RetroscenaFoto + Video

Un box fotografico per principianti quasi perfetto

Thomas Kunz
Zurigo, il 23.03.2018
Traduzione: Leandra Amato
Con poco sforzo e denaro puoi costruire una scatola fotografica quasi perfetta. Anche con uno smartphone è possibile fare delle foto di qualità sorprendente.

Non occorre molto per la scatola fotografica del marchio «Faidaté». I materiali che trovi in casa sono spesso sufficienti. Per il nostro progetto artigianale abbiamo utilizzato una scatola quadrata di cartone, carta da forno, carta bianca e nastro adesivo. Dopo soli 30 minuti il nostro gioiello era pronto. Non è perfetto, ma sufficiente per le prime esperienze con la fotografia dei prodotti.

Inoltre, puoi spruzzare del bianco sulle aree marroni della confezione prima del montaggio.
Inoltre, puoi spruzzare del bianco sulle aree marroni della confezione prima del montaggio.

Illuminazione

Lavora con la luce che hai a disposizione a casa. Sia che si tratti di lampade da soggiorno, da comodino o da ufficio: queste sorgenti luminose sono sufficienti per un primo esperimento. La carta da forno, che è stata installata alle «finestre», funge da filtro. La luce forte e diretta diventa più morbida, simile a quella di un softbox, ed è anche resistente al calore.

Leggendo l'articolo di Dominik «One perfect Shot» dovevo ridere. Eppure lo riassume. Ha cercato di fare del suo meglio con i mezzi a sua disposizione. Per me fotografare significa anche improvvisare, fare cose, imparare dagli errori e migliorare.

*La foto perfetta**: come ho riorganizzato tutto il mio appartamento per fare una foto
placeholder

placeholder

Hey Dominik Bärlocher, tutto sommato la tua foto è buona, ma ti arrendi di già – o dove è «The perfect Shot 2.0»?

Tornando al progetto: qui abbiamo usato tre lampade da ufficio in piedi. Afferra quello che hai a disposizione. È importante che tutte le lampadine abbiano la stessa temperatura di colore, nel nostro caso è 2700 Kelvin.

Uno studio fotografico quasi perfetto, non ti pare?
Uno studio fotografico quasi perfetto, non ti pare?

Fotografati con lo smartphone

Normalmente utilizziamo fotocamere reflex ad alta risoluzione per la produzione di foto di campagne digitali. In questo progetto, tuttavia, abbiamo deciso di utilizzare uno smartphone, e nello specifico, l'Honor 9 di Manuel a poco meno di CHF 400.–. Che si tratti di smartphone, fotocamera compatta o professionale, è preferibile scattare le foto in modalità manuale e, se possibile, in formato RAW.

9 (64GB, Glacier Grey, 5.15", Doppia SIM Ibrida, 12Mpx)
Honor 9 (64GB, Glacier Grey, 5.15", Doppia SIM Ibrida, 12Mpx)

Impostazioni della fotocamera: ISO 100, diaframma f/2.2, tempo di posa 1/200 secondi, bilanciamento del bianco 2800K (2700K non era possibile).

nessuna informazione disponibile su questa immagine
Per bloccare la luce è stata utilizzata una carta nera
Per bloccare la luce è stata utilizzata una carta nera
A destra del logo Olympus è visibile la differenza (senza carta).
A destra del logo Olympus è visibile la differenza (senza carta).

Il risultato

Le seguenti foto sono state scattate con Honor 9. Durante la post-elaborazione, la luminosità, la nitidezza e il contrasto sono stati facilmente modificati. Io e Manuel siamo rimasti sorpresi. Le foto sono belle e nitide sullo schermo dello smartphone. Solo guardando più da vicino o stampando su carta in un formato più grande ci si rende conto che si tratta di una fotocamera di smartphone.

nessuna informazione disponibile su questa immagine
nessuna informazione disponibile su questa immagine
nessuna informazione disponibile su questa immagine
nessuna informazione disponibile su questa immagine
nessuna informazione disponibile su questa immagine

Puoi fare ancora di più!

Non fai bricolage o non sei alla ricerca di attrezzature per creare uno studio fotografico per foto di prodotti? Allora forse questi prodotti ti aiuteranno:

A 30 persone piace questo articolo


Thomas Kunz
Thomas Kunz
Photographer, Zurigo
Come fotografo, essere umano e papà, racconto storie il più possibile vicine alla vita. Con tutti i suoi angoli, le sue emozioni e la sua unicità.

Potrebbero interessarti anche questi articoli