Dietro le quinte

Hackfest 2022: Challenge per esperti ed esperte di coding

Stephan Kurmann
Zurigo, il 30.06.2022
Traduzione: Leandra Amato

Gli ultimi due anni a distanza, nel 2022 finalmente di nuovo nei nostri uffici: dal 5 al 7 luglio, presso Digitec Galaxus si svolgerà l’Hackathon. Le idee della Community e dei nostri team IT vengono portate avanti a pieno ritmo in 72 ore, con tanto di pizza, campeggio romantico e after-party.

Ciao Veronica, ciao Tobias. L'Hackathon di quest'anno è alle porte. Tobias, tu hai creato l'«Hackfest» da Digitec Galaxus, Veronica tu fai parte del comitato organizzativo dell'Hackathon da quest'anno. Potete spiegarmi brevemente in cosa consiste questo «festival» e perché abbiamo bisogno di una cosa del genere?
Tobias Quelle: L'Hackathon è un evento di coding di 3 giorni. In questo modo, creiamo uno spazio aggiuntivo per i nostri team del Product Development, che possono lavorare su nuove idee e in nuovi team per tre giorni. Il nome è una combinazione di «Maratona» e «Hackerare» Si «hackera» un sacco per esplorare nuove idee. E tre giorni di frenesia di coding sono più simili a una maratona che a uno sprint. Adrenalina pura. E naturalmente non viene trascurato nemmeno il divertimento.

Il fondatore dell'Hackathon, Tobias, non vede l'ora di partecipare all'evento di coding di quest'anno.
Il fondatore dell'Hackathon, Tobias, non vede l'ora di partecipare all'evento di coding di quest'anno.

E chi partecipa?
Veronica Damigella: Tutte le aree software e di Business Development di tutte le nostre sedi partecipano all'Hackathon. Quest'anno abbiamo oltre 100 partecipanti provenienti da Svizzera, Serbia e Germania. Sono entusiasta del fatto che quest'anno l'evento si tenga di nuovo in loco.

Avete già parlato del fattore divertimento dell'evento. È in primo piano o è tutto incentrato sui risultati?
Tobias: L'attenzione si concentra sulla sperimentazione di idee insieme. Ci preoccupiamo soprattutto di un'elevata curva di apprendimento in un'atmosfera incredibilmente stimolante. I team si impegnano a fondo, a tal punto che al nostro Hackfest 2019, alcuni «hackatleti» e «hackatlete» hanno passato la notte in ufficio. Questo ha portato a un'altra Challenge: come si fa a dormire per qualche ora senza essere svegliati dalle lampade super-sensibili con rilevatore di movimento?

Veronica: Anch'io ho sentito la storia del pigiama party. Forse quest'anno potremo allestire qualche tenda in ufficio (ride). Non ho partecipato nel 2019, ma ho avuto il mio primo Hackfest l'anno scorso. Ho lavorato nel team «Sharing is caring» su un prototipo di piattaforma di noleggio. Sono rimasta particolarmente affascinata dalla rapidità con cui un'idea può essere abbozzata e trasformata in un prodotto finito se ci si lavora con grande attenzione. Tutto il team ha fornito grandi idee e contributi preziosi. Mi ha fatto capire ancora una volta quanto possa essere utile quando persone con competenze e background diversi si incontrano e si scambiano idee. Anche se l'anno scorso l'Hackfest era a distanza, nel mio team si è creato un vero senso di comunità lontano dalla routine lavorativa quotidiana, un po' come quando si andava in gita scolastica.

Veronica fa parte del comitato organizzativo dell'Hackathon da quest'anno.
Veronica fa parte del comitato organizzativo dell'Hackathon da quest'anno.

E su quali argomenti lavorerete durante la gita scolastica di quest'anno? Puoi darci un piccolo assaggio?
Tobias: Tutte le idee possono essere proposte da tutti i partecipanti, come sviluppatori e sviluppatrici, Product Owner, analisti, designer UX e Business Developer, fino a poco prima del lancio. Quest'anno abbiamo chiesto anche alla Community di fornirci delle idee e siamo curiosi di scoprire le loro proposte. Sono già stati ricevuti diversi input interessanti: dalla modalità Dark alle soluzioni di scansione ottimizzate nella logistica, fino alle nuove opzioni di chat per la Community. Poco prima dell'inizio dell'Hackathon, i team decidono su quali argomenti lavorare.

Veronica: In qualità di membro del comitato organizzativo, non vedo l'ora di poter osservare molti team diversi. Com'è l'umore? Come si organizzano? E naturalmente i pitch finali, quando i singoli team presentano i loro risultati. L'anno scorso avevamo tre minuti per farlo, il che mi ha fatto sudare non poco. Ma mi piacciono molto i pitch, si ottiene una buona panoramica di ciò che è stato implementato durante questi tre giorni.

Pronti per i pitch.
Pronti per i pitch.

Quando e dove la Community scoprirà cosa avete portato in aula durante i tre giorni dell'Hackfest?
Veronica: Teniamo aggiornata la Community sui social media durante l'Hackfest e forniamo le impressioni sui nostri siti web dopo la maratona di coding. Quindi, se non segui ancora digitec e Galaxus sui social media, dovresti farlo al più tardi adesso.

Negli ultimi due anni, l'Hackfest si è svolto a distanza; nel 2022, i team si riuniranno in ufficio. Cos'è di più divertente di persona?
Tobias: L'atmosfera inebriante che si respira in loco durante i tre giorni è incomparabile. Non vedo l'ora di formare team di lavoro con partecipanti provenienti dai settori più diversi. A contribuire all'atmosfera positiva saranno sicuramente il merchandising, il cibo e le bevande – pizza e birra non mancano mai a un Hackfest (ride) – nonché un evento pitch con premi speciali e un after-party aziendale.

Veronica: Oltre ai pitch, l'after-party sarà sicuramente un momento importante.

A 29 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Gli studi affermano che la nostra spanna di attenzione è più breve di quella di un pesce rosso. Ahia! Il mio compito è quello di attirare la tua attenzione il più spesso e il più a lungo possibile con contenuti stimolanti. Fuori dall'ufficio, mi piace passare il tempo sul campo da tennis, leggere e guardare Netflix... oppure viaggiare. 


Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader