Non sei connesso a internet.
Corporate logo
SmartphonePresentazione prodotti 1724

HTC U12+: design invisibile e bordi sensibili al tatto

Molti ne hanno previsto la caduta, ma HTC è ancora in piedi. E ha appena rilasciato il suo ultimo smartphone: l'HTC U12+. Se vuoi scoprire perché questo nuovo telefono è un'evoluzione più che una rivoluzione, continua a leggere.

Il design quasi trasparente di questo modello, successore dell’HTC U11 e U11+, sicuramente si fa notare.

  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Rosso fiamma)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Rosso fiamma)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Rosso fiamma)
CHF 779.–
HTC U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Rosso fiamma)
14

Disponibilità

Invio postale

  • 9 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 12:30
  • Berna: domani alle 12:00
  • Dietikon: domani alle 13:30
  • Ginevra: domani alle 14:00
  • Kriens: domani alle 13:00
  • Losanna: domani alle 12:30
  • San Gallo: domani alle 13:00
  • Winterthur: domani alle 12:00
  • Wohlen: domani alle 11:00
  • Zurigo: domani alle 12:15

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, blu traslucido)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, blu traslucido)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, blu traslucido)
Showroom
CHF 797.–
HTC U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, blu traslucido)
14

Disponibilità

Invio postale

  • Termine di consegna non confermato: circa 8 – 10 giorni

Ritiro

  • Basilea: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Berna: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Dietikon: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Ginevra: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Kriens: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Losanna: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • San Gallo: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Winterthur: Termine di consegna non confermato: circa 9 – 11 giorni
  • Wohlen: Termine di consegna non confermato: circa 9 – 11 giorni
  • Zurigo: Ancora solo 1 pezzo(i)

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Titanium Black)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Titanium Black)
  • U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Titanium Black)
CHF 799.–
HTC U12+ (6", 64GB, Doppia SIM, 12MP, Titanium Black)
14

Disponibilità

Invio postale

  • Più di 10 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 12:30
  • Berna: domani alle 12:00
  • Dietikon: domani alle 13:30
  • Ginevra: domani alle 14:00
  • Kriens: domani alle 13:00
  • Losanna: domani alle 12:30
  • San Gallo: domani alle 13:00
  • Winterthur: domani alle 12:00
  • Wohlen: domani alle 11:00
  • Zurigo: domani alle 12:15

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

«Ai consumatori piace guardare all'interno di un telefono cellulare. Non possono farlo se la struttura non è trasparente», afferma Fabian Nappenbach, Director Product Marketing Europe di HTC.

Ha ragione: la batteria in basso, l'obiettivo della fotocamera in alto, un cavo che attraversa il lato posteriore... lo smartphone presentato da HTC all'evento di lancio presso l'Hotel 25hours di Zurigo ovest è unico nel suo genere. E il «Blue» del colore «Translucent Blue» per fortuna non è trasparente come quello del Gameboy Color.

Sarebbe stato troppo bello per essere vero.

I responsabili HTC non erano sicuri che il progetto avrebbe avuto successo quando, l'anno scorso, hanno rilasciato un U11 trasparente in edizione limitata. «Non ne eravamo ancora sicuri al 100% », ammette Nappenbach. Tuttavia, il feedback è stato così positivo che la versione trasparente è stata selezionata direttamente per il nuovo prodotto di punta. E quindi nella pubblicità vedrai soprattutto il cellulare blu trasparente.

Il design trasparente è particolare, ma ha un certo fascino.

Fabian Nappenbach si augura che gli smartphone HTC riacquistino il loro titolo di pionieri del settore, almeno per quanto riguarda il design. Le sue aspettative sono chiare: «Vogliamo che i clienti riconoscano subito i nostri telefoni quando vedono la pubblicità».

Un’azienda sottovalutata

Torniamo indietro di un'ora. La parola «pioniere» non è stata scelta per caso: c’è stato un tempo in cui HTC era considerato un pioniere nel settore smartphone, prima che i suoi concorrenti sudcoreani e americani, Samsung e Apple, ne assumessero il controllo. I profitti sono crollati e da allora HTC si è dovuto accontentare della misera quota di mercato rimasta. L'anno scorso, Google si è accaparrata i designer e i brevetti del marchio per quasi un miliardo di dollari. E poi ci sono gli smartphone cinesi.

Insomma, tempi duri per HTC.

Nonostante si vociferasse che presto sarebbe uscito dal mercato, con l'U12+ il marchio dimostra di non volerne sapere. È chiaro: HTC non ha alcuna intenzione di abbandonare il settore degli smartphone.

Il telefono è sensibile... ai gesti

Fabian Nappenbach è vivace e simpatico. Il suo stile – jeans e gilet di lana – è perfetto per l'atmosfera rilassante della sala riunioni «Zunftstube», progettata per 20 persone. Ma noi siamo in pochi: la nostra video producer Stephanie Tresch, io e il team HTC, formato da quattro persone. Siamo tutti intorno a Nappenbach. Per fortuna, Nappenbach sa come smorzare l’atmosfera un po’ opprimente con il suo entusiasmo nei confronti del telefono.

Per prima cosa, ci dà una panoramica dell’hardware:

  • Android 8 Oreo, espandibile a Android P (data sconosciuta)
  • Classe di protezione IP68
  • Processore Qualcomm Snapdragon 845 con 6 GB di memoria
  • GPU Adreno 630
  • Memoria interna da 64 GB, opzionale da 128 GB, espandibile fino a 2 TB
  • Dual Sim: sì, slot ibrido
  • Batteria da 3500 mAh

«Un dispositivo rettangolare dotato di hardware eccezionale? Può imitarlo chiunque, e piuttosto in fretta», dice Nappenbach, «quindi ci siamo chiesti come potevamo distinguerci».

Poi, per la prima volta, ci mostra il nuovo HTC U12+. Durante la presentazione, che si svolge alle sue spalle su uno schermo, vediamo lo slogan pubblicitario di HTC, «Live on the Edge». In italiano dovrebbe equivalere a «Vivi al limite», ma in inglese allude anche alla tecnologia «Edge Sense». Così il gioco di parole in italiano si perde, ma Nappenbach ne è consapevole e, con un sorriso, commenta: «Un problema di cui per fortuna non devo occuparmi io, ma che lascio con piacere ai nostri traduttori».

La tecnologia Edge Sense si riferisce ai bordi del telefono sensibili al tatto già presenti sul modello precedente. Cosa significa, concretamente: tutte le funzioni del telefono sono accessibili premendo o cliccando sui bordi del dispositivo. La tecnologia del nuovo telefono si chiama Edge Sense 2, perché sono stati aggiunti nuovi gesti e quindi ci sono più funzioni.

I bordi reagiscono al tocco e ai gesti.

Ecco un esempio concreto: immagina di camminare per strada e di avere solo una mano libera. Toccando due volte il bordo si apre una rotellina nella pagina corrispondente con le applicazioni predefinite. Un'idea semplice ma pratica. E non è tutto: premendo contemporaneamente su entrambi i bordi, puoi aprire la tua applicazione preferita e configurarla perché ruoti verso l'alto o verso il basso con un semplice doppio clic sul lato.

«Abbiamo molte idee per questo concetto e continueremo a svilupparlo», afferma Nappenbach. Se la tecnologia Edge Sense dell'U11 non ci aveva dato l’impressione di essere ancora «matura», l’Edge Sense 2 dell'U12+ sembra aver fatto qualche progresso.

Toccando due volte il bordo in basso a destra si apre la rotella con le app. Davvero pratico quando hai solo una mano libera.

Ma potrebbe esserci qualcosa di più, che invece manca: nell'applicazione della fotocamera, non puoi ingrandire o ridurre lo zoom toccando i bordi. Gli stessi gesti potrebbero regolare il volume di un'applicazione musicale. E un doppio, anche triplo clic potrebbe accendere e spegnere lo schermo. Se HTC fosse del tutto coerente, eliminerebbe i pulsanti laterali e integrerebbe le loro funzioni con la tecnologia Edge Sense.

Sarebbe un design davvero unico.

Due fotocamere in una

Nappenbach passa all'argomento fotocamera: «È vero, negli ultimi anni i nostri clienti non hanno mai saputo quale fotocamera sarebbe stata montata sui loro dispositivi». Allude al fatto che le versioni precedenti delle fotocamere – come quelle dell'HTC One M8 o dell'HTC One M9 – godevano di una cattiva reputazione. DxOMark ha assegnato loro punteggi di 68, 69 o 78 (in inglese). La situazione è cambiata drasticamente da quando l'U11 ha riscosso un grande successo, guadagnando un punteggio di 90.

L'hardware in breve:

  • Sensore 1 fotocamera principale: 12,2 MP Ultra Pixel 4 con f/1,75 f-stop e lunghezza focale di 25 mm, stabilizzatore ottico dell'immagine ed EIS
  • Sensore 2 fotocamera principale: fotocamera da 16 MP con f/2,6 f-stop e lunghezza focale di 50 mm, modalità bokeh in tempo reale
  • Fotocamera frontale: Dual Cam, f/2.0 f-stop con lunghezza focale di 28 mm
  • Google Lense – analisi intelligente delle immagini
HTC torna a un sistema a doppia fotocamera

La novità è che, con l’U12+, HTC utilizza due fotocamere per ogni lato. Ci avevano già provato, ma Nappenbach spiega che non erano rimasti soddisfatti dell'implementazione: «La tecnologia non era ancora pronta».

Ora, il sistema a doppia fotocamera torna sul palco in grande stile. «Abbiamo lavorato con DxOMark fin dalle prime fasi di sviluppo», dice Nappenbach, che ci assicura che HTC continuerà a utilizzare la fotocamera molto apprezzata dell'U11. Ovviamente, l'U12+ dovrà ottenere il punteggio più alto mai ricevuto da un sistema a doppia fotocamera da DxOMark. Ma dovremo attendere il lancio del telefono prima di avere accesso ai numeri e ai risultati ufficiali.

E ovviamente a quel punto dovremo fare un test.

Finalmente il telefono è nelle nostre mani

Questo prelancio non è un evento in grande stile tipo Samsung o Huawei, dove di regola ci sono centinaia di persone in attesa di toccare il telefono con le proprie mani. Qui ci siamo solo noi, così possiamo provare lo smartphone in pace e tranquillità.

Il design Liquid Surface si fa subito notare: la parte anteriore e posteriore sono realizzate in vetro, e i bordi non sono spigolosi. Con un peso di 188 g non è esattamente leggero, ma rimane comodo in mano. Vediamo com’è la fotocamera.

Il modello precedente ha ricevuto un’ottima valutazione. Come se la cava la fotocamera dell’U12+?

A prima vista, la qualità dell'immagine è buona, anche se è difficile da determinare nel buio atrio dell'hotel 25hours con i suoi sedili e cuscini rosso scuro. Grazie all'obiettivo posteriore, le immagini scattate in ambienti bui sono relativamente nitide. L'U12+ dispone di un doppio zoom ottico e persino di uno zoom digitale 10x. L’intelligenza artificiale, onnipresente di questi tempi, fa sì che anche le immagini scattate con uno zoom elevato contengano informazioni sufficienti per non essere troppo pixelate o angolari.

La fotocamera è anche in grado di creare un effetto bokeh in tempo reale: quando la funzione bokeh – una profondità di campo artificiale, quindi – è attiva, è possibile visualizzare il risultato direttamente nel Viewfinder. L'applicazione calcola l'effetto con lo sfondo sfocato in tempo reale, non dopo che la foto è stata scattata. Nella modalità pro, è possibile regolare le impostazioni ISO o il bilanciamento del bianco autonomamente. Poiché il telefono che ci viene presentato durante l’evento di lancio non è la sua versione definitiva, non abbiamo il diritto di pubblicare le foto scattate. Peccato.

Perché tutti si dimenticano dell'applicazione video?

Fabian Nappenbach termina parlando dell'applicazione video. Secondo lui, viene trascurata troppo spesso dai produttori di smartphone: «Avete notato il numero di video pubblicati su Facebook? Sembra che per gli utenti siano importanti quanto le foto».

Alcuni fatti concreti:

  • Registrazioni 4K con stabilizzatore ottico d'immagine in 60 FPS
  • Hyperlapse stabilizzato
  • Zoom continuo fino a 4x
  • Video slow motion (1080p / 240 FPS)
  • Registrazione audio 3D e zoom audio

Cosa significa zoom continuo? Quando registri un video, puoi eseguire lo zoom in avanti e indietro manualmente o automaticamente, in modo continuo. Basta sfiorare leggermente lo schermo con il dito. Grazie a questa funzione, fare lo zoom non è più l’impresa goffa e ridicola tipica di video come questo:

Ta-da-daaaaaa!.

Ah: insieme all’U12 +, HTC ti consegnerà anche le cuffie USonic USB-C, dotate di tecnologia fonoisolante.

Un'evoluzione interessante, ma non una rivoluzione

Sì, è così che funziona.

L'HTC U12+. Un gran bel telefono. Il clamore è fondamentalmente giustificato. Non solo è molto elegante – soprattutto la versione trasparente – ma è anche molto potente. Un prodotto di punta.

Con Edge Sense 2, HTC cerca di offrire qualcosa che nessun altro produttore ha: bordi che reagiscono al tatto e ai gesti. Resta da vedere fino a che punto questo sia veramente utile nella tua vita quotidiana.

Il sistema a doppia fotocamera è molto promettente e i nostri primi test ci hanno convinti, ma vorrei sapere qual è il valore del punteggio DxOMark. Naturalmente, c'è solo un modo per scoprirlo. Ma sulla mia scrivania per ora non ho un HTC U12+.

Quanto può essere difficile trovarne uno?

Potrebbero interessarti anche questi articoli

OnePlus, Samsung, Huawei: <strong>i bestseller in nuove varianti di colore</strong>
SmartphoneAssortimento

OnePlus, Samsung, Huawei: i bestseller in nuove varianti di colore

<strong>Xiaomi POCO F1</strong>: il killer dei super marchi?
SmartphoneAssortimento

Xiaomi POCO F1: il killer dei super marchi?

<strong>Samsung alla IFA</strong>: 4k è il passato
Home cinemaNovità e tendenze

Samsung alla IFA: 4k è il passato

User
Avventure nella natura e sport che mi spingono al limite descrivono la mia zona confortevole. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono entusiasta delle colonne sonore dei film e ciò si sposa con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot».

17 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User Anonymous

Naechstes mal, wenn ihr ein Video macht - versucht doch die Augen scharf ins Bild zu kriegen, statt die Ohren / Schultern. Wirkt gleich viel besser...

23.05.2018
User Dubsteasy

Tönt sehr interessant. Aber was noch wichtig wäre: Hat es einen 3.5mm Jack-Anschluss?

24.05.2018
User Anonymous

Nein, wie bereits beim U11 gibt es auch beim U12 keinen 3.5mm Anschluss.

24.05.2018
User Luca Fontana

Nein, hat er (leider?) nicht :-). Ein Dongle sollte aber wie schon beim U11 gleich mitgeliefert werden.

24.05.2018
User Dubsteasy

Schade...
Das ist ein Dealbreaker.

24.05.2018
User Luca Fontana

Die Sache ist die: HTC nutzt den USB-C-Port für seine Kopfhörer, weil Daten damit bidirektional fliessen können. Das heisst, dass Daten nicht nur vom Phone zum Hörer fliessen, sondern auch vom Hörer zum Phone. In der Praxis schickt es dir einen Ton aufs Ohr, das ein Echo erzeugt, und basierend darauf stellt das Phone dann ein, wie der Sound am besten klingen soll.

Und ja, der Qualitätsunterschied ist deutlich hörbar :-).

24.05.2018
User Anonymous

Wenn ich solche Soundtechnischen sachen lese die dann als "Errungenschaft" verkauft werden kriege ich Hodenkrebs.
Kauft euch einen vernüftigen Hi-Res Player.
Dann braucht ihr das von Herrn Fontana beschriebenen Ton vergewaltigungs geschwurbel nicht und auch keine sinnlosen Adapter mehr... Ach ja, die Qualtät ist auch bei mp3 Files um längen besser...

24.05.2018
Rispondi
User Muster.Frau

Cooles Bericht

24.05.2018
User overlord84

Klare Sache. Das DING muss her!

29.05.2018
User MakeAppsNotWar

4k = UHD? richtig

Wäre sonst auch zu schön..

23.05.2018
User Mr.Shin-Chan

So neu ist das Design nicht, gibt viele Youtuber die zeigen wie man selber die Rückplatte transparent macht und das meine Freunde sieht verdammt schick aus. Diese Technik nicht nur visuell in "WinMovie Maker Videos" zu sehen ist, wie ich finde sehr schön

23.05.2018
User tomtomk99

Warum sieht es auf dem letzten Bild so aus, als hätte das U12+ unten keinen Rahmen?

24.05.2018
User claudio.haenggi

Guten Abend
Was mir aufgefallen ist, war, dass ich sowohl im Swisscom Shop wie auch bei Mediamarkt mit verdrehten (negativ gemeint) Augen behandelt wurde. Ich durfte nicht mal die gewünschte Farbe vom U11 bestellen lassen. Ich lass die Finger, wenn kein 3.5 mm Anschluss. Dongle nur über HTC ..((

25.05.2018
User Anonymous

Es wird Zeit.

Zeit das ich ein Griff erfinde mit dem man das Smartphone auch als Cricketschläger verwenden kann.

Die Millionen werden nur so reinprasseln. Zumindest in Indien.

24.05.2018
User Luca Fontana

Gibt's doch schon. Es nennt sich Selfie-Stick :)

25.05.2018
Rispondi
User janick141

Man kann HTC noch so schön reden. Sie kriegen einfach nix hin. Hatte 6 Jahre lang je 3 Htc Handys. Wurde masslos enttäuscht beim Htc 10. Jetzt auf Huawei umgestiegen und beste Entscheidung.

27.05.2018
User dhoffman

Da hab ich ganz andere Erfahrungen, habe seit Jahren HTC und zur Zeit das HTC U11, bin top zufrieden mit der Leistung, den Fotos, dem Look and Feel, der Performance und auch vor allem mit Edge Sense, eine echte Erleichterung fürs spontane Fotografieren. Werde jederzeit wieder HTC kaufen...

28.05.2018
Rispondi