Addio A+++: arrivano nuove etichette energetiche
Novità e trend

Addio A+++: arrivano nuove etichette energetiche

Ramon Schneider
Zurigo, il 17.02.2021
Traduzione: Nerea Buttacavoli

Dal 1° marzo 2021, cambiano le classi energetiche di alcuni apparecchi elettrici. La scala fino ad A+++ usata finora viene rivista: la nuova scala va solo da A a G.

Per confrontare i prodotti in termini di efficienza energetica si guarda la classe energetica sulle etichette, ma queste negli ultimi anni sono diventate sempre più confusionarie. Molti dispositivi attualmente raggiungono le classi più alte e ciò che significa esattamente il o i «+» dietro la A è poco chiaro a molti consumatori. Per questo motivo e per incoraggiare i produttori a impegnarsi di più nell'efficienza energetica, le etichette vengono riviste in tutta Europa.

Inoltre, le etichette vengono dotate di un codice QR nella parte superiore destra: da qui si possono recuperare ulteriori informazioni dal database dei prodotti della Commissione europea. In Svizzera questi codici QR non sono obbligatori, quindi sui dispositivi si troveranno etichette con e senza codici QR.

Quali prodotti riguarda?

Inizialmente, le nuove etichette energetiche sono applicate solo ad alcuni gruppi di prodotti. L'introduzione avverrà per tappe ed è legata al regolamento dell'Unione Europea. La disposizione si applica ai seguenti dispositivi a partire da marzo 2021:

  • frigoriferi domestici, congelatori e frigoriferi per il vino
  • lavatrici e lavasciuga domestiche
  • lavastoviglie domestiche
  • televisori e display elettronici
  • prodotti per l'illuminazione
  • frigoriferi commerciali

Prodotti come bollitori, aspirapolveri, condizionatori d’aria e via dicendo, saranno convertiti alla nuova etichetta energetica solo quando entrerà in vigore il regolamento UE. Accadrà intorno al 2022 e potrebbero volerci diversi anni prima che tutti i dispositivi siano convertiti.

Diverse etichette sul mercato allo stesso tempo

C'è un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2021 per il passaggio alle nuove etichette. A eccezione dei prodotti per l’illuminazione, per cui sono ancora permesse le vecchie etichette fino al 31 agosto 2022 compreso. Ci sono quindi due etichette sul mercato in questo momento, e questo confonde.

Il problema è che non si può confrontare la nuova etichetta con quella vecchia. In questo caso, gli acquirenti devono prestare attenzione alle specifiche tecniche dei prodotti per poterli confrontare. Degli attuali frigoriferi «A+++», per esempio, la maggior parte finisce nella nuova classe D. Solo i migliori riescono a entrare nella classe C, e alcuni riescono ad entrare addirittura solo nella E.

Nuova scala fra un paio d’anni

All'inizio quasi nessun apparecchio sarà nella classe di efficienza energetica A. Solo dopo qualche tempo i prodotti più efficienti raggiungeranno la classe migliore. Questo viene fatto per non trovarsi di fronte allo stesso problema di oggi fra un paio di anni. Inoltre, anche per le classi verranno fatte nuove scale nel corso degli anni. Non appena il 30% dei dispositivi raggiunge la classe A o il 50% raggiunge la classe A e B, scatta una revisione delle classi attuali. I «+» appartengono quindi definitivamente al passato.

Ulteriori informazioni e specifiche dettagliate per la Svizzera sono disponibili sul sito newlabel.ch, un'iniziativa di energie-agentur-elektrogeräte e EnergieSchweiz che sostengono la transizione fluida alla nuova etichetta.

In Germania, le informazioni sono disponibili presso il Ministero federale dell'economia e dell'energia o la Verbraucherzentrale.

A 100 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Andare in moto mi fa sentire libero, pescare lascia uscire il mio lato da cacciatore e dietro la fotocamera libero la mia creatività. Mi guadagno da vivere gingillando con i giocattoli da mattina a sera.


Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader