Trailer Tuesday: Greenland, The Boys e Over the Moon
Novità e trendAudio + Home cinema

Trailer Tuesday: Greenland, The Boys e Over the Moon

Luca Fontana
Zurigo, il 30.06.2020
Traduzione: Nerea Buttacavoli
Si sta smuovendo qualcosa nel mondo del cinema. E di conseguenza, nel mondo dei trailer. E così il ritorno alla normalità: i cinque trailer di film e serie da vedere di questa settimana.

Nel Trailer Tuesday di questa settimana:

  • «Greenland», uscita nelle sale: 14 agosto 2020
  • «The Boys, stagione 2», data di inizio: 4 settembre 2020, Amazon Prime
  • «Candyman», uscita nelle sale: 24 settembre 2020
  • «Over the Moon», data di inizio: autunno 2020, Netflix
  • «Respect», uscita nelle sale: 25 dicembre 2020

Greenland

Beh. Un’altra cometa che distrugge il mondo. Solo che questa passa solo accanto alla terra apparentemente senza pericolo, stando alle persone del film. Tranne che un frammento si staccherà e atterrerà da qualche parte nell’oceano, quindi senza causare danni. Nessun problema. Nessun problema? Scherziamo?! «Deep Impact», anyone?

Beh. Il problema in «Greenland» non è il frammento che si stacca. Il problema è che poi non finisce nell’oceano come previsto, ma colpisce San Francisco. Come annunciato poi dai conduttori dei telegiornali, non sarà un solo frammento a colpire la Terra. Ne seguiranno altri. Fin quando non arriva il mega frammento che potrebbe spazzare via l’intera umanità. In mezzo a tutto questo: John (Gerard Butler) con la moglie e il figlio.

Non lo so amici. Per quanto riguarda gli effetti cinematografici, a «Greenland» non si può rinfacciare nulla, perlomeno stando al trailer. Ma la figura del padre premuroso e coraggioso, che fa di tutto per proteggere la sua famiglia dalla peste e da colera, compreso un viaggio in aereo verso l'ultimo rifugio sicuro dell'umanità – la Groenlandia –, è stata talmente esagerata nel film «2012», che questo non mi va nemmeno di vederlo. Forse lo farò, con un po' di birra e popcorn. Popcorn a non finire!

Uscita nelle sale: 14 agosto 2020

The Boys, stagione 2

Ah, non manca molto alla seconda stagione di «The Boys». Sì, quello sopra non è un trailer ma uno spezzone che mostra la prima apparizione di Stormfront (Aya Cash). Stormfront è il nuovo membro dei Sette, che sostituisce Translucent (Alex Hassell) – saltato in aria per una bomba in culo. Letteralmente.

Geniale come sempre: Antony Starr. Interpreta Homelander. In versione Superman-Capitan-America. E in modo tale che si veda lo psicopatico che è costretto a giocare a fare l'eroe educato e bonario, anche se vorrebbe vedere il mondo bruciare – e avrebbe le abilità per dargli fuoco.

A proposito: se vuoi vedere i primi tre minuti del primo episodio della seconda stagione, clicca qui. Non è un leak. È stato mostrato in uno stream di circa un’ora, sul canale YouTube di Prime Video.

Data di inizio: 4 settembre 2020, Amazon Prime Video

Candyman

In realtà il remake del classico horror «Candyman» sarebbe dovuto uscire nelle sale già a maggio. Vabbè, vedrò la scena delle api in bocca un paio di mesi più tardi.

Il remake sarà diretto dall'ormai esperto di horror Jordan Peele, precedentemente responsabile per «Get Out» e «Us». Il trailer mi incuriosisce abbastanza da voler vedere il film – anche se so già ora che la scena delle api mi farà senso.

Uscita nelle sale: 24 settembre 2020

Over the Moon

Aww.

Dovevo dirlo. Scusa. Non posso farci niente, le animazioni sono troppo carine. Soprattutto il coniglietto. Mamma mia. Troppo carino! Ahem. Dicevamo? Di cosa tratta «Over the Moon»?

Me lo chiedo anch’io. Nel trailer vediamo una ragazzina che ha perso la madre, che vuole costruire un razzo per dimostrare l’esistenza di una dea della luna. Ma dal minuto 2:30 il trailer prende una svolta che non avevo previsto.

Sembra carino. Diretto da Glen Kean. Non è un regista molto conosciuto. In realtà, «Over the Moon» dovrebbe essere il suo primo vero lavoro di regia – Kean è un illustratore di vecchia scuola a tempo pieno. Ha collaborato nei film Disney e ha progettato e disegnato alcuni dei personaggi più famosi. Ariel, ad esempio. O la bestia. Aladdin e Tarzan. Sono tutti suoi progetti.

Sono curioso, perché lo stile mi ricorda meno la Disney e più la Dreamworks. Mi piace molto questo stile soprattutto dopo aver visto il celebre «Dragon Trainer», il mega sottovalutato «I Croods» e «Il piccolo yeti», che ha riscosso un grande successo. E a partire da «Klaus» so che Netflix ha buon occhio per i film d’animazione.

Data di inizio: autunno 2020, Netflix

Respect

In realtà mi piace questo trailer. L’attrice Jennifer Hudson, che recentemente non ha esattamente fatto scalpore con «Cats», interpreta la leggendaria cantante soul Aretha Franklin. Ci sta: Hudson sarebbe stata comunque la prima scelta di Franklin, se avesse potuto scegliere un'attrice che la interpretasse. Purtroppo questo non è accaduto: Franklin è morta di cancro al pancreas nel 2018.

Ma poi il trailer esagera con il suo riferimento a «Respect». Sì, capisco: il film tratta di rispetto. Rispetto per le persone di colore. Rispetto per le donne. Ed è probabilmente la canzone più famosa di Franklin che è diventata l'inno della popolazione afroamericana statunitense alla fine degli anni Sessanta – descritta dal giornale Zeit qualche anno fa come un «Manifesto della lotta di liberazione dei neri». E sì, anche come inno del movimento delle donne.

Ecco perché ci sta questa canzone. Solo che il trailer sembra essere stato tagliato da qualcuno a cui il tasto repeat piace un po’ troppo. Vabbè, esistono cose peggiori. Non vedo l'ora di vedere il film, questo è certo.

Uscita nelle sale: 25 dicembre 2020


Se ti piace Trailer Tuesday e non vuoi perderti notizie e curiosità sul mondo del cinema e delle serie TV in futuro, allora segui il mio profilo cliccando su «Segui l’autore» in basso.

A 5 persone piace questo articolo


Luca Fontana
Luca Fontana

Editor, Zurigo

La mia zona di comfort consiste in avventure nella natura e sport che mi spingono al limite. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono un appassionato di colonne sonore dei film e ciò si sposa perfettamente con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot».

Audio + Home cinema

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli