Addio Google Play Music: WearOS senza servizi musicali Google
Novità e trendSportMobile

Addio Google Play Music: WearOS senza servizi musicali Google

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 06.08.2020
Immagini: Philipp Rüegg
Traduzione: Leandra Amato
Il servizio di streaming musicale di Google «Google Music» viene disattivato. «YouTube Music» prenderà il suo posto. Oppure no. Gli smartwatch con WearOS devono vivere per il momento senza la musica di casa Google.

Spotify, Deezer e tutti gli altri non hanno problemi con il sistema operativo di Google per orologi. L'unico provider di streaming che ha problemi con la piattaforma WearOS sviluppata da Google è Google stesso. Ma il problema non è WearOS, bensì la situazione dei servizi di streaming musicale del gigante di Internet, che non sembrano seguire alcun concetto a prova di futuro.

Infatti, mentre il servizio Play Music viene disattivato, manca l'integrazione del servizio di sostituzione YouTube Music in WearOS.

Suunto, Fossil, Montblanc e Puma colpiti

Sul forum di supporto di Google si legge che nelle «prossime settimane» non sarà più possibile scaricare musica dai servizi di streaming Google sugli smartwatch Google.

«In the next couple of weeks, users will no longer be able to use or download Google Play Music on their WearOS by Google smartwatches»

Ma il salvataggio è in vista, scrive il Community Manager di Google Zak P. nello stesso post. «Nei prossimi mesi» verrà lanciata un’app YouTube. Né lui né Google hanno commentato i motivi di tutto ciò.

Così, con la chiusura di Google Play Music, tutti gli smartwatch con Google WearOS perderanno l'integrazione con Google Play Music. I marchi interessati sono Suunto, Fossil, Montblanc, Skagen, Michael Kors e Puma.

Sebbene Zak non abbia fornito dettagli tecnologici sulla situazione, si può presumere che l'accesso ai dati verrà disattivato da WearOS. In altre parole: anche se il tuo smartwatch non è aggiornato, non potrai continuare a scaricare musica. Il problema non è l'app o l'orologio, bensì il server di Google.

Google Play Music scompare completamente

Google Play Music ha raggiunto la fine della sua vita. Dopo nove anni il servizio sarà sostituito da YouTube Music. Gli abbonati esistenti possono facilmente trasferire la musica acquistata. Questo video di 76 secondi spiega come trasferire le vecchie playlist e le impostazioni dell'utente premendo un pulsante nell'applicazione musicale di YouTube. Accanto ci sono un sacco di «Grazie per il sostegno nel corso di questi anni» e «Sappiamo che ora è tutta una questione di abitudine».

La chiusura di Play Music inizierà a metà agosto.

È logico che tutti i servizi di streaming siano riuniti sotto il banner di YouTube. Ma questo avrebbe avuto senso nove anni fa, quando è uscito Google Play Music. Avrebbe anche senso utilizzare la piattaforma WearOS in modo meno disordinato. Concepita originariamente come «Android per orologi» e lanciata con la speranza dello stesso successo che ha avuto Android sugli smartphone, WearOS ha vissuto un'esistenza oscura a causa della mancanza di integrazione, espansione e supporto per le applicazioni. I principali produttori sul mercato – tra cui Fitbit, Garmin, Polar e Samsung – si affidano ai propri sistemi operativi.

A 12 persone piace questo articolo


Dominik Bärlocher
Dominik Bärlocher
Senior Editor, Zurigo
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

Potrebbero interessarti anche questi articoli