Google Chrome ha una nuova icona: perché?

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 08.02.2022
Collaborazione: Mariana Hurtado
Traduzione: Leandra Amato

Google Chrome ha una nuova icona. La graphic designer bernese Mariana Hurtado spiega che non si tratta di un redesign ma più di una pulizia.

Google Chrome riceve una nuova icona nel 2022. Sembra simile a quella vecchia. Il designer di Google Elvin Hu spiega in un thread di Twitter il lavoro che si cela nella nuova icona. La designer svizzera Mariana Hurtado ha dato un'occhiata al logo. La sua opinione: «Non si tratta proprio di un redesign ma più di una pulizia. Ci sono molti piccoli, ma buoni cambiamenti».

La nuova icona in dettaglio

L'evoluzione delle icone di Google Chrome è facile da spiegare: con il tempo, la complessità è stata rimossa. Nel corso dei tredici anni di esistenza di Chrome, l'icona è passata da una specie di palla di vetro a un cerchio stilizzato. L'iterazione più recente del cerchio sferico è stata pubblicata nel 2014 e dovrebbe essere sostituita nel 2022.

Google Chrome 2008
Google Chrome 2008
Google Chrome 2011
Google Chrome 2011
Google Chrome 2014
Google Chrome 2014
Google Chrome 2022
Google Chrome 2022

A prima vista, due cose catturano l'attenzione:

  1. Il blu al centro è più prominente.
  2. Le ombre sono state rimosse.

Ma questa non è affatto la fine della storia. Elvin Hu scrive: «Abbiamo semplificato l'icona principale del marchio rimuovendo le ombre, affilando le proporzioni e illuminando i colori per stare al passo con il branding più moderno di Google».

Il blu diventa più grande

La novità più evidente è il blu al centro, che è diventato più grande. Un confronto con linee mostra questo.

L'elemento blu è diventato notevolmente più grande.
L'elemento blu è diventato notevolmente più grande.
Elvin Hu/Twitter

«Le proporzioni più equilibrate sono più accessibili», dice Mariana. Un'icona ha la funzione di trasmettere molte informazioni – nome del programma, funzione, contenuto... – ma può farlo solo su pochi pixel. Inoltre, un'icona non deve essere percepita come un fattore di disturbo sullo schermo: «L'occhio deve scivolare su un'icona, ma allo stesso tempo questa deve essere compresa in frazioni di secondo», spiega il grafico. Affinché il messaggio di un'icona passi direttamente dall'occhio al cervello, nessuno deve fissarsi su di essa e pensare «Ehi, è strano», nemmeno inconsciamente.

Lei descrive il cerchio blu più grande al centro come «poco appariscente, esattamente come dovrebbe essere».

Le sfumature di colore estremamente sottili

Alla faccia dell'ovvio. I colori non sono solo semplici colori piatti, ma hanno gradienti molto lievi. Il rosso va da Red 600 (HEX E53935) a Red 500 (HEX F44336). Il giallo da Yellow 600 (HEX FDD835) a Yellow 500 (HEX FFEB3B) e il verde da Green 600 (HEX 43A047) a Green 500 (HEX 4CAF50).

I gradienti di colore spiegati in dettaglio.
I gradienti di colore spiegati in dettaglio.
Elvin Hu, Twitter

Sono così lievi, che anche ingrandendo non si notano differenze troppo evidenti.

I gradienti di colore del nuovo logo Chrome sono ancora molto vicini alla bandiera boliviana.
I gradienti di colore del nuovo logo Chrome sono ancora molto vicini alla bandiera boliviana.

I gradienti di colore diventano un po' più evidenti quando non sono visualizzati come tali.

I punti finali del gradiente di colore.
I punti finali del gradiente di colore.

«Le ombre e le sfumature di colore sono tendenze che passeranno», dice Mariana, «Ma dal punto di vista dell'esperienza utente, i livelli di contrasto elevati sono più accessibili agli utenti la cui vista non è perfetta». Questo vale solo per le interfacce utente, non per l'usabilità dell'app stessa. Una funzione potrebbe comunque essere ingombrante, anche se percepita da tutti.

Ma perché esistono le sfumature di colore se sono quasi invisibili? «Me lo sono chiesta anch'io», dice Mariana, «da un punto di vista professionale, non ha alcun senso».

Parte degli ecosistemi e una strategia

Mariana ride. Dice che non avrebbe notato il nuovo logo sul suo schermo, sia su smartphone che su PC: «Quindi Elvin e il suo team hanno fatto bene il loro lavoro. Vedo solo Chrome e non gradienti o cerchi blu».

Ad un esame più attento, vede le piccole differenze e si rende conto che questo fa parte di uno sforzo più grande da parte di Google. I prodotti del gigante della ricerca devono avere lo stesso stile su una piattaforma, usare gli stessi colori e parlare lo stesso linguaggio visivo: «Si deve guardare e capire immediatamente che si tratta di Google».

Elvin Hu e il suo team non si sono accontentati di un logo. L'icona di Chrome su Windows è diversa da quella su Mac: «Volevamo che le icone fossero riconoscibili come Chrome, ma anche belle nel contesto di un sistema operativo», scrive su Twitter.

L'icona di Chrome su Windows 11.
L'icona di Chrome su Windows 11.
Elvin Hu, Twitter

In netto contrasto, al nuovo logo di Chrome su macOS è stato dato un effetto ottico e sembra come se fosse un oggetto tridimensionale tangibile.

L'icona di Chrome su macOS.
L'icona di Chrome su macOS.
Elvin Hu, Twitter

Il browser di Google deve arrivare nativamente e incorporato nel contesto di diversi sistemi operativi.

Interessante inciso: icone per versioni Dev, Beta e scarti

Nel thread Twitter, Elvin dà ulteriori approfondimenti sul suo lavoro. Il designer mostra un design che il team ha scartato: «Abbiamo cercato di introdurre più spazio bianco», scrive, mostrando la seguente immagine:

Un design scartato con troppo spazio bianco.
Un design scartato con troppo spazio bianco.
Elvin Hu, Twitter

Tuttavia, i designer hanno rapidamente scartato questa idea. Questo design ha richiesto un contorno che ha reso gli elementi colorati dell'icona più piccoli. «Inoltre, l'icona è poi più difficile da riconoscere, soprattutto quando è posta accanto ad altre icone di Google». Qualcosa è stato introdotto per soddisfare le dimensioni degli schermi moderni.

Ci sono altre icone di Google che cambiano: se hai installato una versione Beta o una versione per sviluppatori (Dev) di Chrome, l'icona avrà un banner che dice «Beta» o «Dev». Prima, quando l'icona veniva ridotta, queste lettere erano difficili da leggere. Ora, invece, «Beta» diventa «B» e «Dev» diventa «D».

La parola «Beta» diventa «B».
La parola «Beta» diventa «B».
Elvin Hu, Twitter

E per finire, una piccola caratteristica speciale: se hai una Beta di Chrome installata sul tuo iPhone o iPad tramite Testflight, hai un'icona molto particolare: «In linea con le app di sviluppo di Apple, la versione Testflight di Chrome ha un'icona che sembra lo schizzo di un progetto».

Icona di Chrome via Testflight.
Icona di Chrome via Testflight.
Elvin Hu, Twitter

Nuova icona di Chrome

Chrome ha una nuova icona. Cosa ne pensi?

  • Finalmente. È fantastica!
    24%
  • Orribile. Rivoglio quella del 2008!
    14%
  • È cambiato qualcosa?
    61%

Il concorso è terminato.

A 78 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.


Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Smartphone
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader