Non sei connesso a internet.
Corporate logo
VideogiochiRetroscena 3129

Il fenomeno «Fortnite»: cosa rende questo gioco così popolare?

125 milioni di giocatori, un giro d’affari mensile di più di 200 milioni di dollari e nessuna intenzione di fermarsi. «Fortnite» ha conquistato il mondo. È giunto il momento di dare un’occhiata più da vicino a questo mito.

Quando le pose di vittoria di un gioco trovano spazio anche ai Mondiali di calcio, il marketing inizia a sfregarsi le mani. «Fortnite» non avrebbe nemmeno bisogno della pubblicità gratuita. Nel mese di febbraio ha raggiunto un picco di 3,4 milioni di giocatori. Dal lancio della modalità Battaglia reale nel settembre 2017, il gioco ha avuto un'ondata di successo insostenibile. Non si vedeva un gioco con così tanto successo dai tempi di «Pac Man» e «Tetris».

Il futuro di «Fortnite» è stato per molto tempo piuttosto incerto. L'attuale «Fortnite» è stato presentato al pubblico nel 2011 durante gli Spike Game Awards. Dopo di che, il nuovo gioco della famosa casa Epic è rimasto nell’ombra per lungo tempo. Originariamente doveva essere la trave portante di Unreal Engine 4. Il 25 luglio 2017, è stato lanciato «Fortnite – Save the World» in una versione di accesso anticipato a pagamento. Si tratta di un gioco cooperativo tower defense con zombie (le carcasse), che ha conosciuto un successo limitato. Tuttavia, Epic ha annunciato che ad agosto avrebbero raggiunto il milione di giocatori.

L’originale «Fortnite» disponibile presto in free-to-play.

Tuttavia, l'attenzione dei giocatori a quel tempo era su un altro gioco di Unreal Engine: «PUBG», che ha colpito con la sua Battaglia reale. Un successo dietro l’altro, Epic non tarda a dichiarare: «Ci piacciono i giochi di Battaglia reale come PUBG e abbiamo pensato di creare la nostra propria versione usando Fortnite come base». «Fortnite – Battle Royale» è stato lanciato il 26 settembre e quel che ne è seguito, è storia. L'ancora molto popolare «PUBG», che ha dato il via alla tendenza Battle Royale, è diventato relativamente tranquillo. «Fortnite», d'altra parte, è diventato parte della cultura pop. Ma perché?

«Fortnite» è gratuito

Il modo più semplice per attirare giocatori è proporre un gioco gratuito. Mentre la modalità cooperativa è a pagamento, Epic ha offerto la modalità Battaglia reale come modello free-to-play fin dall'inizio. In questo modo, iniziare il gioco per la prima volta è molto più semplice, rispetto al più grande concorrente «PUBG», che solo recentemente ha lanciato una campagna di sconti. Ciononostante, secondo uno studio, quasi il 70 per cento di tutti i giocatori hanno speso una media di 85 dollari.

Ho ricevuto l'originale «Fortnite» tempo fa come regalo da parte di un amico, perché c'era un'offerta 4for1. «Fortnite» non ha ricevuto un centesimo da parte mia (direttamente), ma finora mi ha portato a giocare a «Save the World» solo per guadagnare la valuta di gioco Vbucks, che avrei potuto investire in un Battle Pass.

Generazione «Minecraft»

A differenza della maggior parte dei classici giochi di genere battaglia reale, «Fortnite» si basa su una miscela insolita di sparatutto e costruzione. Insieme allo stile colorato e allegro, attira proprio quei giocatori che qualche anno fa stavano ancora lavorando duramente con il piccone nei blocchi «Minecraft». Ora puoi far oscillare l'ascia a palloncino, la vuvuzela, il lama unicorno o qualsiasi altra skin utilizzata a «Minecraft» in «Fortnite». Il sistema di costruzione non è altrettanto complesso, ma crea uno scenario familiare che rende più facile iniziare.

Timing

«PUBG» aveva solo pochi mesi e un brillante futuro davanti a sé. Tutti i suoi imitatori erano ancora in fase di pianificazione o non avevano ancora compreso il potenziale del genere battaglia reale. Proprio in quel momento, Epic ha lanciato la sua modalità Battaglia reale. In quanto editore e centro di supporto di Unreal Engine 4, utilizzato per sviluppare PUBG, Epic Game aveva già dall’inizio la giusta marcia. Con un’uscita anticipata a settembre, Epic ha avuto abbastanza tempo per affermarsi con successo sul mercato.

Support

Agli sviluppatori non manca di certo fantasia.

Epic si è resa subito conto di avere un ottimo cavallo da corsa nella stalla. È per questo che continuano a fornire aggiornamenti: nuove armi, skin, modifiche nei livelli o nuove idee di gioco. In «Fortnite» si ha sempre l’impressione che stia succedendo qualcosa di nuovo. Questo include anche le critiche dei giocatori che Epic prende molto seriamente e non lascia in sospeso.

Momenti speciali

In «Fortnite», raramente il gioco è lineare. L’obiettivo – essere l’ultimo sopravvissuto di 100 avversari – è abbastanza semplice, ma il modo per raggiungerlo è spesso pieno di avventure. A volte costruisci delle fortezze orgogliose solo per vederle cadere giù, colpite da un razzo, e sotterrarti nelle macerie. Oppure tu e i tuoi compagni di squadra organizzate una corsa di carrelli della spesa e notate che un’altra squadra si è aggiunta a voi per rotolare giù dalla lussureggiante collina verde. Forse tutti i loro tiratori si disfano al termine, o forse si faranno quattro salti grazie alle granate disco (boogie bomb). Come mostra l’ultimo aggiornamento, che permette di giocare a golf, «Fortnite» non smette mai di sorprendere.

Accessibilità

Mentre «Save the World» ti accoppa con la sua complessità, Epic ha mantenuto la modalità Battaglia reale più semplice. Il principio del gioco è facile da comprendere e il suo design, riconoscibile tra mille, aiuta a orientarsi. Il noto schema di colori RPG per le armi e gli oggetti rende la gestione intuitiva. Un tasto per puntare, l’altro per sparare. I cinque slot per le armi e l’equipaggiamento evitano la gestione fastidiosa dell’inventario. Non esistono accessori per le armi.

I principi della costruzione sono anche facili da comprendere, anche se la velocità e la precisione, cruciali per la vittoria, arrivano meno rapidamente.

Con il lancio della versione iOS, «Fortnite» è diventato ancora più accessibile. Puoi giocare su tutti i sistemi compatibili con un solo account (ad eccezione di PS4, Sony guastafeste!), ed è possibile quindi progredire nel gioco ovunque e giocare con i tuoi amici.

Un gioco fatto dannatamente bene

Tutti questi punti sarebbero inutili, se «Fortnite» non fosse essenzialmente un gioco fatto bene. La grafica dai colori vivaci, il design variegato nei diversi livelli e le numerose armi fantasiose offrono il massimo dell'intrattenimento. A questo si aggiungono i tempi di attesa estremamente brevi tra le partite, che permettono di passare velocemente al turno successivo. Il sistema di costruzione è intuitivo e fornisce una dinamica di gioco impareggiabile. Invece di nascondersi, i giocatori corrono su campi aperti sapendo che in caso di dubbio possono nascondersi dietro spesse pareti metalliche.

Il sistema di livelli e le diverse stagioni favoriscono una motivazione aggiuntiva. Ci sono sempre nuove sfide o piccole missioni, quindi non occorre inseguire l’obiettivo della Victory Royale, bensì puoi concentrarti su varie attività. Acquista il Battle Pass opzionale per ottenere ancora più skin, emotes o giocattoli per salire di livello.

Ti piace giocare con gli amici? O preferisci cercare avventure da solo? Con «Fortnite» il divertimento è di casa. Ci vediamo alle Tilted Towers.

E tu? Anche tu sei stato contagiato da «Fortnite» o scuoti ancora la testa in segno di disapprovazione?

Sondaggio
Cosa pensi di «Fortnite»?

È fantastico. Non ne ho mai abbastanza

29%

L'hype mi dà sui nervi.

27%

Non mi interessa.

15%

Lo proverei volentieri.

12%

«PUBG»

15%
User
Vado matto per il gaming e i gadget vari, perciò da digitec e Galaxus mi sento come nel paese della cuccagna – solo che, purtroppo, non mi viene regalato nulla. E se non sono indaffarato a svitare e riavvitare il mio PC à la Tim Taylor, per stimolarlo un po' e fargli tirare fuori gli artigli, allora mi trovi in sella del mio velocipede supermolleggiato in cerca di sentieri e adrenalina pura. La mia sete culturale la soddisfo con della cervogia fresca e con le profonde conversazioni che nascono durante le partite più frustranti dell'FC Winterthur.

31 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User buob.rick

its a shitty childs game over hyped by money hungry streamers and youtubers... nothing special... gets boring fast...

19.07.2018
User Vectron4k

So true...

19.07.2018
User Anonymous

no class for the mass.

19.07.2018
User mathew1243

Thank you for your thoughtful, well written, enriching and not at all toxic comment.

06.08.2018
User buob.rick

lol? what part of that comment was toxic? the part of me calling it a shit game? or that its over hyped by greedy streamers? or the fact that i gave my opinion on the matter?

please grow a pair... if unable to then please go play sensitive social justice warrior elsewhere... thank you

p.s

go learn what real internet toxicity is, cause if that is "toxic" for you, then the internet is not a place for you my friend... log off now...

06.08.2018
User daniel

You are toxic.

Fortnite FTW

13.08.2018
Rispondi
User branduin

Der Arzt zum Patienten:
Sind bei Ihnen irgendwelche Störungen oder Behinderungen bekannt?

Patient: Was?

Arzt: Ob Sie Fortnite spielen hab ich gefragt!

20.07.2018
User alain1989

Mein grösstes Problem mit PUBG ist der Entwickler selbst. In keinem Game bisher fühlt man sich so gemolken wie hier. Einerseits Bugs soweit das Auge reicht, andererseits das triple dipping (Kosten vom Game, Kosten vom Schlüssel für Lootbox und Kosten für Saison Pass).

19.07.2018
User Philipp Rüegg

Das geht mir auch brutal auf den Sack. Ich hab mittlerweile eine Lagerhalle voller Kisten, die ich nicht öffnen kann. Ich finde, sie müssten einem da entgegen kommen. Ohne Keys kriegst du nur wertlosen Loot. Hab nach fast 400h nie irgendein geiles Item bekommen, das kanns doch nicht sein

19.07.2018
User oliverdp

Stimmt sicher. Abgesehen davon nimmt sich Fortnite im Vergleich zu PUBG aber vor allem auch selber nicht zu ernst und fühlt sich irgendwie auch einfach "gut" an. PUBG wirkt dagegen bierernst. Das ist natürlich Geschmacksache - für mich aber aussschlaggebend.

19.07.2018
User Adrian S

>Spielt ein neues game, kauft sich direkt für 50 Franken skins
>Beklagt sich darüber das skins zu teuer sind
>Spielt 2 wochen Später ein neues game, kauft sich direkt für 50 Franken skins
>Beklagt sich darüber das skins zu teuer sind
Rinse and repeat

Ihr seid echt selberschuld das eure geliebte Spieleindustrie so mühsame Macken hat

20.07.2018
Rispondi
User luca.seematter

Abstimmungen. Geil.

19.07.2018
User Thierry Pool

Danke :) Hatten auf Galaxus mal was dazu geschrieben: galaxus.ch/de/page/featuref...

20.07.2018
Rispondi
User simon.hollenstein

Schön beschrieben! Bis bald bei Tilted... :D

19.07.2018
User JTR.ch

Fortnite ist nicht per se gratis, nicht wenn man den PVE Modus spielen will, mit dem es angefangen hat. Ich habe den Battle Royal Modus von Fortnite noch nicht einmal gestartet, interessiert mich nicht. Ich war aber selbst bei der closed Alpha dabei.

19.07.2018
User -Spooky-

Schließe ich mich an. Der PvE Modus hätte mehr zu bieten, wenn sie sich einfach mal drum bemühen würde. Kapitalismus Olé!

20.07.2018
User deadstar

Hey es gibt sie wirklich meine STW Brüder

12.09.2018
Rispondi
User wawayaoyue

Ich spiele seit zwei Saisons. Es ist wirklich attraktiv. Es ist jetzt die fünfte Saison, um sich auf neue Elemente zu freuen.

20.07.2018
User melushcca

Überall lese ich, das sich Sony querstellt usw. Ich spiele auf der ps4 und verstehe das Problem nicht? Ich kann auch am PC oder am Handy mit dem selben Account spielen und crossplattform funktioniert auch. Um was geht es da?

24.07.2018
User simon.amsler

Wie ich gelesen habe geht Crossplattform mit PS und XBOX nicht. Sony wollte soviel ich weiss nichts mit der Konkurrenz zu tun haben. Auf dieser Seite findest du unten eine Tabelle mit den Kompatibilitäten: polygon.com/2018/3/23/17146...

24.07.2018
User melushcca

Ach so dann ist Crossplattform zwischen PS4 und XBOX nicht vorhanden. Kann man denn das nicht auch umgehen, wenn man sich mit dem Epic Konto verknüpft und dadurch miteinander spielt? So mache ich es mit Kollegen, welche am PC spielen. Das hat Epic, wie ich finde, super gelöst.

25.07.2018
User simon.amsler

Finde die Umsetzung des Crossplattform auch super. Die Möglichkeit zwischen PS4 und anderen Konsolen ist jedoch trotz epic account nicht möglich.

27.07.2018
User ChromeMystic

Zwischendurch war es sogar so, dass du aus deinem eigenen Account ausgesperrt warst wenn du dich auf ner PS in den Epic Account eingeloggt hast und danach woanders drauf zugreifen wolltest. Keine Ahnung ob es mittlerweile gefixt ist. Pretty Good Gaming hat damals drüber berichtet.

09.08.2018
Rispondi
User andreashil

aus meiner alters range hinaus. ich bin und bleibe ein quake 2er Lithium Style 😂😂😂😂 )=

24.07.2018
User adrian.thum

Ich dachte zwar immer, ich würde selten bis nie am Handy zocken. Doch PUBG Mobile änderte dies. Ich mag es eher realistischer umgesetzt, als dieser Comic Stil. Aber jedem das seine. Ich spiele das Game seit es für Android verfügbar ist. Aber Geld habe ich bisher keins ausgegeben.

19.07.2018
User visu1893

Ich spiele nur den 50vs50-Modus. Wie ein zusammengewürfelter Haufen gegen ein anderer zusammengewürfelter Haufen spielt, ist schon witzig, aber natürlich ganz schon ärgerlich, wenn die eigenen Spieler alles ins verderben stürzen (Granate im eigenem Lager zünden etc)

24.07.2018
User SwissCrow85

Ich spiele Fortnite "erst" seit Saison 3 und es hat schon einen Suchtfaktor.
Wenn ich mit Randoms spiele, schalte ich den In Game Chat aus, dann ist es schön ruhig.
Die Kids fliegen gerne zu Tilted oder aktuell Loot Lake usw.

20.07.2018
User EmanuelSchmidt

Macht offensichtlich süchtig...20min.ch/panorama/news/stor...

24.07.2018
User fabian

So wie wirklich jedes Computerspiel, dass ist nicht wirklich was Neues. Deshalb wird aber nicht jeder Spieler süchtig, anders als es bei anderen Dingen der Fall ist, die abhängig machen.

27.07.2018
Rispondi
User fumo

Es ist einfach, anspruchslos und passt bestens zur no-brain-no-effort-generation, darum.

22.07.2018