Non sei connesso a internet.
Corporate logo
Smart homeSmartphoneNovità e trend 1923

Huawei presenta quattro smartphone e una nuova scheda memoria

Alla conferenza stampa per il lancio del Huawei Mate 20 Pro, il produttore ci concede un'occhiata al suo lavoro. Dominik Bärlocher ci aggiorna direttamente da Londra.

Huawei ha impostato il tono nell'anno corrente dello smartphone. Il Huawei P20 Pro ha dimostrato con l'hardware dello scorso anno che l'azienda cinese con ingegneria intelligente e un software audace può mostrare un dispositivo in grado di calpestare la concorrenza.

Qualche settimana fa la concorrenza ha mostrato gli ultimi dispositivi di punta della stagione che decideranno il mercato natalizio.

Nel frattempo Huawei: «Hold my beer».

Infatti, l’azienda cinese presenta qualcosa di strabiliante che mette in discussione la concorrenza.

Huawei aveva già avuto questa trovata a inizio anno ed è riuscita a farla funzionare una seconda volta. Guardando le specifiche tecniche, la concorrenza non può che lasciar passare. Testerò personalmente il telefono in un altro articolo. Qui ti fornisco solo informazioni di base sullo smartphone e le primissime impressioni.

Il motivo: nella location londinese Excel non si riesce a passare. La conferenza stampa è piena e il mio badge All Access mi permette solo di arrivare su un lato della sala. Tuttavia, inizio a scrivere su una sedia che uso come tavolo. Sul palco prende la parola Richard Yu, CEO di Huawei Mobile. Nonostante le barriere linguistiche, si vede che è contento. Sa che il momento «Hold My Beer» è ben riuscito.

Huawei inventa un nuovo formato della scheda memoria

Huawei ha inventato un nuovo formato della scheda di memoria per motivi non ancora chiari. Lo slot dual SIM è ancora uno slot ibrido, ma le attuali schede Micro SD non entrano più nella serie Mate 20. Così non suona molto convincente. Ciononostante: ora abbiamo le Nano SD. Il fattore di forma della Nano SD è plausibile, ma appunto, non sono convinto della sua necessità. La Nano SD sembra una scheda Nano SIM, è lunga 12,3 mm ed è più piccola di un'unghia.

La vecchia scheda SD...
...e la Nano SD a confronto

La velocità della scheda sarà entusiasmante, perché sia i leak dei mesi scorsi sia la conferenza stampa promettono «Velocità di lettura di 90 MB/s». Bello, sì, divertente, certo, ma se fai video in 4K la velocità di lettura ti interessa poco. La velocità di scrittura è invece interessante in quanto stabilisce a quale velocità vengono salvati i dati del tuo video sulla scheda. Se la velocità di scrittura è compatibile con 4K, allora dovrebbe essere tra 30MB/s e 60 MB/s. Se Huawei intuisse 8K, allora sarebbe di 90MB/s, secondo lo standard ufficiale SD Card.

  • NM Card Nano SD (128GB)
  • NM Card Nano SD (128GB)
  • NM Card Nano SD (128GB)
CHF 56.–anziché 62.901
Huawei NM Card Nano SD (128GB)
10

Disponibilità

Invio postale

  • Più di 10 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 12:30
  • Berna: Ancora solo 2 pezzo(i)
  • Dietikon: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Ginevra: domani alle 14:00
  • Kriens: domani alle 13:00
  • Losanna: domani alle 12:30
  • San Gallo: domani alle 13:00
  • Winterthur: domani alle 12:00
  • Wohlen: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Zurigo: oggi alle 17:30

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Investigherò.

Lo smartwatch è morto, lunga vita al Watch GT

Finora non c’è stato un vero e proprio motivo al mondo perché tu debba avere uno smartwatch. Tuttavia, Huawei non si arrende. Gli ultimi comunicati stampa parlano del Huawei Watch 3 che si trova in fase di preparazione. A Londra, Richard Yu non presenta il Watch 3, bensì il Huawei Watch GT.

Il display sul quadrante del Watch GT ha un diametro di 1.39 pollici, quindi 3,53 centimetri, e una risoluzione di 454x454 pixel. Le notifiche vengono visualizzate sul mini display e non segna solo la posizione GPS, ma misura anche il polso e la qualità del tuo sonno.

Secondo le specifiche, la batteria dell’orologio dura fino a due settimane. Rispetto agli smartwatch che devono essere ricaricati quasi ogni giorno, questa durata è davvero esagerata.

Questo orologio impermeabile traccia inoltre le seguenti attività:

  1. Camminare
  2. Correre
  3. Nuotare
  4. Andare in bici
  5. Scalare

Il Huawei Watch GT ha un cinturino nero/rosso e uno in pelle scura.

La star dello spettacolo: il Huawei Mate 20

I presenti all’Excel non aspettavano altro: Richard Yu mostra il Huawei Mate 20. In primavera ho detto che il Mate 20 Pro sarebbe stato l'unico telefono di quest’anno a non essere all’altezza del Huawei P20 Pro. Le specifiche promettono molto.

  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Nero)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Nero)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Nero)
CHF 999.–
Huawei Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Nero)
Eleva il tuo potenziale.
1

Disponibilità

  • Al momento non disponibile e data di consegna sconosciuta.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Midnight Blue)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Midnight Blue)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Midnight Blue)
CHF 999.–
Huawei Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Midnight Blue)
Eleva il tuo potenziale.
1

Disponibilità

  • Al momento non disponibile e data di consegna sconosciuta.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Twilight)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Twilight)
  • Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Twilight)
CHF 999.–
Huawei Mate 20 Pro + Watch GT (6.39", 128GB, Doppia SIM, 40MP, Twilight)
Eleva il tuo potenziale.
1

Disponibilità

  • Al momento non disponibile e data di consegna sconosciuta.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Nero)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Nero)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Nero)
CHF 599.–anziché 688.–1
Huawei Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Nero)
5

Disponibilità

  • ca. 2 settimane

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Midnight Blue)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Midnight Blue)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Midnight Blue)
CHF 675.–
Huawei Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Midnight Blue)
5

Disponibilità

Invio postale

  • 6 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 12:30
  • Berna: oggi alle 17:00
  • Dietikon: oggi alle 13:30
  • Ginevra: domani alle 14:00
  • Kriens: domani alle 13:00
  • Losanna: domani alle 12:30
  • San Gallo: domani alle 13:00
  • Winterthur: domani alle 12:00
  • Wohlen: oggi alle 13:00
  • Zurigo: oggi alle 17:30

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Twilight)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Twilight)
  • Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Twilight)
CHF 675.–
Huawei Mate 20 (6.53", 128GB, Doppia SIM, 12MP, Twilight)
5

Disponibilità

Invio postale

  • Più di 10 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 12:30
  • Berna: oggi alle 17:00
  • Dietikon: oggi alle 13:30
  • Ginevra: domani alle 14:00
  • Kriens: domani alle 13:00
  • Losanna: domani alle 12:30
  • San Gallo: domani alle 13:00
  • Winterthur: domani alle 12:00
  • Wohlen: oggi alle 13:00
  • Zurigo: oggi alle 17:30

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Sul Kirin 980 System-on-a-Chip (SoC) funzionano Android 9.0 e l'interfaccia utente di Huawei Emui 9.0. Emui è uscito dal bozzolo negli ultimi anni, ma ancora non mi piace. Raccomando quindi, nonostante tutto, di cambiare l'interfaccia utente.

Migliora il look delle tue icone <strong>EMUI di Huawei</strong>
Retroscena

Migliora il look delle tue icone EMUI di Huawei

<strong>Product Sans auf Huawei</strong>: Neue Schriftarten für Emui 8
FaidatéSapere

Product Sans auf Huawei: Neue Schriftarten für Emui 8

<strong>Nova Launcher</strong>: i cinque franchi che avrai speso meglio per il tuo cellulare
SmartphoneRetroscena

Nova Launcher: i cinque franchi che avrai speso meglio per il tuo cellulare

Il Mate 20 ha una piccola batteria da 4000 mAh, la versione Pro ne ha una da 4200 mAh. Se il software si comporta in modo simile ai dispositivi in primavera, il Mate 20 durerà facilmente un giorno e mezzo. La tecnologia di ricarica è stata migliorata grazie al nuovo Kirin.

Entrambi i modelli dispongono di tre obiettivi Leica:

  1. 40 megapixel, f/1.8, grandangolo
  2. 20 megapixel, f/2.2, ultra-grandangolo
  3. 8 megapixel, f/2.4, teleobiettivo, autofocus

Anche senza l’IA Master, ancora installato ma disattivato di default dopo un recente aggiornamento, è possibile scattare e riprendere immagini e video davvero spettacolari. Sul fronte, in entrambi i modelli, si trova una selfie cam da 24 megapixel – tutto in un notch. Nel Mate 20 Pro, il notch è molto più grande rispetto al Mate 20; infatti, nel Pro si trova ancora una fotocamera con sensore di profondità 3D, che serve a riconoscere il tuo volto più velocemente e permettere al face unlock di sbloccare il tuo smartphone in meno di 0,6 secondi. Inoltre, anche la qualità dei selfie è migliorata. E naturalmente, il sensore di profondità è anche uno scanner 3D. Sony lo ha già fatto, ma Huawei pensa di aver fatto ancora meglio.

Gli oggetti scannerizzati possono essere collocati vicino a persone reali o altri oggetti nell’Augmented Reality Environment. Richard Yu e un collaboratore lo dimostrano con un panda di peluche. Non sembra molto convincente, o almeno non da lontano dove mi trovo. Stasera scannerizzerò qualcosa. Se hai suggerimenti su cosa scannerizzare, scrivilo nei commenti in basso. Vedrò cosa fare, ma non prometto nulla.

Le prestazioni del sistema nel Mate 20 sono inferiori, perché la piattaforma dispone solo di 4GB di RAM, mentre la versione Pro ha ben 6GB. Per gli utenti che vogliono più potenza è chiaro: se vuoi un Mate 20, allora meglio un Pro. Entrambe le versioni dello smartphone dispongono di una Neural Processing Unit (NPU) duale, che rende l’intelligenza del dispositivo non solo più veloce, ma anche più efficiente e a risparmio energetico.

Senza scheda SIM, il Mate 20 pesa 188 grammi, la versione Pro 189.

Ovviamente c’è anche una versione in design Porsche. Presentato dalla stessa fucina di design, promette molti aggettivi con un accento tedesco: «It's a product of passion and ingenuity… a testament to accomplishment by teamwork… we're collaborating, inviting, innovating...» e così via. Lo sai già. Ma ha davvero un aspetto chic. La parte frontale è praticamente un semplice schermo e i bordi dello schermo – chiamati lunette – sono ancora più piccoli rispetto alla serie Mate 20, mentre il retro è realizzato in pelle e vetro. L’ispirazione proviene dal marchio di auto tedesco e il retro è completamente piatto. Nessun rigonfiamento della fotocamera o altro. In aggiunta, il dispositivo dispone di 8GB di RAM e 512 GB di memoria interna.

Huawei diventa più intelligente, ma anche più invadente

Nella sua presentazione, Richard Yu mostra le nuove caratteristiche del telefono in termini di intelligenza artificiale (IA). Queste includono non solo un riconoscimento facciale migliorato bensì anche l’aggancio a una vasta gamma di servizi online. I fornitori sono collegati direttamente alla app – oltre 200 in tutto il mondo – e se punti la fotocamera sul tuo cibo, è possibile che una app ti dica il numero di calorie che contiene.

Sembra un gadget, ma lascia un retrogusto scialbo. Ci serve davvero un telefono che ci dice quante calorie assumiamo e che va a fare un po’ di shopping al posto nostro? E se decidessimo ancora noi dove e cosa comprare? E quali strategie hanno portato Huawei a connettere i fornitori? Si tratta solo di soldi? Perché se questo è il caso, allora i rivenditori possono semplicemente gettare soldi verso Huawei e fare vendite massicce, perché il dispositivo acquista in modo semi-indipendente. I piccoli negozi ne risentono inevitabilmente: non possono permettersi la connessione e quindi perdono fatturato. Sarebbe un peccato, perché questo rende il nostro mondo più comodo, ma più noioso.

In compenso, il Mate 20 Pro vanta migliori caratteristiche di sicurezza. Face Unlock è ora molto più sensibile e integrato direttamente in Android. Ciò rende impossibile sbloccare il telefono tramite foto. Il riconoscimento facciale serve ora come ulteriore fattore di autenticazione con il quale possono essere attivate le operazioni di pagamento.

Il Huawei Mate 20 Pro funziona con Android 9.0, quindi porta con sé il benessere digitale e tutte le altre caratteristiche della nuova versione Android.

<strong>Android Pie</strong>: uno sguardo alla rivoluzione Android
SmartphoneSapere

Android Pie: uno sguardo alla rivoluzione Android

Huawei si sta espandendo anche in direzione clienti commerciali. È anche Android Enterprise Recommended.

Huawei Mate 20 X: One more big thing

Richard Yu ha preso qualcosa dal fondatore di Apple Steve Jobs. Infatti, lui ha One More Big Thing, invece del «One more thing» di Jobs. Il Mate 20 X ha più dell’80% di superficie schermo. La versione X non dovrebbe supportare solo la Huawei Pen con 96 stadi di pressione, ma anche un miglior divertimento multimediale e una batteria da 5000mAh. «You'll never worry about this phone's battery», dice Richard Yu. Mostra una diapositiva che conduce di nuovo in direzione Apple. Sorvolando l'Atlantico con costante consumo dei media, l'ultimo iPhone ha ancora il 10% di batteria, il Mate X ne ha ancora 46.

L’applauso è un po’ contenuto. Anche quando Richard Yu introduce il sistema di raffreddamento con la Vapor Chamber, in cui il vapore o la condensa dovrebbero raffreddare il telefono. A tale scopo, nel telefono è integrata una pellicola di grafene che dovrebbe aiutare anche il raffreddamento. Per i giocatori, ci sarà un gamepad da aggiungere quando si è in giro.

«Lo schermo è più grande di quello della Nintendo Switch», afferma Richard Yu.

La dichiarazione della conferenza stampa è chiara: Huawei diventa coraggiosa, non si sbrodola più e ha deciso il suo percorso, e cioè attaccare. La concorrenza deve preoccuparsi, sforzarsi e mostrarsi coraggiosa. Huawei l'ha fatto la scorsa stagione e ovviamente ha dato i suoi frutti.

Finito. Scappo dalla folla e spero che le persone dietro di me smettano di spingermi continuamente. Vado a testare lo smartphone. Ti farò avere degli aggiornamenti.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

<strong>Huawei Mate 20</strong>: le prime ore con lo smartphone che può caricare altri smartphone
video
SmartphoneNovità e trend

Huawei Mate 20: le prime ore con lo smartphone che può caricare altri smartphone

Ordina subito: il nuovo <strong>Huawei Mate20 Pro</strong>
SmartphoneNovità nell'assortimento

Ordina subito: il nuovo Huawei Mate20 Pro

I <strong>nuovi smartphone</strong> per l’inverno
SmartphoneNovità nell'assortimento

I nuovi smartphone per l’inverno

User

Dominik Bärlocher, Zurigo

  • Senior Editor
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

19 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User sisigrist

Toller Artikel, eine Sache sehe ich differenziert: Wäre hier "Hold my beer" nicht eher das Reverse Wireless Charging Feature beim Mate 20 Pro? So was lässt doch die Mitbewerber leer schlucken... :-)

16.10.2018
User Anonymous

Huawei nimmt alle auseinander. Sie haben kapiert was wir brauchen. Einen ordentlichen Akku und eine gute Leistung. Die super Kamera als Beilage und geile Features. Vorallem das mit dem Reverse Wireless Charging :))).

16.10.2018
User Spl4tt

Ach ja, darum locken sie auch den Bootloader und entfernen den Headphone jack.
Nicht alle sind zufrieden mit Huawei. Überhaupt nicht. Huawei ist bald Apple 2.0, besonders jetzt mit der proprietären Storage card. Ihr ganzes OS ist Apple angelehnt. Aber das scheint ja das zu sein was die Leute wollen, huh.

17.10.2018
User Dominik Bärlocher

Spl4tt: Die Karte ist meines Wissens nach nicht proprietär. Huawei hat die Karte zwar entwickelt und führt sie als erste ein, aber laut Offiziellen in London sind "andere Hersteller eingeladen, Karten zu bauen".

17.10.2018
User Spl4tt

Ja klar, aber war profitiert echt am meisten davon? Aber ja, proprietär ist dann das falsche Wort.

Ausser andere Hersteller sind gezwungen Lizensierungskosten zu zahlen. Ähnlich wie beim Lightning port. Ich nehme an das haben sie nicht erwähnt, oder gibt es da schon mehr Infos?

18.10.2018
Rispondi
User Anonymous

Das Mate 20 Pro scheint gelungen, eigentlich alles was mich an meinem P20Pro stört haben sie jetzt eingebaut oder verbessert. Hut ab Huawei.

17.10.2018
User pascal2008

s mate 20x wird von digitec importiert?

16.10.2018
User PandamitSauce90

Würde mich auch wunder nehmen

16.10.2018
User Anonymous

Mich auch

16.10.2018
User jimmy_fizzle

Richard Yu:
"7 inch phone only launch in china and malaysia."

17.10.2018
User pascal2008

ja und digitec kann ja importieren !!!

17.10.2018
User Anonymous

Pixel launched auch nicht in der Schweiz. Oneplus bisher auch nicht. Hielt Digitec bisher nicht vom Import ab. Hoffentlich hat das mate 20 x Band 20...

17.10.2018
Rispondi
User (Noepi)

Hat Huawei einen Wireless Charger vorgestellt, welcher das 15 W Laden des neuen Mates unterstützt? Wenn ja werdet ihr diesen bald anbieten???

16.10.2018
User Spl4tt

Wow, die Karte ist ja ein totals no-go. Wtf Huawei

17.10.2018
User Dominik Bärlocher

Der Kartenstandard ist offen. Andere Hersteller sind laut Offiziellen Huaweis "eingeladen, ihre eigenen Karten zu bauen". Aber ja, es wirkt noch etwas seltsam. Ich werde mir die Karte mal genauer ansehen.

17.10.2018
User Spl4tt

Das ist einfach wieder ein proprietärer Standard um mehr Geld abzusaugen, mehr nicht. Platz ist wohl kaum der Grund, jetzt wo sie ja schon die 3.5 Klinke eliminiert haben. Fühlt sich so an als würde man an jeder Ecke suchen wie man noch mehr Geld abzwacken kann.

18.10.2018
Rispondi
User Schnurle

Wie hoch ist die Wahrscheinlichkeit dass man mit dem Reverse Charging aus versehen den Magnetstreifen von seiner Kreditkarte killt?

16.10.2018
User Votaja

0 da es meines Wissens kein Magnetstreifen mehr ist.

17.10.2018
Rispondi