Presentazione di Radeon VII e annuncio di Ryzen 3000

Presentazione di Radeon VII e annuncio di Ryzen 3000

Kevin Hofer
Zurigo, il 10.01.2019
Traduzione: Leandra Amato
La nuova scheda grafica di casa AMD arriverà il 7 febbraio e dovrebbe garantire ancora più prestazioni rispetto alla RTX 2080 di Nvidia. Inoltre, AMD ha approfittato dell'occasione per darci una prima idea del Ryzen 3000, chiamato anche Matisse.

A dicembre 2018, un leak concernente Ryzen 3000 ha fatto il giro del web. I nuovi processori dovrebbero offrire fino a 16 core e clock da 5.1 GHz. Il keynote di AMD al CES si è concluso e secondo alcune voci non è stato confermato nulla, tranne l’arrivo di Matisse.

I nuovi processori dovrebbero arrivare a metà del 2019. La serie Ryzen 3000 si basa sull'architettura Zen 2, prodotta da TSMC con il processo da 7 nm. Ciò dovrebbe consentire una maggiore efficienza energetica e frequenze di clock più rapide rispetto al precedente Zen+. Alla presentazione, AMD ha mostrato una CPU composta da un piccolo chiplet da 7 nm con otto core e 16 thread e un chiplet I/O più grande da 14 nm.

Il produttore di Santa Clara ha lasciato competere questa CPU con l'Intel i9-9900K in Cinebench R15 (Multithreaded). I due processori erano posizionati in modo simile: il processore Ryzen 3000 ha raggiunto 2057 punti e l’i9-9900K 2040. Tuttavia, il sistema Ryzen 3000 si è dimostrato all'avanguardia in termini di consumo energetico totale: 130 watt per il sistema AMD rispetto ai 180 watt per il sistema Intel. Tuttavia, Cinebench R15 non dice nulla sulle prestazioni di gioco e i risultati vanno sempre analizzati con cautela. A metà anno sapremo di più.

Per la serie Ryzen 3000 sono effettivamente possibili fino a 16 core. Con l’esempio presentato ci sarebbe abbastanza spazio per un secondo chip. Matisse integra anche un root controller compatibile con PCIe 4.0. Le CPU Ryzen 3000 dovrebbero quindi funzionare anche su schede madri AM4 con 300 o 400 chip.

Radeon VII più veloce della RTX 2080

La presentazione di AMD si è concentrata sulla scheda grafica Radeon VII, la prima scheda grafica destinata al grande pubblico a essere prodotta con il processo da 7 nm. La scheda è dotata di 60 unità di calcolo, che corrispondono a 3840 core di calcolo. Questi sono azionati a 1,8 GHz. Con VRAM, AMD si allontana da Nvidia. Invece di rimanere alle stesse dimensioni dei suoi predecessori, AMD fornisce alla scheda 16 GB di VRAM HBM2 con velocità di trasferimento dati di 1TB/s. Si dice che la Radeon VII sia più veloce nella creazione di contenuti di oltre il 25% rispetto a una Vega 64.

L'aumento delle prestazioni di gioco è ancora più pronunciato a seconda della versione DirectX o Vulkan. Ad esempio, «Battlefield 5» (DirectX 12) sarà più veloce del 35%. Non è chiaro quali siano le impostazioni che permettono ad AMD di raggiungere questo risultato. E come sempre, i dati del produttore devono essere trattati con cautela. Rispetto alla RTX 2080, Radeon VII è leggermente più avanti in «Battlefield 5» (DirectX12) e «Far Cry 5» (DirectX 11) e circa il 20% più veloce in «Strange Brigade» (Vulkan).

La scheda sarà disponibile dal 7 febbraio per 700 dollari, tasse escluse. Il mio collega Jan Heidenreich ti terrà aggiornato sulla situazione nel nostro negozio. Il prezzo di AMD è relativamente alto. La Founders Edition di Nvidia RTX 2080 è costata 100 dollari in più al lancio. La scheda offre anche ray-tracing e DLSS. Radeon VII non ha niente di paragonabile da offrire.

A 53 persone piace questo articolo


Kevin Hofer
Kevin Hofer

Editor, Zurigo

Tecnologia e società mi affascinano. Combinarle entrambe e osservarle da punti di vista differenti sono la mia passione.

Videogiochi

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Informatica

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli