati.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Tra le funzionalità disponibili solo nella versione Prime c'è il supporto per i plug-in. Tra queste c'è una cosina chiamata TeslaUnread. Il plugin non può fare molto, ti mostra semplicemente quanti messaggi non letti ci sono. Puoi regolare l'aspetto della piccola bolla sull'icona dell'applicazione come preferisci. Al momento è possibile scegliere numeri in stili diversi o miniature foto dei contatti.

Il badge con la foto di Livia
Il badge con la foto di Livia
Il badge con la manopola
Il badge con la manopola
nessuna informazione disponibile su questa immagine

Ma Kevin Barry va ben oltre: gli aggiornamenti sono regolari, attuali, fanno una buona impressione e generalmente riflettono le tendenze di progettazione di casa Google.

Perciò voglio ringraziarti, Kevin: sei un eroe.

Non solo tecnologia

Ma non mi basta. Non sono il tipo di persona che si fida della tecnologia a occhi chiusi e prende le cose come vengono. Voglio che la tecnologia si adatti a me e non viceversa, quindi rifletto su come utilizzo le cose.

Se dai un’occhiata alla mia schermata iniziale del mio telefono, ti accorgi che il layout delle icone è un po’ particolare:

nessuna informazione disponibile su questa immagine
La mia schermata iniziale

Questo è fondamentalmente il modo in cui ho sistemato le icone:

  • Sono destro, quindi voglio poter selezionare un'applicazione con il pollice destro.
  • Quando chiamo, cambio mano
  • Quando scrivo un'e-mail, non utilizzo mai la funzionalità swipe della tastiera
  • Uso spesso il segnale, quindi lo voglio vicino al pollice
  • Tutte le applicazioni di Google sono in un’unica cartella, perché il mio «sistema del pollice destro» non funzionerebbe più e non le uso abbastanza spesso per dare loro un posto sulla mia schermata iniziale.

Le applicazioni che uso di tanto in tanto, ma che non uso abbastanza spesso perché si meritino uno sforzo extra, sono memorizzate nell’App Drawer. Nova Launcher ha una funzionalità che mi piace in modo particolare: ti permette di nascondere le applicazioni. Tutti i bloatware e le applicazioni insensate che possono essere disinstallate solo quando reimposti il dispositivo («root») vengono tenute lontane dalla mia vista e la mia superficie utente mostra solo ciò di cui ho realmente bisogno. Fantastico.

nessuna informazione disponibile su questa immagine
Le app che vedi sullo schermo potrebbero essere lì per caso. Molte le ho installate per scopi di test e confronto

Ecco come puoi fare:

  1. Apri le impostazioni di Nova
  2. Apri la voce menu «App & Widget Drawer»
  3. Apri la voce menu «Hide app».
  4. Spunta le app che non vuoi a portata di mano nella vita di tutti i giorni
nessuna informazione disponibile su questa immagine
Con un solo clic, le applicazioni non necessarie scompaiono

Questo certamente non risolve il problema dei bloatware, ma rende la nostra convivenza quotidiana molto più piacevole. Inoltre, nascondo le applicazioni che avevo già nella schermata iniziale. Non le voglio nemmeno nell’App Drawer.

Come piccola decorazione uso le icone del Pixelful Icon Pack.

Fatto. Daki, Ghostking e Sys-Lab, spero di aver risposto alle vostre domande. E a tutti gli altri dico: scaricate e spendete cinque franchi per Nova Launcher. Non ve ne pentirete.

A 105 persone piace questo articolo


Dominik Bärlocher
Dominik Bärlocher
Senior Editor, Zurigo
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

Potrebbero interessarti anche questi articoli