Non sei connesso a internet.
Corporate logo
SportOutdoorCiclismoRecensione 85

Garmin Edge 1030: il bike-computer per ciclisti ambiziosi

Pianifichi il tuo allenamento non solo in modo preciso, ma dai grossa importanza anche alle statistiche? Il bike-computer «Edge 1030» è proprio quello che fa per te. Ho testato personalmente il nuovo modello di Garmin.

Sinceramente, finora ho avuto poco a che fare con i bike-computer. In qualità di free rider non ho mai dato importanza a statistiche su velocità massime, lunghezza del percorso, dislivello e consumo di calorie. Per me conta solo divertirsi: là un salto, qui una fossa. Tuttavia, dallo scorso anno, dopo aver scambiato una Enduro per una Downhill, questi noiosi numeri sono diventati sempre più interessanti. Finora ho registrato tutto con il mio smartphone su Strava. Ma il mio telefono cellulare è molto impreciso e la batteria si scarica abbastanza velocemente. Era necessario un vero e proprio dispositivo. Allora, perché non il dispositivo professionale per eccellenza, il Garmin «Edge 1030»? Ho portato il super bike- computer con me per fare alcuni giri della casa.

Il computer

Il Garmin Edge 1030 è il successore del modello Edge 1000, che ha avuto grande successo. Tuttavia, il modello è stato modificato; da notare la cornice bianca e il grande display touch da 3,5 pollici. È possibile manovrare il dispositivo anche tramite tre tasti posti sul lato. La durata della batteria è di 20 ore e può essere raddoppiata fino a 40 ore grazie a un pacchetto batteria opzionale. Il dispositivo dispone di GPS, compatibile anche con il sistema satellitare russo GLONASS, altimetro barometrico, ANT+, Bluetooth, interfacce USB e WiFi. In questo modo si hanno i prerequisiti per la compatibilità con cinghie di trasmissione, misuratori di potenza, roller trainer e molto altro ancora. La memoria interna da 16 GB può essere espansa fino a 2 TB con una Micro SD o Micro SDC. Il dispositivo è impermeabile con IPX7 e pesa 123 grammi.

Preparazione

Se non hai esperienza con i bike-computer, come me, sarai un po’ sopraffatto. Approfondisco per circa un'ora prima di salire in bici. Faccio a meno delle istruzioni e studio il dispositivo secondo «Try and Error» e con Google. Il menu sembra essere molto ordinato a prima vista. Mi piace la presentazione pulita. Ma ciò che sembra buono in un primo momento, crea presto qualche problema. La guida ai menu non è così intuitiva come appare e quindi serve un certo tempo per ambientarsi. Garmin Edge 1030 è dotato di due set di montaggio: un normale attacco manubrio/telaio e un supporto aerodinamico. Ho scelto quello normale. Nonostante il diametro del manubrio di 35 millimetri, è estremamente resistente.

Display e servizio a portata di mano

Una volta indossato, Edge 1030 si presenta come un tablet. Il dispositivo è abbastanza grande con il suo display da 3,5 pollici. Le informazioni sono facili da leggere e il sensore di luminosità funziona bene. Non ho mai avuto problemi durante le mie corse e il passaggio alla modalità notturna funziona in tempo e senza intoppi. L'ampio display è facile da usare con i guanti. Durante la pedalata, tuttavia, capita spesso di commettere qualche errore di battitura. Ad esempio, se si scorre verso destra nell'applicazione principale, si passa dalla visualizzazione del computer della bicicletta alla modalità mappa. Viene visualizzato così il menu a tendina dall'alto. Fondamentalmente, però, il dispositivo è facile da usare e raramente devo togliere il guanto.

Tempi di durata della batteria

Secondo Garmin, la batteria del nuovo Edge 1030 dura fino a 20 ore. Durante il mio giro serale non posso sfruttare davvero questo tempo. Dal momento che non ho completamente caricato il dispositivo in anticipo, mi ritrovo in realtà a corto di batteria. Ho iniziato con circa il 25% di carica e ho pedalato per circa due ore. Poco prima della destinazione, l'apparecchio passa alla modalità di risparmio energetico e non può più essere utilizzato. I miei valori Strava sono spariti! Tuttavia, quando lo metto in carica, il dispositivo calcola il percorso e lo carica. Grazie al cielo!

Navigazione e mappe

Per testare la navigazione sul percorso, voglio scaricare alcuni file GPX e trasferirli sul dispositivo. Poiché il computer si sincronizza con l'applicazione Garmin Connect sullo smartphone tramite Bluetooth, penso sia un gioco da ragazzi. Immagino di poter scaricare i brani dal mio cellulare e sincronizzarli tramite l'app. Purtroppo, scopro che questo può essere fatto solo con delle deviazioni. Così scelgo un metodo classico: scaricare i file GPX sul computer portatile e trasferirli via dispositivo USB.

Verso il mio home trail: il Bachtel, nell’Oberland zurighese.

Il percorso più semplice porta intorno alla collina, perché è qui che la salita è più piacevole. Ma l’Edge 1030 in qualche modo non vuole ammetterlo. Vuole invece guidarmi lungo il percorso più diretto, più ripido e quindi più faticoso. Anche il ricalcolo del percorso funziona solo verso la fine della salita. Fortunatamente, nelle impostazioni di navigazione è possibile selezionare i possibili metodi di deviazione e routing. Se questo funziona, posso scoprirlo testando di più. La posizione, però, funziona perfettamente. La navigazione mostra sempre correttamente dove mi trovo. Ma questo non dovrebbe essere particolarmente difficile nell'Oberland zurighese. I segnali acustici, che segnalano curve strette, hanno attirato la mia attenzione in modo positivo. Non perderò quindi la deviazione sul sentiero. Ma mi interesserebbe molto sapere esattamente come funziona nelle Alpi.

La mappa di base installata è quella europea per biciclette. Ovviamente è possibile caricare sul dispositivo mappe topografiche alternative. In particolar modo per i ciclisti di mountain bike, la versione con mappe TOPO è ideale.

Garmin Connect: connesso con Strava

Bella la funzione Strava integrata. Non appena finisco un tour, i dati vengono caricati direttamente automaticamente sul conto personale Strava. Interessante soprattutto per i membri premium di Strava è la possibilità di ottenere Live segment. In questo modo è possibile competere anche con altri.

Conclusione

A chi serve esattamente il Garmin Edge 1030? Al ciclista serale medio o al fanatico di allenamento e tecnica? In qualità di ciclista medio, non ne ho bisogno. Per qualche giro nei dintorni e qualche registrazione su Strava mi bastano un activity tracker e/o uno smartphone. Le possibilità offerte dalla periferica Edge 1030 non sono esaurite. Il dispositivo è adatto al ciclista particolarmente ambizioso che vuole seguire molto da vicino il suo training. In combinazione con i sensori di potenza, la cintura di frequenza cardiaca e i piani di allenamento, rivela i suoi veri punti di forza. Il dispositivo è perfetto anche per coloro che vogliono misurarsi online dal vivo con i partner d’allenamento e soprattutto per gli avventurieri che sono sulla strada per diversi giorni e stanno pianificando grandi tour, come ad esempio attraversare le Alpi.

  • Edge 1030 (Europa)
  • Edge 1030 (Europa)
  • Edge 1030 (Europa)
Showroom
CHF 529.–
Garmin Edge 1030 (Europa)
11

Disponibilità

Invio postale

  • 5 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Berna: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Dietikon: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Genf: circa 20.08.2018
  • Kriens: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Losanna: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • San Gallo: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Winterthur: Ancora solo 1 pezzo(i)
  • Wohlen: domani alle 11:00
  • Zurigo: Ancora solo 1 pezzo(i)

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

User
Surfare in solitaria in Marocco o meglio stare in sella alla «Never End» presso il Bikepark di Laax? Andare a surfare nella Reuss oppure esercitarsi con i backflip? Grazie ai miei due hobby trovo sempre qualcosa da fare, anche quando le condizioni meteorologiche sono poco solari. Oggi preferisco lasciare le gare di freeride e slopestyle ai giovani selvaggi con le ossa di gomma e organizzare gare con il mio club nel Bikepark Rüti. In qualità di Category Marketing Specialist nel settore della bicicletta, posso vivere la mia passione quotidianamente anche nel mio lavoro.

8 Commenti

Per favore, effettua il login.

Devi effettuare il login per scrivere un nuovo commento.


User bluewatercat

Ich überlege mir eben auch so ein Teil zu holen für MTB Touren in den Bergen aber leider sind ja die Feedbacks nicht gerade die tollsten. Gibt es überhaupt Alternativen ?

09.05.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User danibo03

Schau dir mal das Teasi an.
TEASI ONE³ Extend (Zentraleuropa)
Macht was es soll. Den Weg zeigen, Routen laden und aufzeichnen. Für die meisten Anwender reicht das. Nach dem 5. Garmin und x hundert Franken für Karten etc habe ich diesen Frühling gewechselt und bin zufrieden mit dem Teasi

15.05.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Rispondi
User batroo

Ich benutzte den 1030 fast jeden Tag und bin von Preis/Leistung enttäuscht. Er macht seine Sache gut - keine Frage! -> Ein 200 Franken Gerät tut dies jedoch auch. GPS-/Navi Funktionen sind definitiv nicht 2018 - würdig und bezgl. Hardware (z.b. Display) weit entfernt von aktuellen Smartphones.

09.05.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User thomashofm2

Habe im Winter einen Garmin Edge 1030 gekauft. Leider ist er mir schon bei der zweiten Radausfahrt auf den Boden gefallen und das Abdeckglas gesprungen. Ansonsten funktionierte er aber noch einwandfrei. Ich war dann sehr enttäuscht, dass Garmin offenbar aber das Abdeckglas nicht ersetzen kann, sondern mir nur ein neues Gerät für praktisch den Neupreis anbieten konnte. Kann ja nicht sein, dass man ein simples Glas nicht reparieren kann... War dann so verärgert, dass ich mittlerweile auf einen WAHOO ELEMNT umgestiegen bin und auch sehr happy damit bin.

24.05.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Anonymous

Man kann easy neue GPX Tracks aufs Gerät bringen. Zumindest am iPhone einfach eine GPX Datei aus irgendeiner Quelle im Browser anklicken und direkt über Garmin Connect Mobile importieren. Über Bluetooth mit dem Handy synchronisieren und schon hat man die Strecke auf dem Edge verfügbar.

11.06.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Anonymous

Alternativ funktioniert auch die Garmin IQ App von Komoot ganz gut. Eine in Komoot geplante oder vorhandene GPS Strecke lässt sich so einfach über das Handy auf den Edge1030 laden. Ebenfalls ganz ohne PC/Mac. Planen ist allerdings an einem PC/Mac in Komoot doch um einiges angenehmer. Aber auch solche Tracks synchronisiere ich danach über Bluetooth.. ;)

11.06.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Rispondi
User chris.gautschi

Garmin Edge 1030 mit Topo Switzerland PRO gekauft, irgendwie unbefriedigend, überhaupt nicht intuitiv, grösste Mühe mit dem Kartenmaterial, definitiv kein buy! Spart euch das Geld! Für Hilfe bei Garmin erreichst du niemanden nur Instruktionsvideos. Gibt es jemanden mit dem man sich telefonisch austauschen könnte?

13.07.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User aebi.witz

garmingps.ch/fr/ anrufen und Freddy verlangen, der hilf jederzeit

28.07.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Rispondi