Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendInformatica

Evento Apple di marzo: l'M1 Ultra arriva al Mac Studio

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 08.03.2022

L'Apple Silicon M2 era atteso, ma abbiamo avuto l'M1 Ultra. E il Mac Studio, un PC desktop che probabilmente è rivolto solo ai professionisti.

Anche se "M1 Ultra" suona come un qualsiasi smartphone, il nuovo chip di Apple ha molto da offrire. È basato sull'Apple M1 Max, il system-on-a-chip (SoC) dei Macbook più potenti.

L'M1 Ultra è essenzialmente due M1 Max collegati insieme. Apple aveva pianificato questo da molto tempo e ha costruito l'M1 Max in modo tale che possa essere collegato ad altri chip dello stesso tipo. Apple chiama questa architettura multi-die UltraFusion.

Il problema è che l'M1 Ultra è due volte più grande dell'M1 Max. Ma il chip ha molte prestazioni:

  • Larghezza di banda della memoria di 800 GB/s
  • Fino a 128 GB di RAM
  • 20 core CPU
  • 16 dei quali sono core ad alte prestazioni
  • Di cui 4 core ad alta efficienza
  • GPU a 64 core
  • 4 motori di codifica video
  • 2 motori di decodifica video

    L'M1 Ultra è fisicamente due chip, ma il vostro Mac lo riconoscerà come uno solo. Questo significa che la macchina dovrebbe essere di particolare interesse per i produttori di video - Adobe After Effects è mostrato nel video. Ed è proprio con la "macchina" che Apple sta prendendo tempo. Dopo la presentazione del chip arriva la presentazione delle caratteristiche. Ma il computer in cui è installato l'M1 Ultra è scomparso.

    Mac Studio: potenza, ma non per uso domestico

    Nella prima immagine del Mac Studio, un lettore di schede è installato in modo permanente, accanto a due porte USB-C che sono anche compatibili con lo standard Thunderbolt 4. L'intero dispositivo è ricavato da un unico pezzo di alluminio e assomiglia a una Apple TV box, è solo più spesso. Gran parte dell'altezza è l'unità di raffreddamento.

Der Mac Studio hat mehr Anschlüsse als dass wir uns das gewöhnt sind
Der Mac Studio hat mehr Anschlüsse als dass wir uns das gewöhnt sind
Apple

Sul retro, troverete due adattatori USB-A, una porta HDMI, un adattatore di rete e un jack audio da 3,5 millimetri. Naturalmente, c'è anche il Wi-Fi 6 e il Bluetooth.

In totale, è possibile collegare quattro display 4k e una TV 4k al Mac Studio. Il Mac Studio è disponibile in una configurazione M1 Max e una configurazione M1 Ultra. Quest'ultima configurazione è pubblicizzata come avente capacità di produttore di video. Sostiene che il Mac Studio può gestire fino a 18 flussi Apple ProRes senza sacrificare le prestazioni.

Il Mac Studio non è sicuramente un dispositivo per uso privato. Il computer si rivolge ai professionisti e a tutti coloro che hanno bisogno di velocità completamente eccessive nella loro vita quotidiana. Produttori di video, ingegneri, animatori 3D, musicisti... Questi sono quelli per cui Apple ha creato il Mac Studio.

La configurazione M1 Max costa da 2199 franchi o 2299 euro, la versione M1 Ultra viene venduta da 4399 franchi o 4599 euro.

Mac Studio Display: uno schermo, forse con un supporto

Opportunamente per il Mac Studio, Apple ha introdotto uno schermo chiamato Mac Studio Display. Le specifiche si leggono come un incrocio tra un iMac e un iPad. Dietro la diagonale dello schermo da 27 pollici si nasconde un SoC A13 Bionic. Questo chip alimenta la stessa fotocamera da 12MP che troverete nell'iPad. Tre microfoni dovrebbero aiutare nelle videoconferenze.

Das Mac Studio Display ist eine Kreuzung aus iPad und iMac
Das Mac Studio Display ist eine Kreuzung aus iPad und iMac
Apple

Il display Mac Studio ha una risoluzione a colori a 10-bit a 5K - 14,7 megapixel a 218 pixel per pollice - e può essere montato su un supporto in modalità verticale o orizzontale. Sul retro dello schermo troverete tre porte USB-C e un connettore Thunderbolt 4.

Lo schermo costa 1699 franchi svizzeri o 1794 euro in più.

A 54 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.


Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader