Smart home

Google Home, Amazon Alexa, Apple Siri, Samsung Bixby, Microsoft Cortana o anche IFTTT? Probabilmente avete già sentito i nomi di questi sistemi per la casa intelligente o i loro assistenti vocali. Per rendere più facile per voi impostare ed espandere la vostra casa intelligente, abbiamo compilato le informazioni più importanti sull'argomento qui.

Cosa devo sapere?
Prima le cose importanti. Una delle prime e più importanti cose a cui dovreste pensare quando si tratta di case intelligenti è quale ecosistema volete usare. Oltre ai grandi giganti tecnologici americani come Google, Apple e Amazon, ci sono anche soluzioni di fornitori indipendenti come IFTTT. Puoi trovare i più diffusi nella navigazione a sinistra. L'ecosistema è così importante perché è il linguaggio tra i singoli dispositivi smart home e/o un hub (unità centrale di coordinamento). Sfortunatamente, i diversi sistemi si parlano solo in misura molto limitata o non si parlano affatto, ed è per questo che è importante costruire tutto nello stesso ecosistema. È meglio guardare i dispositivi che sono già in giro per casa. Forse avete già un altoparlante Sonos o una lampada Philips Hue che può essere collegata a un ecosistema o a un altro.

Come funziona la casa intelligente?
Una volta che avete deciso un ecosistema, la prossima domanda è cosa volete controllare con esso. Con un sistema di casa intelligente, è possibile controllare l'illuminazione, gli altoparlanti o i sistemi multi-room, gli elettrodomestici come un robot aspirapolvere o una lavatrice, i dispositivi esterni come un termostato o un tosaerba robotico e, ultimo ma non meno importante, le funzioni di sicurezza come le telecamere di rete e i sistemi di allarme. Molti altri dispositivi con funzioni intelligenti seguiranno e renderanno possibile lo Smart Living.
I dispositivi sono controllati tramite l'app o l'assistente vocale del rispettivo ecosistema. Per esempio, si dà il comando di accendere la luce in salotto tramite il vostro Google Home. È possibile dare il comando vocale tramite un altoparlante intelligente corrispondente o tramite l'app sul tuo cellulare. In alcuni casi, un ponte o un hub è necessario per questo. Questo serve come traduttore tra l'ecosistema (ad esempio Google Home) e il prodotto finale (ad esempio la lampada Philips Hue).
Non tutti gli ecosistemi di smart home sono ancora ufficialmente rilasciati in Svizzera. Alcune funzioni sono disponibili solo in misura limitata o non lo sono affatto, o devono essere utilizzate tramite un workaround. In altri paesi, per esempio, gli acquisti online possono essere fatti comodamente tramite l'assistente vocale.

Da dove comincio?
Il modo migliore per iniziare la tua casa intelligente è con uno Smart Speaker appropriato. Questo è usato per controllare i tuoi dispositivi usando i comandi vocali. A seconda dei dispositivi che vuoi controllare e con quale ecosistema Smart Home sono compatibili, avrai bisogno di uno Smart Speaker diverso. I più comuni sono il Google Home/Home Mini, Amazon Echo Dots e l'Homepod di Apple. Se vuoi informazioni e feedback dal tuo smart speaker non solo in forma vocale ma anche visiva, si consiglia uno smart speaker con un display. È possibile visualizzare il tempo, un video di YouTube o una ricetta di cucina su di esso. Se comunque avete sempre il vostro cellulare a portata di mano a casa, potete anche installare l'assistente vocale corrispondente direttamente sul vostro smartphone.
 

  • RecensioneInformatica

    AVM mesh nel WiFi speedtest: Fritz!Box 4060 e Fritz!Repeater 6000

  • Novità in assortimentoArredamento

    Le novità di Philips Hue - Scopri le innovazioni dei prodotti intelligenti

  • Novità in assortimentoSmart home

    Il nuovo Nuki Smart Lock 3.0 Pro è disponibile da subito

  • Novità e trendInformatica

    Google testa le unità pubblicitarie di Youtube con undici video

  • Offerte specialiB2B

    50% di sconto sull'abbonamento mobile digitec connect per clienti B2B