Perché non consiglio la versione prefabbricata della tastiera GMMK Pro

Kevin Hofer
Zurigo, il 05.07.2022
Traduzione: Leandra Amato

Glorious porta la tastiera fai-da-te GMMK Pro in una nuova versione prefabbricata. Quindi non è più necessario assemblarla. Il concetto non mi convince.

La GMMK Pro è stata la prima tastiera da assemblare nel nostro assortimento. L'obiettivo è quello di facilitare l'accesso all'hobby, cosa che questa tastiera è riuscita a fare.

Sono rimasto un po' confuso quando Glorious ha annunciato che avrebbe venduto la GMMK Pro anche in versione prefabbriacata. Puoi vedere cosa ne penso nel video sopra (in tedesco).

GMMK Pro (Standard ANSI, Cablato)
379.–
Glorious PC Gaming Race GMMK Pro (Standard ANSI, Cablato)

Non sei in vena di video? Allora puoi leggere la trascrizione tradotta dei sottotitoli del video qui sotto.

Trascrizione del video

*La GMMK è stata la prima tastiera fai-da-te della nostra gamma. Ora il dispositivo è disponibile in una cosiddetta versione prefabbricata, in cui tutto è incluso in un unico pacchetto.

Scomponiamo questa cosa. La tastiera, un poggiapolsi flessibile, un cavo a spirale con connettore Aviator, un estrattore di keycap, un estrattore di interruttori e i tasti corrispondenti se si possiede un Mac.

Il pacchetto ha un valore di circa 400 franchi se si acquistasse tutto singolarmente. La tastiera, se acquistata già pronta, costa 430 euro. Il prezzo in Svizzera non è ancora noto. Ne vale la pena?

*Dal mio punto di vista: chiaramente no. Personalmente, sono sempre dell'idea: è meglio farlo da soli. Inoltre, la tastiera così com'è ora non mi soddisfa molto come appassionato di tastiere. Questo ha a che fare con due aspetti

*I primi sono gli stabilizzatori. Si tratta degli elementi che stabilizzano i tasti più lunghi, ad esempio la barra spaziatrice. Si spremono in modo strano su questa versione prebuilt. Ciò è dovuto al grasso utilizzato che sembra fangoso. A volte sembra che sia bloccato sul fondo. Non mi sembra che gli stabilizzatori siano come dovrebbero essere

*Il secondo punto è la cosiddetta implementazione del gasket mount. Si tratta di un modo per montare una tastiera. Normalmente, c'è un circuito stampato con una piastra di copertura sulla parte superiore e gli interruttori all'estremità. Nel caso della tastiera gasket mount, questa viene bloccata tra la parte superiore e quella inferiore del case e fissata con le cosiddette guarnizioni, che sono fondamentalmente delle guarnizioni in gomma. In questo modo si dovrebbe ottenere una sensazione di morbidezza durante la battitura. La tastiera dovrebbe cedere un po' alla pressione. Ma con questa tastiera non succede.

*Il punto principale di tutta la faccenda è che in una tastiera fai-da-te si può scegliere tutto: interruttori, keycap, cavi, poggiapolsi. In questo caso invece no, ed è il motivo per cui non la consiglio. Acquisti un prodotto finito che non è più una tastiera fai-da-te

Questo è il mio punto di vista da appassionato di tastiere. Per le persone che in ufficio digitano costantemente su una tastiera di gomma o che sono abituate a tastiere da gioco di marchi più grandi, questa tastiera è sicuramente un grande miglioramento. Per loro potrebbe essere qualcosa, se sono disposti a pagare 430 franchi per averla.

A 15 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Tecnologia e società mi affascinano. Combinarle entrambe e osservarle da punti di vista differenti sono la mia passione.


Videogiochi
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader