Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendVideogiochi

Altre otto donne accusano Sony PlayStation di "sessismo sistematico".

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 10.03.2022

Sony PlayStation è accusata di un ambiente di lavoro sessista e tossico. L'azienda di giochi chiede che il caso venga archiviato.

Otto donne fanno causa alla Sony Interactive Entertainment, creatrice della Sony PlayStation. Le loro accuse vanno dalla discriminazione basata sul loro sesso al licenziamento abusivo, secondo un rapporto di Axios. Sony nega tutte le accuse e chiede alla corte di respingere il caso, secondo Kotaku.

Le accuse in dettaglio

Emma Majo ha portato in tribunale le accuse contro la società nel novembre 2021. Secondo Axios, Sony ha terminato illegalmente il lavoro di Majo dopo che lei si è lamentata della discriminazione sul posto di lavoro. Dice che la Sony discrimina le dipendenti donne, biologicamente e identitariamente. Si tratta di parità di salario e di promozioni in cui le donne vengono scavalcate. Questo perché la cultura del lavoro della Sony è dominata dagli uomini.

In particolare, l'analista di sicurezza IT Majo sostiene che un manager la ignorava sistematicamente e rispondeva solo agli uomini. Sostiene anche di essere stata scartata per una promozione e di essere stata licenziata un anno dopo aver fatto un reclamo ufficiale.

In generale, accusa l'azienda di non promuovere le donne allo stesso ritmo e velocità degli uomini. Otto donne ora sono d'accordo. Tra questi c'è Marie Harrington, che ha lavorato per Sony per oltre 16 anni. Lei parla di "sessioni di calibrazione" durante le quali le donne venivano sistematicamente scavalcate nella corsa alle posizioni più alte. Racconta di una di queste sessioni in cui quasi 70 uomini sono stati considerati per la promozione, ma solo quattro donne. Ha anche detto che ha dovuto ascoltare domande sulla pianificazione familiare che non venivano fatte agli uomini.

Secondo Axios, Harrington ha cercato di abbattere questa cultura maschile. In una e-mail del 2018 ai suoi superiori, ha fatto riferimento a un articolo del New York Times che riferiva di una rivolta delle donne alla Nike. "Possiamo discuterne prima che anche la PlayStation abbia un articolo sui media nazionali", ha scritto. Un'altra donna ha riferito di uno studio esterno che ha mostrato "un enorme squilibrio in termini di distribuzione dei dipendenti".

Kara Johnson, un ex programme manager della PlayStation, testimonia: "Non credo che Sony sia in grado di affrontare adeguatamente gli ambienti di lavoro tossici". Dice di essere a conoscenza di dieci donne che hanno lasciato l'ufficio di Rancho Bernardo nei quattro mesi precedenti il suo licenziamento. Questo è un segno di problemi sistematici, dice.

I file della Johnson includono anche una lettera che ha inviato alle colleghe nel suo ultimo giorno di lavoro. In esso, scrive che ha cercato ripetutamente di far notare la disuguaglianza di genere ai supervisori. Accusa l'azienda di discriminazione contro le donne incinte e la resistenza di un uomo delle risorse umane a seguire i tentativi con azioni.

Sony si difende

Sony non ha ancora preso una posizione sulle attuali accuse. In risposta alle accuse di Emma Majo, Sony ha detto quanto segue a novembre, secondo Axios: "Majo non è in grado di identificare alcuna politica, pratica o processo alla PlayStation che fornisce la base per una discriminazione ampia e intenzionale o ha un impatto discriminatorio sulle donne".

Sony chiede alla corte di respingere il caso.

Un'udienza si terrà al più presto nell'aprile 2022.

Das Titelbild hat die Fotografin Karolina Grabowska geschossen.

A 34 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.


Videogiochi
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader