Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendSmartphone

Android 12: Material You diventa obbligatorio, ma non per le app

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 11.02.2022

Google sta puntando i piedi. A partire da marzo, gli sviluppatori di distribuzioni Android dovranno supportare Material You. Altrimenti non ci sarà più Google Apps.

Material You diventa obbligatorio. Gli sviluppatori Android devono supportare la tematizzazione dinamica dei colori dell'ultimo sistema operativo di Google. Questo è riportato dalla rivista di settore AndroidPolice, citando documenti interni di Google che ha.

Il regolamento riguarda solo le distribuzioni Android. Se un produttore di smartphone vuole utilizzare il servizio di Google (GMS), allora la sua distribuzione deve essere in grado di generare i seguenti elementi sulla base di un unico colore:

  • Cinque palette di colori che si adattano alla carta da parati in tempo reale.
  • Tre palette con accenti di colore
  • Due palette con accenti neutri, gli stessi usati nella tematizzazione Material You dei Pixel Phones.

Queste regole saranno applicate a partire dal 14 marzo 2022.

Gli sviluppatori di app sono ancora liberi di abilitare Material You per le loro app. Pertanto, questo regolamento è di particolare utilità per Google, che vuole portare la sua nuova funzione al mondo. Se tu, come utente di uno smartphone, vuoi vedere le icone nel colore del tuo sfondo, allora devi sperare nella buona volontà degli sviluppatori di app. Secondo Samsung, ogni sviluppatore di app deve approvare la propria app per il Dynamic Theming. Al momento, nemmeno Google lo fa in modo uniforme.

  • SapereSmartphone

    Android 12 Auto Theming: un grande fail che può essere risolto

Ma il messaggio è chiaro: le icone che rappresentano un design aziendale appartengono alla storia. Google vuole che il tuo smartphone abbia l'aspetto che desideri. Potrebbe volerci un momento prima che tutte le icone siano automaticamente ricolorate.

A 28 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.


Smartphone
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader